Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7311 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 18 Giugno 2021

Tecniche chirurgiche per il trattamento dei corpi estranei intestinali del cane

  • I pazienti sottoposti a resezione e anastomosi avevano maggiori probabilità di sviluppare una deiscenza della ferita chirurgica
Vota questo articolo
(0 Voti)

eneterectomyGli autori di questo studio retrospettivo avevano l’obiettivo di quantificare il rischio di deiscenza nei cani sottoposti a resezione intestinale e anastomosi (IRA), rispetto all'enterotomia, nell'ambito della gestione chirurgica dei corpi estranei del piccolo intestino nella specie canina; gli autori, inoltre, hanno valutato l'associazione tra posizionamento del sondino nasogastrico per la nutrizione enterale precoce (EEN) e la durata di ospedalizzazione.

Sono state pertanto revisionate le cartelle cliniche dei cani sottoposti a enterotomia o IRA per ostruzione intestinale da corpo estraneo tra maggio 2008 e aprile 2018. È stata utilizzata la regressione logistica multivariata per quantificare l'associazione tra procedura chirurgica e deiscenza. La regressione lineare multipla è stata utilizzata per quantificare l'associazione tra posizionamento del sondino nasogastrico e durata di ospedalizzazione.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Michele Tumbarello Med Vet PhD student

Letto 296 volte Ultima modifica il Giovedì, 17 Giugno 2021 17:04

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares