Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7311 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 21 Giugno 2021

Utilizzo della vincristina ed impatto sulla funzionalità piastrinica nel cane

  • Studio prospettico condotto su 10 cani sani
Vota questo articolo
(0 Voti)

cockerLa vincristina potrebbe determinare un aumento del numero di piastrine circolanti; tuttavia, la capacità funzionale di queste piastrine appena rilasciate è sconosciuta. L’obiettivo degli autori era quello di valutare e confrontare la funzionalità delle piastrine mature e immature (reticolate) nei cani che ricevevano una singola somminsitrazione endovenosa di vincristina.

Nello studio sono stati pertanto inclusi 10 cani sani, i quali hanno ricevuto prospetticamente una singola somministrazione endovenosa di vincristina al dosaggio di di 0,02 mg/kg, oppure una soluzione salina allo 0,9%. Prima e dopo il trattamento nei giorni 3, 5 e 7, le piastrine (a riposo e dopo la stimolazione della trombina) sono state valutate mediante determinazione citofluorimetrica dell'espressione della P-selectina (CD62P). Le piastrine reticolate sono state distinte utilizzando la colorazione tiazolo arancione (TO).

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Michele Tumbarello Med Vet PhD student

Letto 208 volte Ultima modifica il Giovedì, 17 Giugno 2021 17:04

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares