Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7311 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 16 Luglio 2021

Concentrazioni sieriche di cobalamina nei cani con leishmaniosi

  • Le concentrazioni sieriche di cobalamina erano significativamente più basse nei cani con leishmaniosi rispetto ai cani sani
Vota questo articolo
(0 Voti)

German shephard dog layingL'ipocobalaminemia nei cani è comunemente associata a patologie gastrointestinali che determinano un ridotto assorbimento e utilizzo della cobalamina. Gli obiettivi di questo studio erano quelli di confrontare le concentrazioni sieriche di cobalamina tra cani con diagnosi di leishmaniosi e cani clinicamente sani e valutare possibili alterazioni delle concentrazioni sieriche di cobalamina nei cani con leishmaniosi durante il trattamento.

Sono stati inclusi nello studio, in modo prospettico, 52 cani con diagnosi di leishmaniosi e 129 cani clinicamente sani. La diagnosi di leishmaniosi si basava sulla presentazione clinica, sierologia positiva e presenza di amastigoti di Leishmania all’esame citologico linfonodale. Nel gruppo di cani con Leishmaniosi, 20 soggetti sono stati trattati con una combinazione di antimonato di meglumina e allopurinolo per 28 giorni e le concentrazioni sieriche di cobalamina sono state misurate prima dell'inizio del trattamento (timepoint 0) e nei giorni 14 e 28. 

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Antonio Maria Tardo Med Vet PhD student

Letto 232 volte Ultima modifica il Giovedì, 15 Luglio 2021 19:52

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares