Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7377 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 13 Ottobre 2021

Dati sulla cistinuria del cane e del gatto

  • La prevalenza in Europa è nettamente maggiore rispetto al Nord America
Vota questo articolo
(0 Voti)

bulloLo scopo degli autori di questa review era di riassumere le attuali conoscenze sulla cistinuria canina e felina sulla base dei dati disponibili in letteratura. 

La cistinuria è un difetto metabolico ereditario caratterizzato da un anomalo trasporto intestinale e renale degli aminoacidi in cui sono coinvolti la cistina e gli aminoacidi dibasici ornitina, lisina e arginina (COLA). A un normale pH delle urine, l'ornitina, la lisina e l'arginina sono solubili, ma la cisteina forma un dimero, la cistina, che è relativamente insolubile, con conseguente precipitazione dei cristalli. Mutazioni nei geni che codificano per il trasportatore COLA sono state identificate solo in alcune razze canine. I cani cistinurici possono formare uroliti (soprattutto nel tratto urinario inferiore) che sono associati a sintomi clinici tipici. 

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Michele Tumbarello Med Vet PhD student

Letto 262 volte Ultima modifica il Domenica, 03 Ottobre 2021 16:47

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares