Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7377 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 11 Ottobre 2021

Utilizzo dell'omeprazolo nei gatti con malattia renale cronica

  • Valutare l’effetto dell’omeprazolo sull’appetito dei gatti con malattia renale cronica
Vota questo articolo
(0 Voti)

Cat throwing up AdobeStock 179093612 1 2000x1216I gatti con malattia renale cronica (chronic kidney disease, CKD) mostrano spesso segni clinici come vomito e diminuzione dell'appetito e ricevono frequentemente omeprazolo o altri farmaci acido-soppressori nonostante la mancanza di prove a sostegno del loro uso. L’obiettivo del presente studio era quello di valutare l'effetto dell'omeprazolo, somministrato per via orale (PO) una volta al giorno, sull'appetito dei gatti con CKD. L’ipotesi degli autori era che l’omeprazolo sarebbe stato in grado di migliorare l'appetito nei gatti con CKD.

Sono stati inclusi nello studio 14 gatti di proprietà con diagnosi di CKD in stadio IRIS (International Renal Interest Society) 2 o 3 e diminuzione dell’appetito. I gatti sono stati inclusi prospetticamente in uno studio multi-istituzionale, in doppio cieco, randomizzato, crossover.  Nel corso dello studio i gatti hanno ricevuto omeprazolo (1 mg/kg) PO una volta al giorno per 14 giorni o placebo (capsula di gel di lattosio). Un registro giornaliero è stato compilato dal proprietario, utilizzando un sistema di punteggio a 5 punti, durante tutti i periodi di trattamento e riposo per valutare l'appetito.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Letto 708 volte Ultima modifica il Lunedì, 11 Ottobre 2021 22:37

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares