Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7430 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 15 Ottobre 2021

Parametri della coagulazione nei cani con infezione da Angiostrongylus vasorum

  • L'iperfibrinolisi è stata identificata nel 44% dei cani ed era più comune nei soggetti ipocoagulabili e con sanguinamenti patologici
Vota questo articolo
(0 Voti)

dog with snailL'infezione da Angiostrongylus vasorum è stata associata a coagulopatie inclusa l'iperfibrinolisi. L’obiettivo del presente studio era quello di confrontare i parametri della coagulazione, compresi i parametri di tromboelastometria (ROTEM), in cani con infezione naturale da A. vasorum rispetto ai cani sani.

Nei cani inclusi sono state registrate le seguenti variabili: segni clinici, conta leucocitaria, conta piastrinica, ematocrito, test di coagulazione plasmatica (PT, aPTT, concentrazione di fibrinogeno), D-dimero e parametri ROTEM S (Ex-tem, In-tem, Fib-tem, Ap-tem). I dati ottenuti sono stati analizzati e confrontati tra cani con sanguinamenti, cani senza sanguinamenti e cani del gruppo di controllo; E’ stato, inoltre, effettuato un confronto tra animali ipocoagulabili e normocoagulabili.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Letto 482 volte Ultima modifica il Mercoledì, 13 Ottobre 2021 22:02

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares