Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7473 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 26 Novembre 2021

Screening per la cardiomiopatia dilatativa nel cane

  • Descrivere i metodi di screening per la DCM nel cane
Vota questo articolo
(0 Voti)

Fotolia 109401461 Subscription Monthly MLa cardiomiopatia dilatativa (dilated cardiomyopathy, DCM) è la malattia cardiaca più comune nei cani di grossa taglia. La malattia può insorgere con aritmie o disfunzione sistolica del miocardio. L’obiettivo del presente studio era quello di descrivere i metodi di screening per la DCM in varie razze e fornire un nuovo sistema di stadiazione modificato.

Lo screening per la DCM dovrebbe iniziare già ai tre anni di età, utilizzando il monitoraggio Holter in Boxer e Dobermann e potrebbe essere utile anche in altre razze. I complessi prematuri ventricolari (ventricular premature complexes, VPC) singoli possono essere rilevati in molti cani sani, ma gli animali sani hanno tipicamente <50 VPC in 24 ore e si verificano spesso come singoli battiti ectopici. In generale, è stato raccomandato un cut-off di >100 VPC in 24 h per ottenere una diagnosi di DCM. Tuttavia, sono presenti in letteratura delle raccomandazioni specifiche per razza relative alla diagnosi di DCM in Doberman e Boxer. È raccomandabile effettuare uno screening annuale per tutta la vita del cane, poiché uno screening una tantum non è sufficiente per escludere lo sviluppo futuro della DCM. Diversi metodi ecocardiografici come le misurazioni M-mode, la misurazione del volume ventricolare sinistro e l'E-point to septal separation (EPSS) sono raccomandati per lo screening. Viene, infine, discussa l’utilità clinica di test aggiuntivi come i biomarker cardiaci (troponina I e NT-proBNP), nonché un elettrocardiogramma a riposo di 5 minuti (ECG) o nuovi metodi ecocardiografici.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.


Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Letto 153 volte Ultima modifica il Mercoledì, 24 Novembre 2021 23:16

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares