Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7473 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 17 Dicembre 2021

Caratteristiche dell'urosepsi nella specie canina

  • Pielonefrite, piometra e prostatite erano le cause più comuni
Vota questo articolo
(0 Voti)

urosepsi caneGli autori dello studio retrospettivo in esame avevano l’obiettivo di descrivere le caratteristiche cliniche, l'outcome e l'utilità di uno score di gravità della malattia nei cani con diagnosi di urosepsi.

L'urosepsi è stata identificata in 32 cani, di cui 9 su 32 (28,1%) con piometra, 7 su 32 (21,8%) con prostatite e 16 su 32 (50%) con pielonefrite. In totale, 28 cani (87,5%) sono sopravvissuti alla dimissione, con i seguenti tassi di sopravvivenza specifici per gruppo: piometra, 9 su 9 (100%); prostatite, 5 su 7 (71,4%); e pielonefrite, 14 su 16 (87,5%). Colture batteriche positive sono state ottenute in 27 cani su 32 (84.1%). I patogeni più comunemente isolati sono stati: Escherichia coli (14/37 [37,8%]), Klebsiella pneumoniae (8/37 [21,6%]) e Staphylococcus pseudintermedius (6/37 [16,2%]). La sindrome da disfunzione multiorgano (MODS) è stata identificata in 21 cani su 32 (65,6%). Sebbene la prevalenza della MODS non fosse differente tra sopravvissuti e non sopravvissuti (p ​​= 0,6), i non sopravvissuti avevano più organi coinvolti dalla disfunzione (p = 0,04). Inoltre, I non sopravvissuti avevano anche punteggi più alti di Acute Patient Physiology ed APPLEFAST rispetto ai sopravvissuti (p ​​= 0,01).

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Michele Tumbarello Med Vet PhD student

Letto 215 volte Ultima modifica il Venerdì, 10 Dicembre 2021 18:28

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares