Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7663 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 09 Marzo 2022

Elettroforesi capillare nei cani con infezione da Angiostrongylus vasorum

  • Il 56% dei cani con angiostrongilosi presentava un picco nella regione beta-2
Vota questo articolo
(0 Voti)

The dog sniffs african achatina snails outdoorsL'angiostrongilosi è una malattia parassitaria emergente nel cane che spesso causa iperglobulinemia policlonale. Nell'esperienza degli autori di questo studio, un tipico pattern elettroforetico nei cani con angiostrongilosi è quello caratterizzato da un picco beta-2 ampio e simmetrico. Lo scopo di questo studio era quello di valutare la frequenza di questo pattern elettroforetico nei cani con infezione da Angiostrongylus vasorum.

L’elettroforesi capillare (capillary zone electrophoreses, CZE) delle proteine ​​sieriche dei cani con angiostrongilosi sono state assegnate al Gruppo 1. Il pattern CZE è stato classificato come normale, policlonale non specifico o policlonale con un tipico picco beta-2. La frequenza di quest'ultimo pattern nel Gruppo 1 è stata confrontata con la frequenza ottenuta in un secondo gruppo di sieri canini selezionati casualmente (Gruppo 2).

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.


Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Letto 266 volte Ultima modifica il Martedì, 08 Marzo 2022 21:58

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares