Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7610 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 22 Aprile 2022

Il ruolo degli steroidi nella terapia della leishmaniosi: quando usarli e perché?

  • Le linee guida IRIS raccomandano l'utilizzo di immunosoppressori nelle glomerulonefriti da immunocomplessi
Vota questo articolo
(0 Voti)

leishmania dogNel corso del recente congresso “Le domande più scottanti sulla Leishmaniosi” organizzato da SCIVAC (Società Culturale Italiana Veterinari per Animali da Compagnia) a Bologna, Xavier Roura, Professore dell’Ospedale Clinico Veterinario dell’Università Autonoma di Barcellona, ha tenuto un interessante relazione circa l’utilizzo dei corticosteroidi nella terapia della leishmaniosi canina. 

È stato infatti a lungo dibattuto l’uso degli steroidi nella leishmaniosi canina ma di fatto mancano prove solide in un senso o nell’altro. Attualmente il gruppo IRIS raccomanda l’uso di farmaci immunosoppressori nei cani con glomerulonefrite da immunocomplessi, quadri che potrebbero riguardare molti cani con leishmaniosi e malattia renale. Questa raccomandazione si basa sulla previsione che la soppressione dell’immunità umorale o cellulo-mediata e la risposta infiammatoria glomerulare associata influenzerà favorevolmente la progressione, la gravità e l’outcome della malattia. Idealmente, questa decisione dovrebbe essere basata sui riscontri ottenuti da una biopsia renale. Tuttavia, nel caso in cui i cani stiano già ricevendo una terapia standard per la glomerulopatia, ma si rileva un aumento progressivo della creatinina sierica o segni di malattia glomerulare rapidamente progressiva e non è stata rilevata alcuna malattia infettiva concomitante, allora la terapia immunosoppressiva potrebbe essere considerata anche in assenza di una diagnosi istopatologica. Va sottolineato che queste raccomandazioni sono basate su trial di efficacia in pazienti umani e su esperienze cliniche nei cani. Sebbene la maggior parte dei cani proteinurici con leishmaniosi abbia una glomerulonefrite da immunocomplessi, la letteratura veterinaria ha descritto casi di cani proteinurici con leishmaniosi in cui la somministrazione di farmaci immunosoppressori sarebbe controindicata, come nell’amiloidosi renale non comune e nella glomerulosclerosi cronica senza depositi di immunocomplessi. 

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.

Scritto da
Michele Tumbarello Med Vet PhD student

Letto 293 volte Ultima modifica il Mercoledì, 20 Aprile 2022 12:49

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares