Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7663 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 18 Maggio 2022

Fattori associati all'infezione mammaria post-partum nelle vacche da latte primipare

  • Le vacche con BCS pre-partum ≥ 3,75 avevano una probabilità maggiore di infezione intramammaria
Vota questo articolo
(0 Voti)

Cow Udder e1602406545584L’obiettivo di questo studio era quello di identificare le variabili associate alle infezioni intramammarie (intramammary infections, IMI) durante la 1° settimana di lattazione nelle vacche da latte primipare in allevamento biologico. Un ulteriore obiettivo era quello di valutare l'associazione di tali variabili con la conta delle cellule somatiche (somatic cell count, SCC) e la produzione di latte.

Le vacche nullipare (n = 240) sono state valutate per la presenza di edema della mammella, edema del capezzolo, perdita di latte e igiene della mammella alle settimane 6, 4, 2 e 1 prima del parto e la prima settimana dopo il parto; inoltre, è stato valutato il body condition score (BCS) a 6 settimane prima del parto e 1 settimana dopo il parto. Nell'analisi sono state incluse le seguenti variabili: età al parto, durata della gestazione, distocia, natimortalità e sesso del vitello. I campioni di latte della prima settimana dopo il parto sono stati messi in coltura ​​utilizzando tecniche di laboratorio standard e la crescita batterica è stata considerata IMI.

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.


Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Letto 72 volte Ultima modifica il Domenica, 15 Maggio 2022 20:44

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares