Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7663 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 10 Giugno 2022

Trattamento di una massa ipofisaria con radioterapia stereotassica in un coniglio

  • La radioterapia ha determinato una progressiva diminuzione delle dimensioni della massa ipofisaria
Vota questo articolo
(0 Voti)

1Nel presente case report è descritto il caso di un coniglio ariete nano (Oryctolagus cuniculus), femmina sterilizzata di 9 anni, portato in visita per la comparsa da due settimane di un posizionamento anomalo della palpebra sull'occhio destro. L’esame neurologico ha messo in evidenza ptosi, enoftalmia e diminuzione del riflesso palpebrale dell'occhio destro. L’esame TC ha rilevato una grande massa parasellare ipofisaria eterogenea, parzialmente mineralizzata in periferia. L’animale è stato trattato con radioterapia stereotassica erogando 3 frazioni di 8 Gy a giorni alterni (dose totale 24 Gy). Nei due studi TC effettuati al follow-up, dopo 6 e 18 mesi dalla radioterapia, è stato notata una progressiva diminuzione delle dimensioni della massa ipofisaria. I test per valutare la funzionalità surrenalica, eseguiti durante le visite di follow-up, hanno suggerito un aumento dell'attività surrenalica dopo la radioterapia. Non sono stati osservati effetti avversi della radioterapia.

In conclusione, il trattamento con radioterapia stereotassica ha determinato una marcata riduzione del volume della massa ipofisaria con un lungo tempo di sopravvivenza e senza effetti avversi. La radioterapia dovrebbe essere considerata un'opzione terapeutica nei conigli con tumori ipofisari e il protocollo utilizzato in questo caso potrebbe essere utilizzato come riferimento per la gestione di casi futuri.

Per leggere l’articolo completo devi fare login con i tuoi codici EGO.


Antonio Maria Tardo Med Vet PhD Student

Letto 76 volte Ultima modifica il Mercoledì, 08 Giugno 2022 18:24

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares