Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6270 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 29 Ottobre 2007

Piometra: l’immunostimolazione è necessaria?

  • Valori ematologici e immunologici nella norma dopo isterectomia e terapia antibiotica
Vota questo articolo
(0 Voti)
Piometra: l’immunostimolazione è necessaria?La terapia immunostimolante non è necessaria per migliorare i parametri ematologici e immunologici della cagna affetta da piometra. E’ invece sufficiente l’isterectomia associata al trattamento antibiotico. Lo sostiene uno studio pubblicato sul Journal of Small Animal Practice.

In 13 cagne affette da piometra si effettuava un prelievo ematico prima dell’isterectomia e sette giorni dopo, per valutare la conta leucocitaria totale e differenziale,l’attività neutrofilica e linfocitaria e quantificare le immunoglobuline sieriche totali, il lisozima e i complessi immuni circolanti.

I parametri che mostravano maggiori alterazioni erano il profilo ematologico (leucocitosi dovuta a neutrofilia o leucopenia) e l’inibizione dell’attività linfocitaria. Sette giorni dopo l’isterectomia, tutti i parametri alterati tornavano ai valori normali, confrontabili con quelli del cane sano.

Gli autori concludono che l’applicazione della terapia immunostimolante non è necessaria per risolvere la alterazioni del numero delle cellule ematiche e la soppressione dell’attività linfocitaria nella cagna affetta da piometra. La rimozione dell’utero infetto, ovvero della fonte di infezione, induce di per se stessa il miglioramento.



“Hysterectomy leads to fast improvement of haematological and immunological parameters in bitches with pyometra” A. Bartoskova, R. Vitasek, L. Leva, M. Faldyna. (2007) Journal of Small Animal Practice 48 (10), 564–568.



Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Piometra: l’immunostimolazione è necessaria?La terapia immunostimolante non è necessaria per migliorare i parametri ematologici e immunologici della cagna affetta da piometra. E’ invece sufficiente l’isterectomia associata al trattamento antibiotico. Lo sostiene uno studio pubblicato sul Journal of Small Animal Practice.

In 13 cagne affette da piometra si effettuava un prelievo ematico prima dell’isterectomia e sette giorni dopo, per valutare la conta leucocitaria totale e differenziale,l’attività neutrofilica e linfocitaria e quantificare le immunoglobuline sieriche totali, il lisozima e i complessi immuni circolanti.

I parametri che mostravano maggiori alterazioni erano il profilo ematologico (leucocitosi dovuta a neutrofilia o leucopenia) e l’inibizione dell’attività linfocitaria. Sette giorni dopo l’isterectomia, tutti i parametri alterati tornavano ai valori normali, confrontabili con quelli del cane sano.

Gli autori concludono che l’applicazione della terapia immunostimolante non è necessaria per risolvere la alterazioni del numero delle cellule ematiche e la soppressione dell’attività linfocitaria nella cagna affetta da piometra. La rimozione dell’utero infetto, ovvero della fonte di infezione, induce di per se stessa il miglioramento.



“Hysterectomy leads to fast improvement of haematological and immunological parameters in bitches with pyometra” A. Bartoskova, R. Vitasek, L. Leva, M. Faldyna. (2007) Journal of Small Animal Practice 48 (10), 564–568.



Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 1119 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.