Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6387 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 20 Dicembre 2013

Fattori di rischio di urolitiasi di struvite nel cane

  • Razze toy e di piccola taglia, sterilizzazione nella femmina e alcuni parametri urinari significativamente associati alla condizione, in uno studio
Vota questo articolo
(0 Voti)
Fattori di rischio di urolitiasi di struvite nel caneUno studio retrospettivo ha identificato i fattori associati allo sviluppo di urolitiasi di struvite nel cane. Si includevano 508 cani con diagnosi nuova di urolitiasi di struvite e 7135 controlli. Si rivedevano le cartelle cliniche elettroniche di tutti i cani valutati presso 787 cliniche veterinarie negli Stati Uniti tra il 2007 e il 2010 al fine di identificare i cani che sviluppavano urolitiasi di struvite e 2 gruppi di controllo di cani senza anamnesi di urolitiasi.

Le razze toy e di piccola taglia avevano una probabilità significativamente superiore di sviluppare urolitiasi di struvite, rispetto ai ca robabilità di sviluppare urolitiasi di struvite rispetto ai maschi sessualmente interi, ma solo fino ai 5 anni di età. I fattori urinari significativamente associati alla condizione erano il pH basico (rispetto al pH acido), la presenza di RBC o WBC, la concentrazione di proteine > 30 mg/dL e la concentrazione di chetoni ≥ 5 mg/dL.

La valutazione delle caratteristiche demografiche e dei risultati dell’analisi delle urine può essere utile per l’identificazione precoce dell’urolitiasi di struvite nel cane. Dato il possibile effetto sulla salute del cane di una diagnosi tardiva di urolitiasi, si raccomandano analisi periodiche delle urine in questa specie, concludono gli autori.


“Risk factors associated with struvite urolithiasis in dogs evaluated at general care veterinary hospitals in the United States” Chika C. Okafor, David L. Pearl, Sandra L. Lefebvre, Mansen Wang, Mingyin Yang, Shauna L. Blois, Elizabeth M. Lund, Cate E. Dewey. Journal of the American Veterinary Medical Association. December 15, 2013, Vol. 243, No. 12, Pages 1737-1745



Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Fattori di rischio di urolitiasi di struvite nel caneUno studio retrospettivo ha identificato i fattori associati allo sviluppo di urolitiasi di struvite nel cane. Si includevano 508 cani con diagnosi nuova di urolitiasi di struvite e 7135 controlli. Si rivedevano le cartelle cliniche elettroniche di tutti i cani valutati presso 787 cliniche veterinarie negli Stati Uniti tra il 2007 e il 2010 al fine di identificare i cani che sviluppavano urolitiasi di struvite e 2 gruppi di controllo di cani senza anamnesi di urolitiasi.

Le razze toy e di piccola taglia avevano una probabilità significativamente superiore di sviluppare urolitiasi di struvite, rispetto ai ca robabilità di sviluppare urolitiasi di struvite rispetto ai maschi sessualmente interi, ma solo fino ai 5 anni di età. I fattori urinari significativamente associati alla condizione erano il pH basico (rispetto al pH acido), la presenza di RBC o WBC, la concentrazione di proteine > 30 mg/dL e la concentrazione di chetoni ≥ 5 mg/dL.

La valutazione delle caratteristiche demografiche e dei risultati dell’analisi delle urine può essere utile per l’identificazione precoce dell’urolitiasi di struvite nel cane. Dato il possibile effetto sulla salute del cane di una diagnosi tardiva di urolitiasi, si raccomandano analisi periodiche delle urine in questa specie, concludono gli autori.


“Risk factors associated with struvite urolithiasis in dogs evaluated at general care veterinary hospitals in the United States” Chika C. Okafor, David L. Pearl, Sandra L. Lefebvre, Mansen Wang, Mingyin Yang, Shauna L. Blois, Elizabeth M. Lund, Cate E. Dewey. Journal of the American Veterinary Medical Association. December 15, 2013, Vol. 243, No. 12, Pages 1737-1745



Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 1069 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.