Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6387 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 03 Dicembre 2003

Leptospira e Brucella nei cinghiali toscani

  • Il 6% dei cinghiali selvatici positivi per L. interrogans
Vota questo articolo
(0 Voti)
Leptospira e Brucella nei cinghiali toscaniUno studio condotto presso il Dipartimento di Patologia Animale, profilassi ed igiene degli alimenti della Facoltà di Medicina Veterinaria di Pisa, ha analizzato la prevalenza di anticorpi per Leptospira e Brucella nei cinghiali in Toscana.

Sono stati raccolti 562 campioni ematici da altrettanti cinghiali (Sus scrofa) abbattuti in differenti distretti della Toscana tra il 1997 e il 2000.

I sieri sono stati analizzati per la ricerca di anticorpi specifici per Leptospira interrogans mediante microagglutinazione e per Brucella spp. mediante test Rosa Bengala e test di immunoassorbimento enzimatico indiretto.

Trentaquattro campioni (6,0%) sono risultati positivi per anticorpi anti-Leptospira, di 29 (5,1%) erano positivi per anticorpi anti-L. interrogans serovar bratislava (titoli variabili tra 1:100 e 1:400) e 5 (0,9%) per anticorpi anti-L. interrogans serovar icterohaemorrhagiae (titoli 1:100). Tutti i campioni esaminati erano negativi per anticorpi anti-Brucella.

"Prevalence of Leptospira and Brucella antibodies in wild boars (Sus scrofa) in Tuscany, Italy" Ebani VV, Cerri D, Poli A, Andreani E. J Wildl Dis; 39(3):718-22, 2003

Maria Grazia Monzeglio DVM PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Leptospira e Brucella nei cinghiali toscaniUno studio condotto presso il Dipartimento di Patologia Animale, profilassi ed igiene degli alimenti della Facoltà di Medicina Veterinaria di Pisa, ha analizzato la prevalenza di anticorpi per Leptospira e Brucella nei cinghiali in Toscana.

Sono stati raccolti 562 campioni ematici da altrettanti cinghiali (Sus scrofa) abbattuti in differenti distretti della Toscana tra il 1997 e il 2000.

I sieri sono stati analizzati per la ricerca di anticorpi specifici per Leptospira interrogans mediante microagglutinazione e per Brucella spp. mediante test Rosa Bengala e test di immunoassorbimento enzimatico indiretto.

Trentaquattro campioni (6,0%) sono risultati positivi per anticorpi anti-Leptospira, di 29 (5,1%) erano positivi per anticorpi anti-L. interrogans serovar bratislava (titoli variabili tra 1:100 e 1:400) e 5 (0,9%) per anticorpi anti-L. interrogans serovar icterohaemorrhagiae (titoli 1:100). Tutti i campioni esaminati erano negativi per anticorpi anti-Brucella.

"Prevalence of Leptospira and Brucella antibodies in wild boars (Sus scrofa) in Tuscany, Italy" Ebani VV, Cerri D, Poli A, Andreani E. J Wildl Dis; 39(3):718-22, 2003

Maria Grazia Monzeglio DVM PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Letto 363 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.