Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6315 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 28 Novembre 2003

Passaggio dei micoplasmi nel latte bovino

  • Uno studio analizza il latte delle bovine con infezione mammaria micoplasmica
Vota questo articolo
(0 Voti)
Passaggio dei micoplasmi nel latte bovinoUno studio clinico prospettico condotto presso la Washington State University (Department of Animal Sciences) ha valutato le modalità di disseminazione dei micoplasmi nel latte delle bovine da latte con infezione micoplasmica intramammaria.

Campioni di latte di 10 bovine Holstein con infezione mammaria da micoplasma sono stati raccolti per 28 giorni e seminati in Agar per micoplasmi. Per valutare se l'arricchimento potesse favorire la crescita dei micoplasmi, alcuni campioni sono stati inoculati in un mezzo di arricchimento per micoplasmi e incubati per 4 giorni prima di seminare la piastra.

Settimanalmente, si determinava la conta delle cellule somatiche (SCC) nei campioni raccolti.

Non sono stati isolati micoplasmi da 81 su 280 (29%) campioni di latte compositi, mentre sono state ottenute > 10(6) colonie/ml in 151 (54%) di questi campioni. Similmente, micoplasmi non sono stati isolati da 433 di 1.008 (43%) campioni di latte dei diversi quarti mammari, mentre > 10(6) colonie/ml sono state ottenute in 392 (39%) di questi campioni. In 71 di 104 (68%) campioni, i micoplasmi sono stati isolati sia dopo semina diretta sia dopo arricchimento; per 24 di 104 (23%) campioni i micoplasmi sono stati isolati solo dopo arricchimento e per 9 di 104 (9%) campioni solo dopo semina diretta.

Si osservava una correlazione lineare tra il logaritmo della SCC e il logaritmo del numero di unità formanti colonia di micoplasma per millilitro di latte nei campioni compositi e dei diversi quarti.

In conclusione, la disseminazione di micoplasmi era inconsistente nelle bovine da latte con infezione intrammamaria micoplasmica, e ciò sottolinea il rischio di una diagnosi errata se l'analisi non viene effettuata su campioni di latte multipli.

"Patterns of mycoplasma shedding in the milk of dairy cows with intramammary mycoplasma infection". Biddle MK, Fox LK, Hancock DD. J Am Vet Med Assoc, 2003, 223(8):1163-6


Maria Grazia Monzeglio DVM PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Passaggio dei micoplasmi nel latte bovinoUno studio clinico prospettico condotto presso la Washington State University (Department of Animal Sciences) ha valutato le modalità di disseminazione dei micoplasmi nel latte delle bovine da latte con infezione micoplasmica intramammaria.

Campioni di latte di 10 bovine Holstein con infezione mammaria da micoplasma sono stati raccolti per 28 giorni e seminati in Agar per micoplasmi. Per valutare se l'arricchimento potesse favorire la crescita dei micoplasmi, alcuni campioni sono stati inoculati in un mezzo di arricchimento per micoplasmi e incubati per 4 giorni prima di seminare la piastra.

Settimanalmente, si determinava la conta delle cellule somatiche (SCC) nei campioni raccolti.

Non sono stati isolati micoplasmi da 81 su 280 (29%) campioni di latte compositi, mentre sono state ottenute > 10(6) colonie/ml in 151 (54%) di questi campioni. Similmente, micoplasmi non sono stati isolati da 433 di 1.008 (43%) campioni di latte dei diversi quarti mammari, mentre > 10(6) colonie/ml sono state ottenute in 392 (39%) di questi campioni. In 71 di 104 (68%) campioni, i micoplasmi sono stati isolati sia dopo semina diretta sia dopo arricchimento; per 24 di 104 (23%) campioni i micoplasmi sono stati isolati solo dopo arricchimento e per 9 di 104 (9%) campioni solo dopo semina diretta.

Si osservava una correlazione lineare tra il logaritmo della SCC e il logaritmo del numero di unità formanti colonia di micoplasma per millilitro di latte nei campioni compositi e dei diversi quarti.

In conclusione, la disseminazione di micoplasmi era inconsistente nelle bovine da latte con infezione intrammamaria micoplasmica, e ciò sottolinea il rischio di una diagnosi errata se l'analisi non viene effettuata su campioni di latte multipli.

"Patterns of mycoplasma shedding in the milk of dairy cows with intramammary mycoplasma infection". Biddle MK, Fox LK, Hancock DD. J Am Vet Med Assoc, 2003, 223(8):1163-6


Maria Grazia Monzeglio DVM PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 472 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.