Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7045 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 08 Aprile 2015

Caratteristiche del Virus della malattia del becco e delle piume isolato in Italia

  • I diversi ceppi erano associati a una forma "iperacuta atipica" o a una forma cronica di malattia
Vota questo articolo
(0 Voti)

 Caratteristiche del  Virus della malattia del becco e delle piume isolato in ItaliaUno studio riporta per la prima volta le caratteristiche genetiche e patogenetiche del Virus della malattia del becco e delle piume (BFDV, Beak and feather disease virus) presente in Italia. Si studiavano 20 ceppi di BFDV isolati in Italia da pappagalli grigi Congo africani (Psittacus erithacus) giovani.
Si osservava una forma "iperacuta atipica" (aPF) della malattia associata a 17 ceppi e una forma cronica associata 3 ceppi (CF).

Gli uccelli con aPF erano stati svezzati ed erano indipendenti per cibo e protezione e apparentemente non presentavano lesioni. Il gene codificante per la supposta proteina del capside veniva amplificato in tutti gli isolati mentre il genoma di BFDV veniva sequenziato completamente in 10 campioni, 8 dei quali appartenenti a uccelli affetti da aPF e 2 affetti da CF.

Tutti i genomi completi si raggruppavano nel ceppo J di BFDV e si identificavano 2 nuovi sottotipi. L’analisi della ricombinazione mostrava evidenze di scambi genetici in 2 genomi BFDV. Inoltre, si osservava una correlazione fra tipo di isolato virale e gli allevamenti degli animali testati, mentre non si osservava un’associazione tra caratteristiche genetiche del virus e forma clinica.

Istologicamente, si identificava frequentemente l’apoptosi nei campioni aPF e sporadicamente nei campioni CF. E’ interessante notare che erano presenti antigeni di BFDV nel nucleo e nel citoplasma della cellule apoptotiche.

I dati supportano l’ipotesi che, in assenza di una variante genetica definita di BFDV responsabile di una forma clinica specifica della malattia del becco e delle piume degli psittacidi, le differenze nella frequenza di apoptosi tra aPF e CF sono strettamente correlate all’ospite, concludono gli autori.


“Molecular analysis and associated pathology of beak and feather disease virus isolated in Italy from young Congo African grey parrots (Psittacus erithacus) with an "atypical peracute form" of the disease.” Robino P, Grego E, Rossi G, Bert E, Tramuta C, Stella MC, Bertoni P, Nebbia P. Avian Pathol. 2014; 43 (4): 333-44.


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Caratteristiche del  Virus della malattia del becco e delle piume isolato in ItaliaUno studio riporta per la prima volta le caratteristiche genetiche e patogenetiche del Virus della malattia del becco e delle piume (BFDV, Beak and feather disease virus) presente in Italia. Si studiavano 20 ceppi di BFDV isolati in Italia da pappagalli grigi Congo africani (Psittacus erithacus) giovani. Si osservava una forma "iperacuta atipica" (aPF) della malattia associata a 17 ceppi e una forma cronica associata 3 ceppi (CF).

Gli uccelli con aPF erano stati svezzati ed erano indipendenti per cibo e protezione e apparentemente non presentavano lesioni. Il gene codificante per la supposta proteina del capside veniva amplificato in tutti gli isolati mentre il genoma di BFDV veniva sequenziato completamente in 10 campioni, 8 dei quali appartenenti a uccelli affetti da aPF e 2 affetti da CF.

Tutti i genomi completi si raggruppavano nel ceppo J di BFDV e si identificavano 2 nuovi sottotipi. L’analisi della ricombinazione mostrava evidenze di scambi genetici in 2 genomi BFDV. Inoltre, si osservava una correlazione fra tipo di isolato virale e gli allevamenti degli animali testati, mentre non si osservava un’associazione tra caratteristiche genetiche del virus e forma clinica.

Istologicamente, si identificava frequentemente l’apoptosi nei campioni aPF e sporadicamente nei campioni CF. E’ interessante notare che erano presenti antigeni di BFDV nel nucleo e nel citoplasma della cellule apoptotiche.

I dati supportano l’ipotesi che, in assenza di una variante genetica definita di BFDV responsabile di una forma clinica specifica della malattia del becco e delle piume degli psittacidi, le differenze nella frequenza di apoptosi tra aPF e CF sono strettamente correlate all’ospite, concludono gli autori.


“Molecular analysis and associated pathology of beak and feather disease virus isolated in Italy from young Congo African grey parrots (Psittacus erithacus) with an "atypical peracute form" of the disease.” Robino P, Grego E, Rossi G, Bert E, Tramuta C, Stella MC, Bertoni P, Nebbia P. Avian Pathol. 2014; 43 (4): 333-44.


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il contenuto completo è libero e gratuito per gli ISCRITTI. Accedi da questo link.

Scritto da
Super User

Letto 1230 volte Ultima modifica il Lunedì, 03 Ottobre 2016 11:39

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.