Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6457 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 25 Maggio 2016

Dimensioni radiografiche ed ecografiche dei reni del ratto

  • Differenze minori tra le misurazioni effettuate con le due indagini diagnostiche
Vota questo articolo
(0 Voti)
Dimensioni radiografiche ed ecografiche dei reni del rattoUno studio ha determinato le dimensioni radiografiche normali dei reni di 40 ratti (Rattus norvegicus) d’affezione sani e ha confrontato le misurazioni radiografiche ed ecografiche di questi organi. Si determinavano la lunghezza e la larghezza dei reni e la lunghezza della seconda vertebra lombare mediante proiezioni radiografiche ventrodorsali dirette. Le dimensioni renali venivano inoltre espresse come rapporto con la lunghezza del corpo della seconda vertebra lombare.

Sulla base dei risultati dello studio, gli intervalli di riferimento per il rene sinistro erano 2,39 – 3,85 e 1,21 – 2,51 rispettivamente per la lunghezza e la larghezza. Per il rene destro, gli intervalli di riferimento erano 2,13 – 3,98 e 1,16 – 2,44 rispettivamente per la lunghezza e la larghezza.

Le analisi statistiche mostravano che, per il rene sinistro, esisteva una differenza significativa tra le misurazioni radiografiche ed ecografiche sia per la lunghezza sia per la larghezza (rispettivamente P = 0,0036 and P < 0,001). Per il rene destro, si osservava una differenza significativa tra misurazioni radiografiche ed ecografiche solo per la larghezza (P = 0,0017)

Poiché le differenze tra misurazioni radiografiche ed ecografiche erano minori, esse possono essere utilizzate intercambiabilmente per la valutazione dei reni del ratto, concludono gli autori.


“Kidney Measures in the Domestic Rat: A Radiographic Study and a Comparison to Ultrasonographic Reference Values” Sema Balıkçı Dorotea, Tommaso Banzato, Luca Bellini, Barbara Contiero, Alessandro Zotti. Journal of Exotic Pet Medicine. April 2016. Volume 25, Issue 2, Pages 157–16


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dimensioni radiografiche ed ecografiche dei reni del rattoUno studio ha determinato le dimensioni radiografiche normali dei reni di 40 ratti (Rattus norvegicus) d’affezione sani e ha confrontato le misurazioni radiografiche ed ecografiche di questi organi. Si determinavano la lunghezza e la larghezza dei reni e la lunghezza della seconda vertebra lombare mediante proiezioni radiografiche ventrodorsali dirette. Le dimensioni renali venivano inoltre espresse come rapporto con la lunghezza del corpo della seconda vertebra lombare.

Sulla base dei risultati dello studio, gli intervalli di riferimento per il rene sinistro erano 2,39 – 3,85 e 1,21 – 2,51 rispettivamente per la lunghezza e la larghezza. Per il rene destro, gli intervalli di riferimento erano 2,13 – 3,98 e 1,16 – 2,44 rispettivamente per la lunghezza e la larghezza.

Le analisi statistiche mostravano che, per il rene sinistro, esisteva una differenza significativa tra le misurazioni radiografiche ed ecografiche sia per la lunghezza sia per la larghezza (rispettivamente P = 0,0036 and P < 0,001). Per il rene destro, si osservava una differenza significativa tra misurazioni radiografiche ed ecografiche solo per la larghezza (P = 0,0017)

Poiché le differenze tra misurazioni radiografiche ed ecografiche erano minori, esse possono essere utilizzate intercambiabilmente per la valutazione dei reni del ratto, concludono gli autori.


“Kidney Measures in the Domestic Rat: A Radiographic Study and a Comparison to Ultrasonographic Reference Values” Sema Balıkçı Dorotea, Tommaso Banzato, Luca Bellini, Barbara Contiero, Alessandro Zotti. Journal of Exotic Pet Medicine. April 2016. Volume 25, Issue 2, Pages 157–16


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Letto 852 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.