Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6454 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 16 Maggio 2016

Cistoscopia per l'indagine epatica in una tartaruga

  • Un valido strumento mininvasivo per la valutazione diagnostica del celoma nei piccoli cheloni immaturi
Vota questo articolo
(0 Voti)
Cistoscopia per l'indagine epatica in una tartaruga Una tartaruga scatola cinese (Cuora trifasciata) di 7 mesi d’età e 55 g di peso veniva visitata per un’anamnesi di letargia e anoressia da due settimane. Il proprietario aveva tentato vari trattamenti antibiotici senza miglioramento clinico. Si effettuava una valutazione cistoscopica della cavità celomatica. Il fegato appariva di colore da rosso scuro a marrone con aree multifocali di forma irregolare di colore da bianco a marrone chiaro e aree tondeggianti depigmentate della superficie capsulare.

Una tartaruga scatola carenata (Pyxidea mouhotii) adulta deceduta nella stessa struttura e nello stesso momento, presentava lesioni epatiche simili evidenziate all’esame autoptico. Dalle lesioni epatiche si isolava Escherichia coli antibiotico-resistente.

Il trattamento antibiotico basato sull’antibiogramma consentiva una rapida risoluzione dei segni clinici in Cuora trifasciata, con ripresa dell’appetito 4 giorni dopo la prima somministrazione. Una cistoscopia di controllo dimostrava la risoluzione macroscopica delle lesioni epatiche.

Questo studio evidenzia per la prima volta, a conoscenza degli autori, l’utilità clinica della cistoscopia per la valutazione diagnostica del celoma dei piccoli cheloni. Questa tecnica mininvasiva rappresenta un valido strumento clinico nell’approccio medico ai cheloni immaturi, concludono gli autori.


“Use of Cystoscopy to Visualize Morphological Alteration of the Liver in a Posthatchling Turtle (Cuora trifasciata).” Di Girolamo N, et al. J Am Anim Hosp Assoc. 2016 May-Jun.


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cistoscopia per l'indagine epatica in una tartaruga Una tartaruga scatola cinese (Cuora trifasciata) di 7 mesi d’età e 55 g di peso veniva visitata per un’anamnesi di letargia e anoressia da due settimane. Il proprietario aveva tentato vari trattamenti antibiotici senza miglioramento clinico. Si effettuava una valutazione cistoscopica della cavità celomatica. Il fegato appariva di colore da rosso scuro a marrone con aree multifocali di forma irregolare di colore da bianco a marrone chiaro e aree tondeggianti depigmentate della superficie capsulare.

Una tartaruga scatola carenata (Pyxidea mouhotii) adulta deceduta nella stessa struttura e nello stesso momento, presentava lesioni epatiche simili evidenziate all’esame autoptico. Dalle lesioni epatiche si isolava Escherichia coli antibiotico-resistente.

Il trattamento antibiotico basato sull’antibiogramma consentiva una rapida risoluzione dei segni clinici in Cuora trifasciata, con ripresa dell’appetito 4 giorni dopo la prima somministrazione. Una cistoscopia di controllo dimostrava la risoluzione macroscopica delle lesioni epatiche.

Questo studio evidenzia per la prima volta, a conoscenza degli autori, l’utilità clinica della cistoscopia per la valutazione diagnostica del celoma dei piccoli cheloni. Questa tecnica mininvasiva rappresenta un valido strumento clinico nell’approccio medico ai cheloni immaturi, concludono gli autori.


“Use of Cystoscopy to Visualize Morphological Alteration of the Liver in a Posthatchling Turtle (Cuora trifasciata).” Di Girolamo N, et al. J Am Anim Hosp Assoc. 2016 May-Jun.


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 841 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.