Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6457 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 06 Febbraio 2015

Biopsia TC-guidata di lesioni vertebrali in due serpenti

  • Metodica agevole e rilievi istopatologici e microbiologici in accordo con la diagnosi finale
Vota questo articolo
(0 Voti)
Biopsia TC-guidata di lesioni vertebrali in due serpentiDue boa constrictor (Boa constrictor imperator) venivano visitati per una paresi del tronco con origine cranialmente alla cloaca. Il quadro radiografico era riferibile a lesioni ossee proliferative coinvolgenti più vertebre. La tomografia computerizzata (TC) dimostrava la presenza di lesioni litiche/espansive. Si effettuavano biopsie TC-guidate delle lesioni in assenza di complicazioni. L'esame istopatologico era riferibile a osteomielite e osteoartrite batterica. La coltura dei campioni bioptici consentiva di isolare batteri Gram-negativi (Salmonella sp. e Pseudomonas sp.).

Il trattamento medico con antibiotici specifici effettuato per alcune settimane non consentiva di evidenziare miglioramenti clinici e radiografici in nessuno dei due casi. Gli animali venivano soppressi e l’esame autoptico confermava i rilievi della TC.

A conoscenza degli autori, si tratta della prima descrizione dell'impiego di biopsie TC-guidate per la valutazione di lesioni vertebrali proliferative nei serpenti. La tecnica bioptica veniva eseguita agevolmente e i rilievi istopatologici e microbiologici erano coerenti con la diagnosi finale, concludono gli autori.


“Computed tomography-guided bone biopsies for evaluation of proliferative vertebral lesions in two boa constrictors (Boa constrictor imperator).”Di Girolamo N, Selleri P, Nardini G, Corlazzoli D, Fonti P, Rossier C, Della Salda L, Schilliger L, Vignoli M, Bongiovanni L. J Zoo Wildl Med. 2014 Dec; 45(4): 973-8.


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Biopsia TC-guidata di lesioni vertebrali in due serpentiDue boa constrictor (Boa constrictor imperator) venivano visitati per una paresi del tronco con origine cranialmente alla cloaca. Il quadro radiografico era riferibile a lesioni ossee proliferative coinvolgenti più vertebre. La tomografia computerizzata (TC) dimostrava la presenza di lesioni litiche/espansive. Si effettuavano biopsie TC-guidate delle lesioni in assenza di complicazioni. L'esame istopatologico era riferibile a osteomielite e osteoartrite batterica. La coltura dei campioni bioptici consentiva di isolare batteri Gram-negativi (Salmonella sp. e Pseudomonas sp.).

Il trattamento medico con antibiotici specifici effettuato per alcune settimane non consentiva di evidenziare miglioramenti clinici e radiografici in nessuno dei due casi. Gli animali venivano soppressi e l’esame autoptico confermava i rilievi della TC.

A conoscenza degli autori, si tratta della prima descrizione dell'impiego di biopsie TC-guidate per la valutazione di lesioni vertebrali proliferative nei serpenti. La tecnica bioptica veniva eseguita agevolmente e i rilievi istopatologici e microbiologici erano coerenti con la diagnosi finale, concludono gli autori.


“Computed tomography-guided bone biopsies for evaluation of proliferative vertebral lesions in two boa constrictors (Boa constrictor imperator).”Di Girolamo N, Selleri P, Nardini G, Corlazzoli D, Fonti P, Rossier C, Della Salda L, Schilliger L, Vignoli M, Bongiovanni L. J Zoo Wildl Med. 2014 Dec; 45(4): 973-8.


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 782 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.