Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6457 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 28 Maggio 2012

Tomografia nella diagnosi di ematoma dell’etmoide del cavallo

  • La CT fornisce informazioni che possono favorire la scelta di un trattamento efficace
Vota questo articolo
(0 Voti)
Tomografia nella diagnosi di ematoma dell’etmoide del cavalloUno studio retrospettivo ha valutato se la tomografia computerizzata (CT) fornisse informazioni peculiari circa il trattamento o la prognosi dell’ematoma dell’etmoide (EH) nel cavallo. Si includevano 16 cavalli con una diagnosi di EH sottoposti a CT.

La CT forniva nuove informazioni diagnostiche che influenzavano la scelta del trattamento in 10 soggetti su 16. In 8 cavalli su 16 era presente una patologia bilaterale che in 5 casi non era stata identificata prima della CT. L’interessamento dei seni paranasali era presente in tutti i cavalli ma era stato definito in maniera incompleta prima della CT in 7 cavalli su 16. Il seno sfenopalatino era coinvolto in 6 dei 16 soggetti, come si determinava all’esame CT, e in 4 di questi la condizione era bilaterale.

Si effettuava un trattamento medico e chirurgico. Sei cavalli su 10 avevano un esito positivo, con recidiva in 4 su 10. Cinque dei 6 pazienti in cui il trattamento veniva effettuato per tutte le sedi di lesione identificate mediante CT avevano esito positivo. La bilateralità della patologia non conferiva una prognosi negativa quando si sottoponevano a trattamento tutte le sedi interessate. L’interessamento del seno sfenopalatino era probabilmente associato alla recidiva.

La CT fornisce informazioni anatomiche che possono favorire un trattamento efficace nei cavalli affetti da EH, concludono gli autori, soprattutto nei soggetti con patologia bilaterale e coinvolgimento dei seni paranasali. La CT è raccomandata nei pazienti in cui la lesione non può essere visualizzata endoscopicamente, quando si sospetta l’interessamento dei seni o una patologia multifocale o quando la lesione non ha risposto al trattamento.



“Results of computed tomography in horses with ethmoid hematoma: 16 cases (1993–2005)” Jamie A. Textor, Sarah M. Puchalski, Verena K. Affolter, Melinda H. MacDonald, Larry D. Galuppo, Erik R. Wisner. Journal of the American Veterinary Medical Association. June 1, 2012, Vol. 240, No. 11, Pages 1338-1344.


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Tomografia nella diagnosi di ematoma dell’etmoide del cavalloUno studio retrospettivo ha valutato se la tomografia computerizzata (CT) fornisse informazioni peculiari circa il trattamento o la prognosi dell’ematoma dell’etmoide (EH) nel cavallo. Si includevano 16 cavalli con una diagnosi di EH sottoposti a CT.

La CT forniva nuove informazioni diagnostiche che influenzavano la scelta del trattamento in 10 soggetti su 16. In 8 cavalli su 16 era presente una patologia bilaterale che in 5 casi non era stata identificata prima della CT. L’interessamento dei seni paranasali era presente in tutti i cavalli ma era stato definito in maniera incompleta prima della CT in 7 cavalli su 16. Il seno sfenopalatino era coinvolto in 6 dei 16 soggetti, come si determinava all’esame CT, e in 4 di questi la condizione era bilaterale.

Si effettuava un trattamento medico e chirurgico. Sei cavalli su 10 avevano un esito positivo, con recidiva in 4 su 10. Cinque dei 6 pazienti in cui il trattamento veniva effettuato per tutte le sedi di lesione identificate mediante CT avevano esito positivo. La bilateralità della patologia non conferiva una prognosi negativa quando si sottoponevano a trattamento tutte le sedi interessate. L’interessamento del seno sfenopalatino era probabilmente associato alla recidiva.

La CT fornisce informazioni anatomiche che possono favorire un trattamento efficace nei cavalli affetti da EH, concludono gli autori, soprattutto nei soggetti con patologia bilaterale e coinvolgimento dei seni paranasali. La CT è raccomandata nei pazienti in cui la lesione non può essere visualizzata endoscopicamente, quando si sospetta l’interessamento dei seni o una patologia multifocale o quando la lesione non ha risposto al trattamento.



“Results of computed tomography in horses with ethmoid hematoma: 16 cases (1993–2005)” Jamie A. Textor, Sarah M. Puchalski, Verena K. Affolter, Melinda H. MacDonald, Larry D. Galuppo, Erik R. Wisner. Journal of the American Veterinary Medical Association. June 1, 2012, Vol. 240, No. 11, Pages 1338-1344.


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Letto 1456 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.