Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6457 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 16 Dicembre 2011

Dimensioni ecografiche dei reni nel cavallo

  • Uno studio definisce un intervallo di riferimento normale nel Purosangue
Vota questo articolo
(0 Voti)
Dimensioni ecografiche dei reni nel cavalloUno studio ha stabilito il normale intervallo di riferimento (media ± 2 SD) e valutato l’affidabilità delle dimensioni renali ottenute mediante ecografia transaddominale nei cavalli Purosangue (n = 7).

Due osservatori effettuavano un minimo di tre filmati ecografici cineloop (scannerizzazioni in continuo) da ciascuno spazio intercostale e dalla fossa paralombare sinistra ogni giorno per tre giorni consecutivi. Si determinavano la lunghezza, la larghezza e lo spessore dei reni, oltre alle dimensioni della corticale, della midollare e della pelvi. Le misurazioni venivano effettuate da entrambi gli osservatori che non erano a conoscenza delle misurazioni precedenti al fine di valutarne la riproducibilità, e in tre occasioni separate per valutarne la ripetibilità a breve termine. Le misurazioni delle immagini ottenute da entrambi gli operatori venivano confrontate per valutare la ripetibilità delle immagini.

Il rene sinistro veniva costantemente identificato nel 15°-17° spazio intercostale sinistro e nella fossa paralombare sinistra con lunghezza massima nel 16° spazio intercostale (12,7 ± 2,0 cm) e larghezza massima nella fossa paralombare (7,9 ± 1,1 cm). Il rene destro veniva costantemente identificato nel 15°-17° spazio intercostale destro con lunghezza e larghezza massime nel 15° spazio intercostale (16,0 ± 0,7 cm e 7,9 ± 1,0 cm).

La riproducibilità, la ripetibilità delle immagini, la ripetibilità delle misurazioni erano da buone a eccellenti, benché fossero meno buone per le strutture più piccole. Non si osservarono differenze nelle dimensioni renali tra i diversi cavalli.

Nel complesso, concludono gli autori, l’ecografia renale era affidabile e si stabiliva un intervallo di riferimento normale nei cavalli Purosangue. Le dimensioni dei reni variavano tra gli spazi intercostali. Poiché la ripetibilità e riproducibilità della lunghezza e larghezza renali erano eccellenti, può essere prudente utilizzare queste misurazioni negli spazi intercostali in cui i parametri sono massimi.


“Reference ranges and reliability of transabdominal ultrasonographic renal dimensions in thoroughbred horses” Draper AC, Bowen IM, Hallowell GD. Vet Radiol Ultrasound. 2011 Dec 15. [Epub ahead of print]


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dimensioni ecografiche dei reni nel cavalloUno studio ha stabilito il normale intervallo di riferimento (media ± 2 SD) e valutato l’affidabilità delle dimensioni renali ottenute mediante ecografia transaddominale nei cavalli Purosangue (n = 7).

Due osservatori effettuavano un minimo di tre filmati ecografici cineloop (scannerizzazioni in continuo) da ciascuno spazio intercostale e dalla fossa paralombare sinistra ogni giorno per tre giorni consecutivi. Si determinavano la lunghezza, la larghezza e lo spessore dei reni, oltre alle dimensioni della corticale, della midollare e della pelvi. Le misurazioni venivano effettuate da entrambi gli osservatori che non erano a conoscenza delle misurazioni precedenti al fine di valutarne la riproducibilità, e in tre occasioni separate per valutarne la ripetibilità a breve termine. Le misurazioni delle immagini ottenute da entrambi gli operatori venivano confrontate per valutare la ripetibilità delle immagini.

Il rene sinistro veniva costantemente identificato nel 15°-17° spazio intercostale sinistro e nella fossa paralombare sinistra con lunghezza massima nel 16° spazio intercostale (12,7 ± 2,0 cm) e larghezza massima nella fossa paralombare (7,9 ± 1,1 cm). Il rene destro veniva costantemente identificato nel 15°-17° spazio intercostale destro con lunghezza e larghezza massime nel 15° spazio intercostale (16,0 ± 0,7 cm e 7,9 ± 1,0 cm).

La riproducibilità, la ripetibilità delle immagini, la ripetibilità delle misurazioni erano da buone a eccellenti, benché fossero meno buone per le strutture più piccole. Non si osservarono differenze nelle dimensioni renali tra i diversi cavalli.

Nel complesso, concludono gli autori, l’ecografia renale era affidabile e si stabiliva un intervallo di riferimento normale nei cavalli Purosangue. Le dimensioni dei reni variavano tra gli spazi intercostali. Poiché la ripetibilità e riproducibilità della lunghezza e larghezza renali erano eccellenti, può essere prudente utilizzare queste misurazioni negli spazi intercostali in cui i parametri sono massimi.


“Reference ranges and reliability of transabdominal ultrasonographic renal dimensions in thoroughbred horses” Draper AC, Bowen IM, Hallowell GD. Vet Radiol Ultrasound. 2011 Dec 15. [Epub ahead of print]


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 1277 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.