Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6423 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 08 Maggio 2019

Sindrome da distress respiratorio acuto nel cane e nel gatto

  • Fattori di rischio diversi tra cane e gatto e un tasso di mortalità rispettivamente dell’84% e del 100%
cat ARDSUno studio retrospettivo ha indagato i segni clinici, i fattori di rischio e l’outcome della sindrome da distress respiratorio acuto (ARDS, acute respiratory distress syndrome) nel cane e nel gatto. Sono state revisionate le cartelle cliniche di 46 cani e 8 gatti con diagnosi di ARDS effettuata basandosi su criteri clinici pubblicati in precedenza o attraverso l’esame necroscopico. Sono stati registrati i dati relativi al segnalamento, ai segni clinici e all’outcome. Gli animali sono s...

Mercoledì, 08 Maggio 2019

Associazione tra fibrillazione atriale e insufficienza cardiaca congestizia destra

  • I cani con fibrillazione atriale hanno una probabilità significativamente maggiore di manifestare segni di insufficienza cardiaca congestizia destra
7 6449Questo studio retrospettivo si è posto l’obiettivo di indagare se i cani con fibrillazione atriale (AF, atrial fibrillation) avessero maggiori probabilità di sviluppare manifestazioni cliniche di insufficienza cardiaca congestizia destra (R-CHF, right-sided congestive heart failure) rispetto ai cani senza AF. Le cartelle cliniche di 220 cani con diagnosi di insufficienza cardiaca congestizia (CHF) secondaria a malattia degenerativa della valvola mitralica (DMVD, degenerative mitral valve dise...

Mercoledì, 08 Maggio 2019

Grasso d’insetto nelle diete per conigli

  • Il grasso d’insetto costituisce una valida alternativa all'olio di soia nelle diete per conigli
htIl presente studio aveva lo scopo di valutare l'effetto della sostituzione dietetica dell'olio di semi di soia (S) con due tipi di grassi d’insetto estratti dalle larve della mosca soldato nera (grassi H, Hermetia illucens L.) e dalle larve gialle della tarma della farina (grassi T, Tenebrio molitor L.) sulle prestazioni di crescita, sulla digeribilità dei nutrienti, sui parametri del sangue, sulla morfologia intestinale e sulla salute dei conigli in accrescimento. Appena ultimato lo svezzamento (36 g...

Lunedì, 06 Maggio 2019

UTI da Corynebacterium urealyticum nel cane e nel gatto

  • Infezione non comune, da sospettare in presenza di determinati fattori predisponenti
corynebacteriumUno studio osservazionale retrospettivo ha indagato i segni clinici, i rilievi laboratoristici, i possibili fattori predisponenti, la sensibilità antimicrobica e l’outcome di cani e gatti con infezione delle vie urinarie (UTI, urinary tract infection) sostenuta da Corynebacterium urealyticum. Sono stati inclusi nello studio 11 cani e 10 gatti. Tutti i gatti erano stati precedentemente sottoposti a cateterismi uretrali e 6 di questi avevano anche subito un intervento chirurgic...

Lunedì, 06 Maggio 2019

Patch di lidocaina al 5% nell’emilaminectomia

  • I cerotti di lidocaina al 5% non forniscono un'analgesia postoperatoria aggiuntiva nei cani sottoposti a emilaminectomia
imagesUno studio clinico prospettico, randomizzato, in cieco, ha indagato l’effetto del patche di lidocaina al 5% per la gestione del dolore postoperatorio nei cani sottoposti ad emilaminectomia. Sono stati inclusi cani di proprietà sottoposti ad intervento di emilaminectomia per estrusione acuta di un singolo disco intervertebrale a livello toraco-lombare. Tutti i soggetti sono stati premedicati con metadone, indotti con propofol e mantenuti in anestesia con isofluorano inalatorio e fentanyl in inf...

Lunedì, 06 Maggio 2019

Morfina e suoi metaboliti nel cavallo

  • Farmacocinetica e farmacodinamica della morfina e dei suoi metaboliti dopo somministrazione endovenosa a 4 dosaggi differenti
horse head L'obiettivo di questo studio era quello di descrivere e caratterizzare la farmacocinetica e farmacodinamica della morfina e dei suoi due principali metaboliti nella specie equina. A un totale di dieci cavalli è stata somministrata una singola dose endovenosa di morfina (a 0,05, 0,1, 0,2, o 0,5 mg/kg) oppure una soluzione salina di controllo. Sono stati raccolti campioni di sangue fino a 72 ore dopo la somministrazione, analizzati per quantificare la presenza della morfina e dei suoi me...

Pagina 4 di 1065

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.