Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6145 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 17 Settembre 2018

Monitoraggio glicemico domiciliare nel gatto

  • Il 74% dei proprietari ha accettato questa pratica con risvolti positivi sulla qualità della vita e sul controllo glicemico
HBGMUno studio ha valutato l’accettazione del monitoraggio glicemico domiciliare (HBGM, home blood glucose monitoring) da parte di proprietari di gatti diabetici neo-diagnosticati, come questa scelta impatta sulla qualità della vita (QoL, quality of life) dei gatti e dei proprietari, e ha analizzato le variazioni glicemiche durante un follow-up di 6 mesi. I proprietari di gatti diabetici sono stati istruiti su come effettuare il monitoraggio glicemico domiciliare e, in base alla loro capacità e dispo...

Lunedì, 17 Settembre 2018

Sicurezza della somministrazione orale prolungata di robenacoxib

  • Trattamenti prolungati alle dosi raccomandate sono ben tollerati e sicuri nel cane
BEagleIl robenacoxib è un farmaco antinfiammatorio non steroideo, disponibile per l’uso nel cane e nel gatto, per il controllo del dolore e dell'infiammazione. Lo scopo di questo studio era quello di valutare il profilo di sicurezza della somministrazione orale di robenacoxib per un periodo di 6 mesi. A questo scopo sono stati impiegati 32 cani sani e giovani di razza Beagle. I soggetti sono stati divisi in 4 gruppi: al gruppo 1 non è stato somministrato alcun trattamento, mentre ai gruppi 2, 3 e ...

Lunedì, 17 Settembre 2018

Tannini di castagno nel trattamento della diarrea neonatale del vitello

  • Il loro utilizzo accorcia la durata dell’evento diarroico e riduce l’impiego di trattamenti antibiotici
fecalLa diarrea neonatale del vitello è generalmente causata da agenti infettivi ed è un evento molto comune che comporta sostanziali perdite economiche. I tannini sono noti per le loro proprietà astringenti e antinfiammatorie nel tratto gastroenterico. Lo scopo di questo studio era quello di valutare l'effetto della somministrazione orale di tannini di castagno (Castanea sativa Mill.) sulla durata dell’evento diarroico in 24 vitelli di razza Frisona affetti da diarrea neonatale. I soggetti inclusi...

Venerdì, 14 Settembre 2018

Somministrazione di buprenorfina per via orale nei gatti con gengivostomatite cronica

  • La somministrazione di buprenorfina in cavità orale ha determinato un effetto analgesico significativamente migliore rispetto al gruppo di controllo
gscUno studio prospettico ha valutato l’effetto analgesico indotto dalla somministrazione orale di buprenorfina, oltre che la sua farmacocinetica, nei gatti con malattia orale. Sono stati arruolati 6 gatti adulti con gengivostomatite cronica ai quali, sulla base dell’esame della cavità orale, sono stati attribuiti un punteggio per il dolore e uno per la gravità della stomatite, ed è stato misurato il pH buccale. Il giorno successivo i soggetti sono stati randomizzati in due gruppi: il gruppo A ha r...

Venerdì, 14 Settembre 2018

Misurazione dell’urea e della creatinina salivari nel cane

  • Test spettrofotometrici hanno mostrato una buona precisione; inoltre la concentrazione salivare dei due analiti è altamente correlata a quella sierica
salivaNell’uomo, l’urea e la creatinina salivari sono state segnalate come possibili marcatori di malattia renale cronica (CKD, Chronic Kidney Disease). Uno studio si è posto l’obiettivo di valutare se l'urea e la creatinina potessero essere misurate nella saliva canina e le loro possibili variazioni in corso di CKD. I test spettrofotometrici per le misurazioni di urea e creatinina nella saliva dei cani hanno mostrato imprecisioni intra- e inter-assay inferiori al 12% e coefficienti di correlaz...

Venerdì, 14 Settembre 2018

Efficienza dell’esame tonsillare nella diagnosi di pleuropolmonite suina

  • L’esame tonsillare è dotato di una bassa sensibilità e andrebbe sempre associato a tecniche che valutino il tratto respiratorio inferiore
pppL’Actinobacillus pleuropneumoniae è l'agente eziologico responsabile della pleuropolmonite suina. Per garantire il controllo della malattia, l'identificazione dei suini con infezione subclinica è di fondamentale importanza per evitarne la trasmissione. Un metodo raccomandato consiste nell’esecuzione della PCR da campioni tonsillari; tuttavia questa tecnica, oltre che non essere infallibile, non permette di monitorare lo sviluppo di antibiotico-resistenze. Per questi motivi, uno studio si è post...

Pagina 2 di 1020

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.