Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6100 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 18 Aprile 2003

Un vaccino a DNA umano aumenta la sopravvivenza dei cani con melanoma

  • Risultati incoraggianti da una sperimentazione clinica americana.
Un vaccino a DNA umano aumenta la sopravvivenza dei cani con melanomaIl trattamento con un "vaccino a DNA" è stato in grado di indurre la risposta immunitaria e promuovere il rigetto del tumore triplicando il tempo di sopravvivenza mediano dei cani affetti da melanoma maligno. Sono i risultati di uno studio effettuato su 9 cani svolto in collaborazione tra veterinari dell'Animal Medical Center (AMC) e ricercatori del Memorial Sloan-Kettering Cancer Center (MSKCC) di New York. L'articolo è pubblicato sul numero di aprile...

Venerdì, 18 Aprile 2003

Distribuzione dei parassiti in Europa

Scritto da

  • Mappa europea dei principali parassiti del cane e del gatto trasmessi da vettori.
Distribuzione dei parassiti in EuropaL'università di Liverpool ha siluppato una mappatura "basata su prove" della distribuzione in Europa dei principali parassiti trasmessi da vettori, ovvero Leishmania infantum, Dirofilaria immitis, Dirofilaria repens, Babesia canis ed Ehrlichia canis. Oltre a fornire ai veterinari e ai ricercatori informazioni utili sulla distribuzione di questi patogeni, lo studio mette anche in luce quali siano le aree in cui l'informazione è inadeguata e dove occorre compiere ulteriori indagini. Alc...

Venerdì, 18 Aprile 2003

Residui di fenilbutazone nelle carcasse di bovini da latte americani

  • La FDA americana vieta l'uso del farmaco nei bovini.
Residui di fenilbutazone nelle carcasse di bovini da latte americaniI "regulator" federali allertano contro l'uso del fenilbutazone negli animali da reddito dopo il riscontro di residui di farmaco nelle carcasse dei bovini da latte. Alcuni campioni di carne esaminati dall'Agriculture Department nel 2000 e 2001 sono risultati positivi. La FDA considera l'incidente non isolato e quindi suscettibile di un piano di prevenzione. Il farmaco può invece essere utilizzato nel cavallo e nel cane. ...

Bradipi, tartarughe, maialini panciuti, falchi  & C. all'incontro SIVAE di Cremona (12-13 aprile 2003)Non di sole patologie si è parlato all'incontro SIVAE dal titolo Argomenti di medicina degli animali esotici, tenutosi a Cremona lo scorso 12-13 aprile. Per le varie specie trattate sono state infatti fornite anche note di legislazione, gestione, allevamento in cattività e riproduzione. Chiediamo al collega Massimo Millefanti, vicepresidente della SIVAE e relatore all'incontro, un sintetico commento sulle due giornate: "...

Venerdì, 18 Aprile 2003

Sostanze chimiche e disturbi neurologici

  • Nel topo, l'inibizione di un gene indotta dagli organofosfati provoca disturbi di comportamento simili a quelli di alcune patologie dell'uomo.
Sostanze chimiche e disturbi neurologiciUn articolo comparso su una rivista di genetica umana apre nuove strade alla ricerca eziopatogenetica neurologica, creando per la prima volta un collegamento tra esposizione a sostanze chimiche e disturbi neurologici. Ricercatori del Salk Institute for Biological Studies di La Jolla, in California, hanno identificato un gene che potrebbe collegare certi pesticidi e prodotti chimici a un grande numero di disturbi neurologici dell'uomo, compresa la misteriosa Sindrome della Guerra del ...

Venerdì, 18 Aprile 2003

Clonato un banteng (Bos javanicus)

  • Il bovino è sopravvissuto al periodo postnatale.
Clonato un banteng (Bos javanicus)E' nato presso l?Advanced Cell Technology (ACT) di Worcester, nel Massachusetts, il primo clone apparentemente sano di banteng, una specie di bovini selvatici dell?isola di Giava in pericolo di estinzione. L?animale sarebbe in salute e ?perfettamente normale?, ed è nato il primo aprile da una mucca usata come madre. Il clone deriva da campioni di tessuto congelato conservati allo zoo di San Diego dopo la morte di un banteng maschio nel 1980. Nuclei di cellule cutanee di questi campioni so...

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.