Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6351 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 14 Novembre 2003

La rabbia minaccia il canide più raro del mondo

  • Il lupo etiope potrebbe estinguersi.
La rabbia minaccia il canide più raro del mondoIl lupo etiope, o sciacallo del Simien (Canis simensis) è parente del lupo grigio che si trova in Europa, Asia e America, e vive soltanto sulle montagne dell'Etiopia. Questa specie si trova già sull'orlo dell'estinzione da circa 50 anni, minacciata da malattie, instabilità politica del paese e diffusione dell'agricoltura. Già nel 1991 un'epidemia di rabbia aveva fatto precipitare la popolazione da circa 450 a 120 esemplari. Solo recentemente la popolazione si era parzi...

Venerdì, 14 Novembre 2003

Un comune fertilizzante è tossico per il cane

  • Deriva dai semi di cacao ed è usato nei giardini.
Un comune fertilizzante è tossico per il caneUn comune fertilizzante per giardini a base di bucce di semi del cacao può essere appetito dal cane e indurre una tossicosi da metilxantina. Lo afferma uno studio retrospettivo rilasciato recentemente dall'Animal Poison Control Center (APCC) americano. Ricavato dai baccelli del cacao utilizzati per la produzione del cioccolato, contiene caffeina e teobromina, entrambe tossiche per il cane. In base alla quantità ingerita, i simtomi possono variare da vomito e diarrea a...

Venerdì, 14 Novembre 2003

Spiegata la linfoadenomegalia

  • Ruolo chiave del fattore di necrosi tumorale di origine mastocitaria.
Spiegata la linfoadenomegaliaLa linfoadenomegalia è una comune conseguenza delle infezioni microbiche, tuttavia il meccanismo responsabile del sequestro e della successiva coordinazione della risposta linfocitaria all'interno dei linfonodi drenanti è ancora poco conosciuto. Soman Abraham e colleghi (Duke University Medical Center, Durham, North Carolina) hanno osservato che i topi da laboratorio privi di mastociti non manifestavano linfoadenomegalia in seguito a infezione batterica intradermica. Una volta sottoposti a...

Giovedì, 13 Novembre 2003

Medicina d'urgenza: la gestione del paziente acuto

  • La valutazione del paziente e le procedure salvavita all'Incontro SIARMUV
Medicina d'urgenza: la gestione del paziente acutoSi è svolto a Cremona, organizzato da SCIVAC, il secondo incontro annuale SIARMUV (Società Italiana di Anestesia Rianimazione e Medicina d’Urgenza) dal titolo "Aggiornamenti in medicina d'urgenza" (23 Novembre 2003). Relatori erano Dez Hughes (Università di Londra, diplomato in Medicina d’urgenza e Terapia Intensiva negli USA) e Fabio Viganò (Responsabile Medicina d’Urgenza, vicepresidente SIARMUV); entrambi si occupano principalmente di medicina d’urgenza e ...

Mercoledì, 12 Novembre 2003

Evidence based medicine: un testo di veterinaria

  • Come applicare la Medicina basata sulle evidenze in veterinaria.
Evidence based medicine: un testo di veterinariaPrendere decisioni diagnostiche e terapeutiche sapendo indentificare le evidenze. Ovvero, applicare la medicina basata sulle evidenze (EBM, Evidence Based Medicine). Pubblicato da Blackwell Science, "The Practice of Evidence-Based Veterinary Medicine" è un manuale sull'evidence based medicine per studenti di veterinaria e per medici veterinari pratici. La metodologia EBM si basa sull'uso coscienzioso, esplicito e giudizioso della miglior evidenza di cui si è in possesso ...

Mercoledì, 12 Novembre 2003

Infezione atipica da parapoxvirus nella pecora

  • Segnalati casi con lesioni cutanee diverse da quelle dell'ectima contagioso.
Infezione atipica da parapoxvirus nella pecoraL'ectima contagioso è una malattia virale che colpisce le pecore e si manifesta con lesioni papulo-crostose soprattutto a carico della bocca, delle labbra e dei piedi. L'agente virale è un parapoxvirus. Presso l'Università dell'Illinois sono stati osservati 5 casi di infezione ovina atipica da parapoxvirus. Le cinque pecore provenienti da tre allevamenti diversi presentavano lesioni cutanee proliferative estese, con aspetto verrucoso, a carico delle estemità degli arti. I...

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.