Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6354 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 16 Luglio 2003

Classificazione genetica degli animali

  • Una carta d'identità per classificare le varie specie.
Classificazione genetica degli animaliUn semplice test genetico può permettere di identificare praticamente qualsiasi specie animale. Consente di formulare un "codice a barre" di DNA che potrebbe essere usato per catalogare la biodiversità nei musei. “È come una carta d’identità” spiega il genetista Paul Hebert dell’Università di Guelph, in Canada. Il suo gruppo ha identificato i codici a barre di DNA di un gran numero di specie animali, con un’accuratezza del 99,9999 per cento. Il metodo può funzionare ...

Mercoledì, 16 Luglio 2003

Concluso a Glascow il XII Congresso ECVS (11-13 luglio 2003)

  • Reportage di Giorgio Romanelli, Med. Vet. Dipl. ECVS
Concluso a Glascow il XII Congresso ECVS (11-13 luglio 2003)Si è svolto a Glasgow nei giorni 11-13 luglio il 12° congresso dell’Europan College of Veterinary Surgeons. La sessione degli animali da compagnia si è aperta venerdì mattina con il consueto Resident Forum nel quale una parte dei residents in training espongono i risultati delle loro ricerche. Buona parte dei lavori sono stati di ottima qualità ed il lavoro del dr. House su “Espressione di una citochina mRNA nella foruncolosi anale canina” ha vinto l’...

Venerdì, 11 Luglio 2003

Antistaminici nella dermatite atopica del cane

  • Difenidramina e idrossizina i più efficaci.
Antistaminici nella dermatite atopica del caneAntistaminici sono stati somministrati a 178 cani su 271 affetti da dermatite atopica presso il Veterinary Medical Teaching Hospital della University of California, Davis, tra il 1992 e il 1998. Il 54% di 166 cani sottoposti a terapia con antistmainici ha risposto favorevolmente al trattamento, con risposta classificata come buona nel 27% dei casi e come moderata nell'altro 27% dei casi. La difenidramina e l'idrossizina erano i farmaci più utilizzati e anche quelli più f...

Venerdì, 11 Luglio 2003

Un database per la qualità e la sicurezza alimentare

  • Riproduce il comportamento dei batteri nelle diverse condizioni ambientali della processazione alimentare.
Un database per la qualità e la sicurezza alimentareLanciato su Internet un database contenente informazioni sulla crescita, la sopravvivenza e la morte dei batteri nel cibo. E' il risultato delle collaborazione tra Food Standards Agency, Institute of Food Research UK e US Department of Agriculture, e consente di predire rapidamente e gratuitamente la sicurezza e la qualità degli alimenti. Il database si chiama ComBase, ed è formato da dati sviluppati negli anni 90 dall'UK Ministry of Agriculture Fisheries and Food, ...

Venerdì, 11 Luglio 2003

L'homo sapiens ha 160.000 anni ed ha radici africane

Scritto da

  • Ritrovati i più antichi fossili di nostri antenanti diretti.
L'homo sapiens ha 160.000 anni ed ha radici africaneSono stati rinvenuti in Etiopia i più antichi fossili mai ritrovati di nostri antenati diretti: si tratta di tre crani di Homo sapiens, due adulti e un bambino, che datano 160.000 anni fa. La scoperta obbliga a un salto indietro nello stabilire l'età dell'Homo sapiens, e inoltre rafforza la tesi della radici africane dell'umanità. Le forme umane moderne sarebbero emerse in Africa assai prima della scomparsa dei Neanderthal dall'Eurasia, escludendo la nostra discendenza...

Mercoledì, 09 Luglio 2003

I mastociti e l'eradicazione delle parassitosi

  • Aumentano la permeabilità intestinale favorendo l'espulsione dei nematodi.
I mastociti e l'eradicazione delle parassitosiDimostrato il meccanismo con cui gli adulti di Trichinella spiralis vengono espulsi dall'intestino dell'ospite (J. McDermott et al, School of Biological Sciences at Manchester and the Royal (Dick) School of Veterinary Studies at Edinburgh, su Proceedings of the National Academy of Sciences). Gli autori hanno mostrato che, nel topo, l'infezione stimola la produzione di mastociti nell'epitelio intestinale e aumenta i livelli sierici di proteasi mastocitaria (mMCP-1). Questa risp...

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.