Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6423 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 18 Giugno 2003

Le mutazioni dei virus influenzali

  • Da Hong Kong all'Olanda, il salto di specie animale-uomo dei virus influenzali.
Le mutazioni dei virus influenzaliL'Ortomixovirus influenzale è suddiviso nei tipi A, B e C. Il tipo A è a sua volta classificato nei sottotipi H e N in base a due proteine dell'envelope: l’emoagglutinina (H) e la neuraminidasi (N). Il tipo B non ha H né N e non è quindi ripartito in sottotipi. Il tipo C colpisce l’uomo raramente e sempre dando luogo a disturbi lievi. Il segreto del «successo» dei virus influenzali sta nella capacità di cambiare porzioni di materiale genetico fino a dare ogni anno un virus div...

Mercoledì, 18 Giugno 2003

Nuovo farmaco anti-SARS

  • E' la glicirrizina, un antivirale.
Nuovo farmaco anti-SARSLa glicirrizina, un farmaco antivirale già utilizzato contro l'HIV-1 e l'epatite C, ha dimostrato, nei primi test di laboratorio, di essere più efficace della ribavirina, unica arma finora utilizzata nella terapia della polmonite atipica. La sostanza è estratta dalla radice della pianta di liquirizia (Glycyrrhiza glabra). Sono i dati preliminari di uno studio tedesco guidato da Jindrich Cinatl dell'Università di Francoforte e pubblicato su The Lancet. Finora,in assenza di un farmaco specifico...

Mercoledì, 18 Giugno 2003

Nuove indicazioni per il meloxicam nel suino e nella bovina da latte

  • Via libera in Europa alla molecola antinfiammatoria per alcune patologie in queste specie.
Nuove indicazioni per il meloxicam nel suino e nella bovina da latteIl Metacam, antinfiammatorio a base di meloxicam, è stato approvato dalla Unione Europea per l'utilizzo nel trattamento della Mastite-Metrite (MMA) e delle malattie locomotorie non infettive del suino, e per la mastite nella bovina da latte. Ha dimostrato un'efficacia significativa e duratura nel controllo dei processi infiammatori della MMA suina. Ha consentito di ridurre la mortalità nelle nidiate delle scrofe affette. Nei suini trattati si riduceva...

Mercoledì, 18 Giugno 2003

Una proteina importante per la guarigione delle ferite

  • La condividono il moscerino della frutta e i mammiferi.
Una proteina importante per la guarigione delle feriteLa proteina c-Jun, un fattore di trascrizione che attiva e disattiva i geni, fondamentale per lo sviluppo embrionale di Drosophila, il moscerino della frutta comunemente utilizzato nella ricerca genetica, sembrerebbe coinvolta nel processo di guarigione delle ferite dei mammiferi. La ricerca è pubblicata su “Developmental Cell”, e permette di capire meglio i meccanismi molecolari responsabili della guarigione dalle ferite nei mammiferi; potrebbe condurre allo svi...

Mercoledì, 18 Giugno 2003

Una dispensa nello stomaco dei pinguini

  • Alcuni fattori inibirebbero la crescita batterica gastrica quando i pinguini conservano il cibo nello stomaco.
Una dispensa nello stomaco dei pinguiniSecondo i ricercatori francesi del CNRS di Strasburgo, i maschi di pinguino reale della Namibia avrebbero uno "stomaco antibatterico" che funziona come una dispensa, consentendo di immagazzinare il cibo e mantenerlo fresco fino a tre settimane. Si tratta di una caratteristica unica fra i maggiori vertebrati, probabilmente legata al fatto che le femmine non possono garantire ai pulcini un approvvigionamento regolare della loro attività di pesca. Le caratteristiche intragastriche dei p...

Venerdì, 13 Giugno 2003

Vaiolo delle scimmie: i dati e le raccomandazioni preliminari per veterinari e proprietari

Scritto da

  • Emesse dal Center for Disease Control and Prevention americano (CDC).
Vaiolo delle scimmie: i dati e le raccomandazioni preliminari per veterinari e proprietariDurante le scorse settimane sono stati identificati negli Stati Uniti, precisamente in Wisconsin, Illinois e Indiana, casi di malattia riferibile a vaiolo delle scimmie nell'uomo. Queste persone erano tutte state in contatto con cani della prateria malati acquistati da poco. Ad oggi i casi sarebbero giunti a 48. Secondo il Centers for Disease Control and Prevention (CDC) americano, che sta investigando sulla zoonosi, i contatti so...

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.