Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6457 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Cardiologia

Cardiologia (136)

Mercoledì, 25 Gennaio 2017

Miocardiopatia dilatativa nello Schnauzer standard: 15 casi

Scritto da

  • Predisposizione familiare della razza alla patologia. Ereditarietà verosimilmente autosomica recessiva
dcmLa miocardiopatia dilatativa (DCM) è la patologia miocardica più comune nel cane e colpisce tipicamente i cani di taglia grossa o gigante. Uno studio ha descritto gli aspetti clinici della DCM nello Schnauzer standard. Si rivedevano le cartelle cliniche di 15 Shnauzer standard con diagnosi di DCM. L’età mediana al momento della diagnosi era di 1,6 anni e tutti i cani sviluppavano un’insufficienza cardiaca congestizia (CHF) sinistra. L’età mediana di insorge...

Lunedì, 23 Gennaio 2017

Prevalenza del vomito nei cani con effusione pericardica

Scritto da

  • Comune, in particolare nei soggetti con evidenza di ipoperfusione
effuLe effusioni pericardiche (PE) sono comuni nel cane. I segni clinici possono essere vaghi, prima dello sviluppo del tamponamento cardiaco e degli scompensi cardiovascolari associati. In alcuni cani è stata segnalata anche la presenza di vomito, tuttavia la reale prevalenza di questo sintomo nei cani con PE non è nota. Uno studio ha descritto la prevalenza del vomito associato a PE e ha determinato se tale sintomo fosse correlato alla causa di effusione, alla conce...

Mercoledì, 23 Novembre 2016

Aritmie ventricolari nel Rhodesian Ridgeback: possibili vie di trasmissione ereditaria

Scritto da

  • Probabile un’ereditarietà autosomica recessiva, dall’analisi del pedigree di soggetti con anamnesi familiare di aritmie o morte improvvisa
rhodUno studio prospettico ha valutato la presenza di aritmia in un gruppo di cani di razza Rhodesian Ridgeback imparentati e con un’anamnesi familiare di morte improvvisa e ha identificato le possibili modalità di trasmissione ereditaria della malattia tra questi soggetti. Si includevano 25 Rhodesian Ridgeback con linee di sangue condivise. Si valutavano i pedigree di 4 cani giovani (1 femmina e 3 maschi; età 7-12 mesi) che erano deceduti improvvisamente e si chiede...

Mercoledì, 02 Novembre 2016

Disordini cardiovascolari-renali nei cani con insufficienza mitralica

Scritto da

  • CMVD associata a una maggiore prevalenza di CKD e anemia
card1In letteratura veterinaria mancano dati riguardanti i disordini cardiovascolari-renali (CvRD) e la sindrome cardio-renale-anemia (CRAS) canina. Uno studio ha ipotizzato che esista una correlazione diretta tra classe ACVIM e stadio IRIS e che la nefropatia cronica (CKD) complichi l’insufficienza mitralica (CMVD) più frequentemente rispetto all’anemia. Si includevano 158 cani di proprietà affetti da CMVD. Si rivedevano retrospettivamente il segnalamento, i ril...

Lunedì, 17 Ottobre 2016

Pimobendan: effetto nei cani con MMVD preclinica e cardiomegalia

Scritto da

  • Prolungamento del periodo preclinico di circa 15 mesi, in uno studio su 360 soggetti
mitralIl pimobendan è efficace nel trattamento dei cani con insufficienza cardiaca congestizia (CHF) secondaria a malattia degenerativa mixomatosa della valvola mitrale. L’effetto del farmaco prima dell’insorgenza della CHF è invece sconosciuto. Uno studio (clinico multicentrico prospettico randomizzato, controllato con placebo, cieco) ha ipotizzato che la somministrazione di pimobendan (0,4–0,6 mg/kg/die in dosi suddivise) nei cani con cardiomegalia secondaria...

Mercoledì, 12 Ottobre 2016

Tetralogia di Fallot nel cane e nel gatto: aspetti clinici, ecocardiografici e sopravvivenza

Scritto da

  • Decesso principalmente in cani e gatti giovani adulti con segni clinici gravi al momento della diagnosi
Schermata 2016 10 11 alle 16.35.00Uno studio retrospettivo ha caratterizzato gli aspetti epidemiologici, clinici ed ecocardiografici della tetralogia di Fallot (TOF), determinandone i tempi di sopravvivenza. Si includevano 15 cani e 16 gatti con diagnosi ecocardiografica di TOF. Le razze canine più comuni erano i terrier (n = 7). La maggior parte degli animali (28/31 [90%]) aveva segni clinici di TOF al momento della diagnosi, inclusa la ci...

Mercoledì, 20 Luglio 2016

PDA: ecocardiografia convenzionale e Speckle-Tracking

  • La STE può essere più appropriata per la valutazione della contrattilità cardiaca
PDA: ecocardiografia convenzionale e Speckle-TrackingIl dotto arterioso pervio (PDA) è uno dei difetti cardiaci congeniti più comuni. Le tecniche ecocardiografiche avanzate come l’ecocardiografia speckle-tracking (STE) non sono state utilizzate estesamente per valutare la funzionalità cardiaca dei cani affetti. Uno studio prospettico ha ipotizzato che tali tecniche avanzate fossero più sensibili rispetto all’ecocardiografia standard per analizzare la funzione sistolica dei cani affetti da PDA. Si includevano 44 ...

Venerdì, 15 Luglio 2016

Aritmie da esercizio e morte cardiaca improvvisa nel cavallo

  • Un articolo riassume le attuali conoscenze e le implicazioni per cavallo e cavaliere
Aritmie da esercizio e morte cardiaca improvvisa nel cavalloLe aritmie sono comuni nei cavalli atleti durante e immediatamente dopo l’esercizio fisico. Molte di queste variazioni del ritmo cardiaco non sono clinicamente rilevanti. Nel cavallo, si sospetta fortemente, benché non sia stato completamente compreso o provato, un legame tra alcune aritmie da esercizio e una performance scadente o tra aritmie da esercizio e morte cardiaca improvvisa (SCD). Le SCD durante la corsa o le competizioni sono rare ma hanno conseguen...

Lunedì, 11 Luglio 2016

Miocardiopatia in una poiana

  • Collasso improvviso e prognosi infausta nonostante il trattamento in un soggetto adulto
Miocardiopatia in una poiana Una poiana di Harris (Parabuteo unicinctus) femmina intera adulta, ospitata presso una clinica per la fauna selvatica, veniva valutata a causa di un collasso acuto durante un’esibizione didattica. L’esame clinico e le analisi ematologiche non rivelavano anomalie e l’esame radiografico rivelava aspetti riferibili a una precedente frattura tibio-tarsica. La celioscopia e l’esame istologico e la coltura fungina dei polmoni e dei sacchi aerei rivelavano antracosi ma assenza di infezioni fu...

Lunedì, 27 Giugno 2016

Endocardite infettiva in 13 gatti

  • Distress respiratorio e anomalie locomotorie i segni più comuni. Prognosi infausta
Endocardite infettiva in 13 gattiUno studio retrospettivo ha descritto la presentazione clinica, le alterazioni clinicopatologiche e l’evoluzione di un gruppo di gatti con diagnosi di endocardite infettiva (IE). Si includevano 13 gatti con diagnosi di endocardite effettuata sulla base dei criteri di Duke modificati. La prevalenza di IE era dello 0,007%. I gatti con endocardite erano tendenzialmente in età avanzata (età mediana: 9 anni, intervallo: 2-12 anni) e non si osservava prevalenza di razza e sesso. I segni c...

Pagina 3 di 10

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.