Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7663 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Cardiologia

Cardiologia (188)

Venerdì, 20 Dicembre 2019

Patogeni cardiotropi nella specie canina

Scritto da

  • Possibile associazione tra presenza di virus cardiotropi e disturbi miocardici e del ritmo inspiegati
dog heartUno studio ha determinato la prevalenza dell’acido nucleico di patogeni cardiotropi selezionati in campioni di biopsie endomiocardiche di cani con disturbi miocardici e del ritmo inspiegati (UMRD, unexplained myocardial and rhythm disorders) e ne ha confrontato la prevalenza con un gruppo di cani di controllo affetti da cardiopatia congenita (CHD, congenital heart disease).La biopsia endomiocardica del ventricolo destro è stata eseguita in cani con UMRD (cardiomiopatia dilatativa n= 25, b...

Venerdì, 29 Novembre 2019

Benazepril nei gatti con patologie cardiache

Scritto da

  • Il benzepril non sembra apportare alcun beneficio rispetto al placebo
Vet Examining Cat Featured ImageLe malattie cardiache sono un’importante causa di morbilità e mortalità nel gatto, ma c’è una scarsa evidenza sui benefici dei vari farmaci utilizzati.Gli autori ipotizzano che il benazepril, inibitore dell'enzima di conversione dell'angiotensina, potrebbe ritardare il momento del fallimento terapeutico nei gatti con malattie cardiache di varia eziologia....

Venerdì, 08 Novembre 2019

Effetto inotropo e cronotropo del sotalolo in cani sani

Scritto da

  • Lieve effetto inotropo negativo e, in soggetti tachicardici, anche un effetto cronotropo negativo
sotaloloIl sotalolo è un farmaco antiaritmico comunemente usato per il trattamento delle tachiaritmie patologiche nel cane. Il blocco β-adrenergico associato alla somministrazione di sotalolo potrebbe comportare una ridotta contrattilità miocardica. Ad oggi, le proprietà inotrope del sotalolo nel cane non sono state indagate.In questo studio prospettico sono stati inclusi 10 cani sani, adulti, di taglia grande. Tutti i cani sono stati sottoposti ad esame fisico diretto, misurazione della pressione...

Lunedì, 04 Novembre 2019

Troponina cardiaca I nei gatti con funzionalità renale compromessa

Scritto da

  • Nei gatti nefropatici la troponina può essere elevata anche in assenza di malattia cardiaca
HCM 450Le troponine cardiache sono marker sensibili e specifici di danno miocardico. Tuttavia, la loro affidabilità in corso di malattia renale è stata messa in dubbio a causa del possibile coinvolgimento renale nella loro eliminazione.L'obiettivo di questo studio prospettico caso-controllo era quello di indagare se, nei gatti con funzionalità renale compromessa ma senza malattia cardiaca strutturale clinicamente rilevante, la concentrazione sierica di troponina cardiaca I fosse elevata. Un obiettiv...

Mercoledì, 23 Ottobre 2019

Cachessia cardiaca nel cane con insufficienza cardiaca congestizia

Scritto da

  • Riscontro frequente e associato a tempi di sopravvivenza inferiori
cachessia dogIn medicina umana, la cachessia cardiaca, ossia la perdita di massa muscolare secondaria ad insufficienza cardiaca congestizia (CHF, congestive heart failure), si associa ad un aumento della morbidità e a tempi di sopravvivenza inferiori. Nel cane, l’associazione tra cachessia cardiaca e sopravvivenza non è mai stata indagata.Uno studio retrospettivo di coorte condotto su cani con CHF ha determinato, la prevalenza della cachessia e ne ha valutato l’associazione con i parametri ...

Lunedì, 21 Ottobre 2019

Cardiologia interventistica nel cane

Scritto da

  • Bassa incidenza di complicazioni, ma serve una equipe preparata e formata
acdo arrowed in good positionUno studio retrospettivo ha indagato le complicazioni secondarie al cateterismo cardiaco e i fattori di rischio associati alle più comuni procedure interventistiche.Sono state riesaminate le cartelle cliniche di cani di proprietà afferenti a un centro di referenza cardiologico tra gennaio 2006 e dicembre 2017....

Lunedì, 07 Ottobre 2019

Vie di somministrazione della furosemide nel gatto

Scritto da

  • Farmacocinetica della furosemide dopo somministrazione endovenosa, orale e transdermica
cardiopacatUno studio ha indagato la farmacocinetica della furosemide nel gatto dopo somministrazione endovenosa (EV), orale (OS) e transdermica.Sono stati inclusi sei gatti adulti sani per confrontare le concentrazioni plasmatiche di furosemide dopo somministrazione di una dose EV a 2 mg/kg, una dose OS a 2 mg/kg e 3 giorni di furosemide per via transdermica, applicata sul padiglione auricolare, alla dose di 2 mg/kg ogni 12 ore....

Mercoledì, 02 Ottobre 2019

Elettrocardiografia ed ecocardiografia nei cani ipotiroidei

Scritto da

  • I cani ipotiroidei hanno lievi e reversibili alterazioni cardiache che migliorano dopo terapia
ipotirdogcuoreL’indice di performance miocardica (MPI, myocardial performance index) è un parametro che riflette il miglioramento della funzionalità cardiaca nei pazienti ipotiroidei dopo l’inizio del trattamento con levotiroxina. Nel cane con ipotiroidismo spontaneo, sono poche le informazioni sulle alterazioni cardiache dopo integrazione con tiroxina e in letteratura manca il confronto con cani clinicamente sani.L’obiettivo di questo studio prospettico di coorte consiste nel valutare s...

Mercoledì, 24 Luglio 2019

Ecografia cardiaca focalizzata nel gatto

Scritto da

  • Questa indagine, effettuata da operatori non-specialisti, aumenta significativamente la capacità di diagnosticare cardiopatie occulte
cat heart murmur 410832In medicina umana l'ecografia cardiaca focalizzata (FCU, Focused cardiac ultrasound) è d’ausilio nell’identificare la cardiopatia occulta.Gli autori di questo studio di coorte prospettico multicentrico ipotizzano che l'ecografia cardiaca focalizzata eseguita da un operatore non-specialista (ONS) aumenti la probabilità di diagnosticare malattie cardiache occulte in gatti asintomatici rispetto all'esame obiettivo e all'ECG....

Lunedì, 24 Giugno 2019

Effetti della disidratazione sui parametri ecocardiografici

Scritto da

  • La deplezione volumetrica, nei gatti sani, influenza significativamente gli indici ecocardiografici diastolici
c15f004L’obiettivo di questo studio era quello di valutare gli effetti della disidratazione sugli indici ecocardiografici nei gatti sani, in particolar modo indagando le conseguenze della deplezione volumetrica sulla funzionalità diastolica.Nove gatti sono stati sottoposti sia ad un protocollo di disidratazione che ad uno di placebo separati da un periodo di washout di 21 giorni. La deplezione volumetrica è stata indotta dalla somministrazione endovenosa di furosemide. L'ecocardiografia è stata es...

Pagina 4 di 14

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares