Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6457 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Cardiologia

Cardiologia (136)

Lunedì, 19 Settembre 2011

Terapia della micardiopatia ipertrofica felina: scienza o fede?

  • Sono scarse le evidenze oggettive pubblicate a supporto delle strategie terapeutiche in uso, osserva uno studio
Terapia della micardiopatia ipertrofica felina: scienza o fede?La miocardiopatia ipertrofica felina (HCM) è la patologia cardiaca più comune nel gatto. Il trattamento è generalmente diretto al controllo dei segni di insufficienza cardiaca congestizia (CHF), alla prevenzione della comparsa o della recidiva dei fenomeni di tromboembolia sistemica e a ritardare/prevenire/invertire la progressione della malattia subclinica. Nonostante i lodevoli obiettivi della terapia, sono state pubblicate poche evidenze oggettive a su...

Lunedì, 25 Luglio 2011

Tetralogia di Fallot in un furetto

  • Le quattro caratteristiche ecocardiografiche della sindrome individuate in un soggetto giovane
Tetralogia di Fallot in un furettoUn furetto domestico (Mustela putorius furo) albino maschio castrato di 17 mesi veniva visitato per la valutazione di un soffio cardiaco, individuato la prima volta mediante auscultazione a 12 settimane di età, in coincidenza con la prima visita veterinaria. In quel momento, l'animale presentava una lieve intolleranza all'esercizio. L'esame clinico era nella norma, fatta eccezione per un soffio sistolico parasternale destro (grado 4/6) che si irradiava alla regione parasternale sinistra....

Mercoledì, 29 Giugno 2011

Valvulopatie nel Pitone di Burma

  • Due casi associati a polmonite in due soggetti di undici e cinque anni
Valvulopatie nel Pitone di BurmaDue articoli descrivono la diagnosi di valvulopatia associata a polmonite in due Pitoni di Burma (Python molurus bivittatus). Nel primo caso, in un Pitone di 11 anni con sintomi respiratori si diagnosticava una polmonite con positività delle vie respiratorie a Salmonella enterica ssp. IV, Enterobacter cloacae e Klebsiella pneumoniae. La tomografia computerizzata dimostrava la presenza di una struttura iperattenuata all'interno del cuore; l'ecocardiografia rivelava una massa iperecoica in...

Mercoledì, 15 Giugno 2011

Ereditabilità della valvulopatia mitralica prematura nel Cavalier King Charles spaniel

  • Presenza e gravità della malattia sono altamente ereditabili, secondo uno studio
 Ereditabilità della valvulopatia mitralica prematura  nel Cavalier King Charles spaniel Uno studio ha stimato i parametri di variabilità della malattia mitralica (MVD) prematura nel Cavalier King Charles spaniel (CKCS) analizzando 1252 registrazioni di auscultazioni cardiache di soggetti di 4-5 anni dal 1991 al 2008 e associando le registrazioni di tutti i cani al Kennel Club dal 1980 al 2007. I dati venivano limitati ai cani di età maggiore o uguale a 4 anni e minore di 5 anni per assicurare la distinzione diagnostic...

Lunedì, 06 Giugno 2011

Effusione pericardica idiopatica nel cane

  • Una revisione dei casi di tre anni
Effusione pericardica idiopatica nel caneIn uno studio, su 811 cani visitati, 28 di razza e sesso diverso presentavano effusione pericardica idiopatica (IPE). La maggiore prevalenza veniva notata nei Labrador maschi di 7,5 anni. I segni clinici osservati alla presentazione erano intolleranza all'esercizio, dispnea a riposo, debolezza, ascite, tosse, anoressia, pallore delle mucose, mucose cianotiche, sincope in seguito a sforzo o esercizio ed edema periferico. Si notavano inoltre complessi QRS a basso voltaggio con alte...

Mercoledì, 01 Giugno 2011

Prognosi delle miocardiopatie nel Boxer

  • Più infausta nei soggetti con dilatazione ventricolare sinistra
Prognosi delle miocardiopatie nel BoxerUno studio ha confrontato la presentazione, gli aspetti diagnostici e la sopravvivenza nei Boxer affetti da miocardiopatia associata o meno a insufficienza ventricolare sinistra sistolica. Si rivedevano le cartelle cliniche dei Boxer visitati tra il 1993 e il 2008 per i quali si poneva una diagnosi di aritmia ventricolare e/o miocardiopatia. I cani venivano suddivisi in due gruppi in base al diametro ventricolare sinistro sistolico: gruppo A normale (20 cani) e gruppo B con dilatazio...

Lunedì, 14 Marzo 2011

ECG ed ecocardiografia nel furetto sveglio

  • Indagini effettuabili con successo, secondo uno studio che delinea anche i valori di riferimento per la specie
ECG ed ecocardiografia nel furetto sveglioUno studio ha valutato la possibilità di effettuare l’esame elettrocardiografico (ECG) ed ecocardiografico nel furetto sveglio sano, stabilendo i valori di riferimento per la specie in tali condizioni. In 46 soggetti si misuravano mediante ecocardiografia M-mode i diametri telesistolici e telediastolici del ventricolo sinistro e lo spessore del ventricolo sinistro e del setto interventricolare; mediante ecocardiografia bidimensionale si misurava invece il diametro dell'atrio si...

Mercoledì, 16 Febbraio 2011

Insufficienza cardiaca congestizia nel coniglio d'affezione

  • Segni clinici e aspetti diagnostici assimilabili in due soggetti di età media
Insufficienza cardiaca congestizia nel coniglio d'affezioneUno studio descrive lo sviluppo di insufficienza cardiaca congestizia con effusione pleurica in due conigli d'affezione di età media. Entrambi gli animali avevano un'anamnesi di dispnea, debolezza e dimagrimento ad insorgenza acuta. L'esame ecocardiografico evidenziava in entrambi i casi un aumento di volume biatriale del cuore. In uno dei soggetti si identificavano elettrocardiograficamente fibrillazione atriale e complessi ventricolari prematuri. Radiograficam...

Mercoledì, 09 Febbraio 2011

Insufficienza cardiaca in sei pappagalli grigi africani

  • Colpiti soprattutto neonati e soggetti giovani in uno studio
Insufficienza cardiaca in sei pappagalli grigi africaniIn 6 pappagalli grigi africani (Psittacus erithacus) si diagnosticavano miocardiopatia e insufficienza cardiaca congestizia sulla base dei reperti macro e microscopici. L'età dei soggetti variava da 15 giorni a 8 anni e 5 pappagalli su 6 erano neonati o giovani al momento della diagnosi. Due pappagalli neonati e due giovani provenivano dallo stesso allevamento; i due soggetti giovani erano nati dalla stessa coppia. Gli altri due pappagalli erano tenuti come animali d...

Mercoledì, 09 Febbraio 2011

Segni clinici non cardiaci delle cardiopatie bovine

  • Problemi respiratori, anoressia, febbre e zoppia tra i sintomi osservati in uno studio
Segni clinici non cardiaci delle cardiopatie bovineUno studio retrospettivo ha rivisto gli aspetti clinici di 47 bovini affetti da una cardiopatia in assenza di segni clinici di insufficienza cardiaca. I più comuni motivi di presentazione erano problemi respiratori (n =14), anoressia (n = 13), febbre (n = 10) e zoppia (n = 9). In 39 casi era presente tachipnea. In 31 soggetti, l'auscultazione cardiaca rivelava alcune anomalie. Le diagnosi finali erano endocardite batterica (n = 19), cardiopatia congenita (n = 18), peri...

Pagina 7 di 10

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.