Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7133 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Diagnostica per immagini

Diagnostica per immagini (195)

Venerdì, 12 Ottobre 2018

Malattia del processo coronoideo mediale nel cane

Scritto da

  • Nei cani di taglia grande con zoppia la malattia ha una prevalenza del 20,8%; la radiografia, pur non essendo la tecnica diagnostica più indicata, può contribuire alla diagnosi
cocelbowdysplasia primary 19541 articleLa malattia del processo coronoideo mediale è tra le principali cause di zoppia agli arti anteriori nel cane. Nonostante la tomografia computerizzata e l'artroscopia siano gli strumenti diagnostici più adeguati per la diagnosi di questo disturbo, la radiografia rimane, ad oggi, la tecnica di imaging più utilizzata nella pratica clinica....

Mercoledì, 10 Ottobre 2018

Influenza del lavaggio broncoalveolare sull'imaging polmonare nel cane

Scritto da

  • Le indagini tomografiche o radiografiche del polmone dovrebbero essere eseguite subito prima o dopo almeno 24 ore dal lavaggio broncoalveolare
beagleIl lavaggio broncoalveolare è un test diagnostico effettuato di frequente nei cani con sospetta patologia polmonare; tuttavia in letteratura non vi sono studi che indaghino l’influenza esercitata da questa procedura sulle caratteristiche di imaging dei polmoni.Lo scopo di questo studio prospettico sperimentale era quello di descrivere le caratteristiche tomografiche e radiografiche dei polmoni dopo lavaggio broncoalveolare in una popolazione di cani sani....

Mercoledì, 10 Ottobre 2018

Utilità della risonanza in corso di lesioni tarso-metatarsiche nel cavallo

Scritto da

  • La gravità delle lesioni osservate in MRI hanno una scarsa correlazione con il grado di zoppia; tuttavia la MRI ha il vantaggio di consentire la valutazione simultanea sia dei tessuti molli che dei tessuti duri
hirseLesioni a carico dell’estremità distale del tarso e prossimale del metatarso sono generalmente causa di zoppia nel cavallo. La risonanza magnetica (MRI) è uno strumento che offre il vantaggio di valutare simultaneamente sia le articolazioni distali del tarso che l’origine del legamento sospensore del nodello, e aiuta ad identificare lesioni che potrebbero non essere rilevate mediante altre tecniche diagnostiche.In questo studio osservazionale, un radiologo certificato ha valutato retrospettiva...

Lunedì, 08 Ottobre 2018

Limiti dell’imaging nella diagnosi di collasso bronchiale nel cane

Scritto da

  • Un certo grado di collasso bronchiale può essere fisiologico in corso di espirazione forzata in cani sani
medicoLa tracheobroncomalacia viene diagnosticata mediante conferma radiografica o broncoscopica delle variazioni del diametro bronchiale durante l’atto respiratorio. Tuttavia, studi condotti in medicina umana su individui sani suggeriscono che un certo grado di collasso bronchiale possa essere osservato anche durante un normale atto respiratorio.In questo studio analitico, sono stati impiegati 22 cani sani di razza Beagle nei quali sono stati determinati, tramite esame tomografico e radiografico, i d...

Lunedì, 08 Ottobre 2018

Tomografia in corso di fistole dei seni nel cavallo

Scritto da

  • La TC costituisce uno strumento aggiuntivo per valutare l’estensione del processo e per la pianificazione pre-chirurgica
fistolaLe fistole dei seni oronasali e oromascellari del cavallo sono complicazioni ben documentate conseguenti all’asportazione o alla caduta di un dente mascellare. Attualmente la diagnosi viene effettuata mediante esame orale, videoendoscopia, radiografia e tomografia computerizzata (TC).L'obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di descrivere le caratteristiche tomografiche delle fistole dei seni oronasale e oromascellare.Sono stati inclusi i casi (n=17) in cui la diagnosi di fistola d...

Mercoledì, 03 Ottobre 2018

Mineralizzazione di tendini e legamenti nel cavallo

Scritto da

  • Spesso associata a zoppia ma può trattarsi anche di un reperto ecografico accidentale
mineralLa mineralizzazione dei tendini/legamenti nella specie equina è una condizione riconosciuta, ma il cui significato clinico non è ancora noto.Gli obiettivi di questo studio osservazionale consistevano nel riportare quali strutture fossero, dal punto di vista ecografico, più frequentemente coinvolte nel processo di mineralizzazione, e descriverne le caratteristiche cliniche più salienti....

Venerdì, 07 Settembre 2018

Malattie cerebrovascolari nel gatto

Scritto da

  • Caratteristiche cliniche e risultati di risonanza magnetica in 9 gatti
MRI catLe malattie cerebrovascolari (cerebrovascular accidents, CVAs) sono patologie rare nel gatto. Ad oggi, le caratteristiche cliniche, tra cui la localizzazione della lesione e i risultati della risonanza magnetica, sono state riportate solo in due gatti.Lo scopo di questo studio è quello di documentare i risultati della risonanza magnetica in gatti con CVA....

Mercoledì, 05 Settembre 2018

Ecografia color Doppler nelle lesioni testicolari del cane

Scritto da

  • Tutte le lesioni di natura neoplastica sono caratterizzate da ipervascolarizzazione della massa e del tessuto circostante
testicoloI tumori testicolari sono le neoplasie più comuni nei cani maschi e rappresentano circa il 90% di tutti i tumori che interessano il tratto genitourinario. L'ecografia in scala di grigi, in combinazione con le tecnologie di color e power Doppler, è stata giudicata accurata per la valutazione delle lesioni scrotali e della vascolarizzazione dei testicoli. La sensibilità del color Doppler per i bassi flussi sanguigni sembra promettente per lo studio sulle patologie testicolari.Lo scopo di qu...

Mercoledì, 18 Luglio 2018

Ruolo dell’ecografia con contrasto nelle patologie della cistifellea del cane

Scritto da

  • Maggiore sensibilità e specificità rispetto all’ecografia convenzionale nella diagnosi delle patologie della cistifellea
cistifelleaLe malattie della cistifellea sono comuni nei cani e l'ecografia bidimensionale rappresenta il metodo attualmente più usato per la diagnosi e la pianificazione del trattamento. Tuttavia, le informazioni ricavate tramite questa tecnica sono spesso non-specifiche. Uno studio retrospettivo si è posto l’obiettivo di descrivere le ecografie convenzionali e con mezzo di contrasto (SonoVue®) in un gruppo di 65 cani con patologie della cistifellea confermate istologicamente....

Venerdì, 13 Luglio 2018

Esame ecografico dei gechi leopardini

Scritto da

  • Il primo studio presente il letteratura che descrive le caratteristiche anatomiche ultrasonografiche di questa specie
gecoI gechi leopardini (Eublepharis macularius) allevati in cattività presentano spesso problematiche di tipo gastrointestinale, stasi follicolare o distocie.Uno studio prospettico si è posto l’obiettivo di sviluppare, per la prima volta, delle tecniche ecografiche applicabili a questa specie e fornire una descrizione della normale anatomia sonografica della testa, della cavità celomatica e della coda....

Pagina 5 di 14

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.