Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6881 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Ematologia

Ematologia (58)

Venerdì, 15 Maggio 2020

Prove di compatibilità nel gatto

  • Valutazione prospettica dell'utilità del cross-matching in occasione della prima trasfusione nei gatti
agglutestGli obiettivi di questo studio prospettico osservazionale erano: (1) valutare la frequenza dell'incompatibilità, usando due metodi di crossmatching (agglutinazione su vetrino e un test commerciale), in gatti riceventi, (2) misurare l'influenza dell'incompatibilità sulla variazione del packed cell volume (PCV) post-trasfusionale (12 ore dopo la fine della trasfusione), (3) valutare la frequenza delle reazioni trasfusionali acute ed errori nelle trasfusioni di sangue e (4) valutare l'impatto...

Mercoledì, 08 Aprile 2020

Reazione trasfusionale in un gatto di gruppo sanguigno B

  • Importanza della tipizzazione del gruppo sanguigno e delle prove di compatibilità
transfcatLo scopo di questo case report era quello di documentare il caso di un gatto di gruppo sanguigno B che, a seguito di una trasfusione con sangue di gruppo A, all’immunocromatografia è risultato essere transitoriamente di gruppo AB.Si trattava di un gatto europeo a pelo lungo maschio castrato di 7 mesi che era stato portato in visita per anemia, pigmenturia e segni di emolisi intravascolare un giorno dopo aver ricevuto una trasfusione di sangue intero felino. Né il donatore di sangue né i...

Venerdì, 06 Dicembre 2019

Conservazione delle unità di sangue intero felino

  • Registrati cambiamenti tempo-dipendenti legati alla conservazione
Blood transfusions dogs cats donors 196x300Nonostante la crescente disponibilità di sangue felino, che viene raccolto e conservato a scopo trasfusionale, pochi studi hanno valutato l'effetto della conservazione sulle unità di sangue intero (WB, whole blood) felino.Questo studio si propone di analizzare specifici cambiamenti ematologici e biochimici durante la conservazione delle unità di WB felino e di determinare il momento in cui essi si verificano....

Mercoledì, 18 Settembre 2019

Plasma ricco di piastrine nel cavallo

  • Confronto tra due protocolli per la preparazione del PRP
Platelet Rich Plasma therapy 300x200I prodotti autologhi derivati dal sangue vengono frequentemente utilizzati in medicina umana ed equina per il trattamento dei disturbi muscoloscheletrici. Questi prodotti, in particolare il plasma ricco di piastrine (PRP, platelet-rich plasma), possono contenere elevate concentrazioni di fattori di crescita (GFs, growth factors) e quindi favorire la guarigione di diversi tessuti. Le procedure per la preparazione del PRP non sono attualmen...

Venerdì, 14 Giugno 2019

Concentrato piastrinico equino

  • Descrizione di una tecnica che soddisfa gli standard per ottenere un concentrato piastrinico equino
centrifugeLa possibilità di realizzare un concentrato piastrinico (CP) nella specie equina sarrebbe d’aiuto nella gestione di quei casi che necessitano di una trasfusione di piastrine (PLT) ma nei quali la somministrazione di sangue intero o di plasma ricco di piastrine (PRP, platelet-rich plasma) potrebbe essere controindicata.L’obiettivo di questo studio sperimentale prospettico era quello di testare e validare un metodo per ottenere un prodotto PRP-CP equino....

Lunedì, 17 Dicembre 2018

Trombocitopenia immunomediata primaria nel cane

  • L’utilizzo di farmaci immunosoppressivi a lungo termine non previene le recidive
pltL’obiettivo dello studio era quello di determinare l'incidenza di recidiva dopo la dimissione nei cani con diagnosi di trombocitopenia immunomediata presunta primaria, individuare eventuali fattori di rischio associati alla recidiva e valutare se l'uso indefinito di farmaci immunosoppressivi influenzasse il rischio di recidiva.Sono stati identificati un totale di 45 cani con diagnosi di trombocitopenia immunomediata sospetta primaria che sono stati trattati e monitorati per almeno un anno. L’89,6% d...

Venerdì, 30 Novembre 2018

Eritrocitosi primaria nel gatto

  • Un’opportuna gestione con salasso e terapia medica (idrossiurea) garantisce tempi di sopravvivenza lunghi
sangreUno studio retrospettivo multicentrico ha esaminato una serie di casi di eritrocitosi primaria (EP) nella specie felina allo scopo di ottenere informazioni inerenti alla presentazione clinica e alla progressione della patologia e per fornire indicazioni relativamente alla sua gestione e alla prognosi.Sono stati inclusi 18 gatti con aumento del packed cell volume (PCV> 48%), che avessero effettuato indagini sufficienti per escludere un'eritrocitosi relativa e secondaria e con un follow-up di alm...

Mercoledì, 31 Ottobre 2018

Trombocitopenia nel gatto: prevalenza e patologie associate

  • Poco frequente la forma immunomediata rispetto al cane; non riscontrata associazione con infezioni da retrovirus
petecchieUno studio retrospettivo si è posto gli obiettivi di indagare la prevalenza della trombocitopenia in una popolazione felina, di identificare le patologie associate alla trombocitopenia e di stabilire la percentuale di gatti trombocitopenici risultati positivi al virus della leucemia felina o al virus dell’immunodeficienza felina.La prevalenza della trombocitopenia è risultata essere del 5,9%. Le patologie ematologiche, infettive e le neoplasie sono risultate essere quelle maggiormente as...

Lunedì, 28 Maggio 2018

Effetto dei PUFA e dell’aspirina sulla funzionalità piastrinica in cani sani

  • L’associazione tra olio di pesce e aspirina sembra ridurre la funzionalità piastrinica nei cani sani
piastrineUno studio clinico controllato randomizzato in doppio cieco ha confrontato la funzionalità emostatica in 16 cani sani dopo il trattamento con basse dosi di aspirina, con olio di pesce o con una combinazione di entrambe le terapie.A questo scopo sono stati eseguiti su tutti i cani test emostatici completi al tempo zero e dopo 7 giorni di terapia con aspirina a basso dosaggio. Dopo un periodo di washout di 14 giorni, a sei cani è stato somministrato olio di pesce e a nove cani è stata sommi...

Venerdì, 13 Aprile 2018

Reticolocitosi in gatti e cani non anemici

  • Prevalenza del 3,1% nei gatti e del 4,4% nei cani, tasso di mortalità pari a circa un terzo dei pazienti
reticolocitosiUno studio retrospettivo multicentrico ha calcolato la percentuale di campioni ematici che presentavano reticolocitosi in assenza di anemia in gatti e cani e ha valutato la causa eziologica e il tasso di mortalità nei soggetti che presentavano questa anomalia ematologica.Sono stati inclusi 3.956 esami ematologici di gatti e 11.087 di cani ed è stata calcolata la percentuale di campioni in cui era presente reticolocitosi in assenza di anemia. In base ai dati clinici, questi pazien...

Pagina 1 di 5

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.