Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7377 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Medicina interna

Medicina interna (164)

Venerdì, 15 Ottobre 2021

Parametri della coagulazione nei cani con infezione da Angiostrongylus vasorum

  • L'iperfibrinolisi è stata identificata nel 44% dei cani ed era più comune nei soggetti ipocoagulabili e con sanguinamenti patologici
dog with snailL'infezione da Angiostrongylus vasorum è stata associata a coagulopatie inclusa l'iperfibrinolisi. L’obiettivo del presente studio era quello di confrontare i parametri della coagulazione, compresi i parametri di tromboelastometria (ROTEM), in cani con infezione naturale da A. vasorum rispetto ai cani sani.Nei cani inclusi sono state registrate le seguenti variabili: segni clinici, conta leucocitaria, conta piastrinica, ematocrito, test di coagulaz...

Lunedì, 11 Ottobre 2021

Fattori prognostici nei cavalli con patologie epatiche

  • Valutare il significato prognostico di alcuni parametri epatici e della presenza di fibrosi nelle biopsie epatiche
horseAlcuni parametri biochimici e la presenza di fibrosi nelle biopsie epatiche sono spesso utilizzati come fattori prognostici nei cavalli con insufficienza epatica. L'obiettivo di questo studio multicentrico retrospettivo era quello di determinare se l’entità dell’aumento di parametri come gli acidi biliari (bile acids, BA), la bilirubina diretta e la gamma-glutamiltransferasi (GGT), o la presenza di fibrosi epatica fossero associati alla prognosi nei cavalli con in...

Venerdì, 10 Settembre 2021

Malattie associate ad ipercobalaminemia nel cane

Scritto da

  • Cani con malattie gastrointestinali ed epatiche mostravano più comunemente ipercobalaminemia
ipercobalaminemia caneLa concentrazione di cobalamina viene spesso valutata nella pratica clinica, ma si sa poco sul significato dell'ipercobalaminemia. L'obiettivo di questo studio retrospettivo era identificare le condizioni associate all'ipercobalaminemia nei cani e studiare l'associazione con le variabili clinicopatologiche.Sono state revisionate le cartelle cliniche dei cani con cobalamina sierica misurata tra il 2016 e il 2018. ...

Mercoledì, 23 Giugno 2021

Utilizzo del fenofibrato per il trattamento dell'iperlipidemia nel cane

Scritto da

  • Il trattamento con fenofibrato ha permesso di normalizzare la concentrazione sierica di trigliceridi in tutti i cani inclusi
obese dogL’obiettivo del presente studio era quello di indagare l'efficacia di una formulazione micronizzata di nanocristalli di fenofibrato per il trattamento dell'iperlipidemia nel cane.Sono stati inclusi nello studio 10 cani di proprietà con iperlipidemia primaria (n = 7) e secondaria (n = 3). Tutti i cani avevano ipertrigliceridemia al momento dell’inclusione; 3 cani avevano anche ipercolesterolemia....

Lunedì, 24 Maggio 2021

Prevalenza e cause di ipomagnesiemia nei cani ipocalcemici

Scritto da

  • Un quinto dei pazienti con ipocalcemia ionizzata presenta ipomagnesiemia
ipocalcIl calcio è il minerale più abbondante nel corpo e svolge un ruolo fondamentale in un'ampia gamma di processi fisiologici. Basse concentrazioni di calcio ionizzato, la forma di calcio più metabolicamente disponibile, sono state collegate a un aumentato rischio di outcome clinici sfavorevoli nella specie canina. Il magnesio invece, è un minerale che svolge un ruolo importante nella funzione dell'ormone paratiroideo. L'obiettivo di questo studio era defi...

Lunedì, 03 Maggio 2021

Utilizzo della fluidoterapia nel cavallo

Scritto da

  • Fornire delle raccomandazioni basate sull’evidenza scientifica riguardo l’utilizzo della fluidoterapia nel cavallo
water tank horse istock 178526571 2400Nonostante il frequente utilizzo della fluidoterapia nel trattamento di molte condizioni patologiche del cavallo, sono scarsi gli studi presenti in letteratura in grado di fornire raccomandazioni specie-specifiche basate sull'evidenza. Pertanto, la fluidoterapia nel cavallo si basa sull'applicazione della fisiologia e su dati estrapolati da studi condotti in altre specie di interesse veterinario e/o evid...

Venerdì, 23 Aprile 2021

Pressione arteriosa nel gatto: effetti della sala d'attesa e dei feromoni sintetici

Scritto da

  • Gli interventi messi in atto per ridurre lo stress non sono stati in grado di determinare un abbassamento della pressione arteriosa in un contesto clinico
feline hypertension introNei gatti è difficile ottenere delle misurazioni accurate della pressione arteriosa a causa della natura stressante della visita clinica. L'obiettivo di questo studio era quello di valutare gli effetti della sala d’attesa in una clinica veterinaria e di uno spray ai feromoni felini sulla pressione sanguigna nel gatto. Gli autori ipotizzavano che evitando la sala d’attesa prima della visita e utilizzando uno spray ai feromoni...

Mercoledì, 14 Aprile 2021

Reperti clinici e outcome in cani con diagnosi di insulinoma

Scritto da

  • Le alterazioni più comuni all’esame neurologico erano: ottundimento del sensorio, diminuzione dei riflessi flessori e assenza di risposta alla minaccia
Fig 3 Pupillary Light ReflexL’obiettivo del presente studio era quello di descrivere i reperti clinici e l’outcome in cani con diagnosi di insulinoma e identificare eventuali fattori associati alla sopravvivenza. Un ulteriore obiettivo era quello di descrivere i sintomi neurologici di questa popolazione e la loro associazione con la sopravvivenza.Sono stati inclusi nello studio, in modo retrospettivo,116 casi. La durata mediana dei segni clinici p...

Venerdì, 09 Aprile 2021

Consensus ACVIM sulla pancreatite nel gatto

Scritto da

  • Riassumere le informazioni presenti in letteratura veterinaria riguardo l’eziologia, la patogenesi, la diagnosi e la gestione della pancreatite nel gatto
Pancreas CatLa pancreatite nel gatto, sebbene sia una patologia comunemente diagnosticata, presenta ancora molte sfide diagnostiche e gestionali. Lo scopo del presente studio era quello di riassumere le informazioni presenti in letteratura veterinaria riguardo a eziologia, patogenesi, diagnosi e gestione della pancreatite nel gatto; un ulteriore scopo era quello di fornire delle indicazioni utili per i medici veterinari basate sull’evidenza scientifica, e laddove l...

Mercoledì, 31 Marzo 2021

Misurazione del cortisolo salivare per valutare lo stress nei vitelli

Scritto da

  • I vitelli nati in seguito a parto distocico presentavano delle concentrazioni maggiori di cortisolo salivare
Dairy calvesL’obiettivo del presente studio era quello di valutare le concentrazioni di cortisolo salivare durante le prime 48 ore successive alla nascita in vitelli da latte appena nati in seguito a parto eutocico (EUT, n = 88) e distocico (DYS, n = 70). Sono stati inoltre analizzati gli effetti di condizione corporea della vacca, durata del parto, tempo trascorso a leccare il vitello, sesso e peso alla nascita del vitello.I risultati hanno mostrato che le concent...

Pagina 1 di 12

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares