Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6755 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Microbiologia/Immunologia/Malattie infettive

Microbiologia/Immunologia/Malattie infettive (1691)

Mercoledì, 11 Marzo 2020

Mastite bovina: ruolo della Klebsiella

  • Caratterizzazione degli isolati di Klebsiella responsabili di mastite in Canada
dettaglio della mammella della mucca dell holstein 34747885Al genere Klebsiella appartengono diverse specie di patogeni opportunisti comunemente riconosciuti come agenti ambientali di mastite clinica. Tale infezione si associa a ripercussioni significative sia sull’individuo che sull’allevamento.Lo scopo di questo studio era quello di caratterizzare le specie di Klebsiella coinvolte in casi clinici di mastite in Canada....

Lunedì, 09 Marzo 2020

Test di immunofluorescenza per la diagnosi di leishmaniosi felina

  • Buona accuratezza da sfruttare per approfondire gli aspetti epidemiologici della malattia
catleiI dati relativi alla prevalenza dell'infezione da Leishmania infantum nella specie felina sono estremamente variabili; questa differenza è per lo più conseguente alle differenze nelle tecniche diagnostiche utilizzate. Ad oggi, non esiste un consensus riguardo il metodo gold standard per la diagnosi della leishmaniosi felina.In questo studio gli autori riportano le prestazioni di un nuovo test di immunofluorescenza (IFAT, immunofluorescence antibody test) confrontandole con quelle del IFAT comune...

Mercoledì, 04 Marzo 2020

Micobatteriosi nella Testudo hermanni

  • Descrizione di un focolaio di micobatteriosi in 6 tartarughe allevate in cattività
testudo hermanniLa tartaruga della specie Testudo hermanni è soggetta al rischio di estinzione in tutta l'Europa meridionale. L'allevamento in cattività delle specie minacciate di estinzione è soggetto a rischi per la salute, come lo stress da cattività e le condizioni ambientali che possono favorire l'insorgenza di malattie infettive.Un episodio di micobatteriosi sistemica atipica è stato studiato in sei Testudo hermanni allevate in cattività. I sintomi comprendevano anoressia, debolezz...

Lunedì, 02 Marzo 2020

Colite nel suino: una nuova coinfezione

  • Prima descrizione di una colite ulcerativa associata a Entamoeba polecki sottotipo 3 e Salmonella Typhimurium
entaIn questo report viene descritta, per la prima volta, una colite causata da una coinfezione di Entamoeba polecki sottotipo 3 e Salmonella typhimurium.Suinetti di circa 50 giorni di età hanno mostrato la comparsa di diarrea e progressive deperimento. Nel colon di un suinetto deceduto è stata riscontrata la presenza di focolai bianchi multipli; l’esame istopatologico aveva evidenziato la presenza di ulcere multifocali e ascessi delle cripte con trofozoiti di Entamoeba e batteri gram-negativi....

Venerdì, 28 Febbraio 2020

Trattamento della Bordetella bronchiseptica nel suino

  • Dimostrata l’efficacia di una singola iniezione intramuscolare di gamitromicina
borbroL’obiettivo di questo studio era quello di valutare l’efficacia della gamitromicina contro l’infezione respiratoria sostenuta da Bordetella bronchiseptica nella specie suina.Ventotto suinetti sono stati inoculati con un ceppo di B. bronchiseptica di origine canina (109 CFU/ml) e di origine suina (108 e 109 CFU/ml). Il ceppo di origine suina a 109 CFU/ml è stato scelto per valutare l'efficacia in quanto responsabile della comparsa di lesioni, sia macroscopiche che istopatologiche, più evide...

Mercoledì, 26 Febbraio 2020

Rabbia nella specie suina

  • Neuropatologia e rilievi diagnostici in una cucciolata di suinetti
rabiesporciLa rabbia nella specie suina è estremamente rara in tutto il mondo.In questo lavoro vengono descritti la neuropatologia e i rilievi diagnostici di un focolaio di rabbia in una cucciolata di suinetti attaccata da una puzzola in Georgia, negli Stati Uniti....

Mercoledì, 19 Febbraio 2020

Leishmaniosi felina

  • Studio retrospettivo spagnolo che descrive diagnosi, trattamento e outcome in 16 gatti
catleishLa leishmaniosi è una malattia trasmessa da vettori e, nei paesi europei, è causata da Leishmania infantum. Nelle aree endemiche, i gatti sono considerati serbatoi secondari dell'infezione.L'obiettivo di questo studio retrospettivo condotto in Spagna era quello di descrivere i riscontri clinici, la diagnosi, il trattamento e l'outcome di 16 gatti con leishmaniosi felina....

Mercoledì, 19 Febbraio 2020

Leishmaniosi in un furetto

  • In Spagna la prima segnalazione di una infezione da Leishmania infantum in un furetto
ImmagineUn furetto domestico da compagnia (Mustela putorius furo) è stato portato in visita per la comparsa di una lesione papulare a livello della pinna auricolare destra. L’esame istopatologico era indicativo di una dermatite piogranulomatosa cronica; all’interno del citoplasma dei macrofagi e delle cellule giganti multinucleate sono stati osservati microrganismi ovali compatibili con Leishmania spp. o Histoplasma spp. La diagnosi di infezione da Leishmania infantum è stata effettuata mediante...

Lunedì, 17 Febbraio 2020

Neospora caninum nelle vacche

  • Una potenziale causa di disturbi riproduttivi nelle vacche da latte
holsteinfireisiL'infezione da Neospora caninum è stata segnalata in un gran numero di ospiti intermedi (tra cui i ruminanti, i conigli, i topi, ecc.), ma la neosporosi come grave malattia clinica è emersa prevalentemente nei cani e nei bovini, con una diffusione su scala mondiale. Nelle vacche infette sono stati segnalati aborti e altri problemi di infertilità, causando grandi perdite economiche agli allevatori.Lo scopo di questo studio era quello di valutare la sieroprevalenza di N. caninum...

Venerdì, 07 Febbraio 2020

Leishmaniosi: ruolo degli immunocomplessi

  • Le concentrazioni di immunocomplessi circolanti sono correlate alla progressione della malattia
leishimmcTra gli animali domestici, i cani sono il principale serbatoio della Leishmania infantum. Quando l’infezione non è controllata, si assiste ad una imponente risposta immunitaria di tipo umorale, che però non è efficace nel combattere il parassita. Precedenti studi hanno suggerito che quando il rapporto antigene/anticorpo è caratterizzato da una moderata prevalenza degli antigeni rispetto agli anticorpi si può assistere alla formazione di immunocomplessi circolanti (ICC). La deposizione...

Pagina 1 di 121

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.