Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6387 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Microbiologia/Immunologia/Malattie infettive

Microbiologia/Immunologia/Malattie infettive (1650)

Mercoledì, 17 Aprile 2019

Eliminazione del coronavirus in cavalli ospedalizzati

  • L’eliminazione del virus è bassa; la positività alla PCR per ECoV ha un importante ruolo diagnostico
ECoVAttualmente, la diagnosi di enterite da coronavirus equino (ECoV, equine coronavirus) prevede l'esclusione di altre cause infettive potenzialmente responsabili di malattia enterica e, parallelamente, la dimostrazione della presenza di ECoV nelle feci o nei tessuti tramite saggi molecolari. Questo percorso diagnostico, sebbene completo, è molto dispendioso e non sempre attuabile. Partendo dall’ipotesi che l’eliminazione fecale del ECoV da parte dei cavalli ospedalizzati sia bassa, gli autori di q...

Venerdì, 12 Aprile 2019

Vaccinazione e anemia emolitica immunomediata primaria nel cane

  • Uno studio che indaga le potenziali interazioni tra vaccinazione e anemia emolitica immunomediata
Dollarphotoclub 56745107Questo studio ha indagato la percentuale di reazioni vaccinali osservate in una popolazione di cani con precedente diagnosi di anemia emolitica immunomediata (IMHA, immunemediated hemolytic anemia) primaria successivamente sottoposti a profilassi vaccinale. Un obiettivo secondario era quello di indagare il tempo intercorso tra la precedente vaccinazione e la diagnosi di IMHA. Ai proprietari e ai veterinari referenti di 44 cani con IMHA primaria è stato chiesto...

Mercoledì, 10 Aprile 2019

Efficacia della vaccinazione in funzione del sito di inoculo

  • Risposta anticorpale più efficace quando inoculato nell’area compresa tra l’ano e la base della coda
1 s2.0 S0034528818300444 gr1Questo studio si era posto l’obiettivo di valutare l’efficacia della risposta immunitaria conseguente alla vaccinazione in funzione del sito anatomico nel quale il vaccino era inoculato. Nell'esperimento A, ai ratti veniva somministrato un vaccino per via sottocutanea per due volte a distanza di 2 settimane in quattro siti diversi: “houhai acupoint” (parte centrale della depressione compresa tra l’ano e la base ventrale della coda, lungo la li...

Dog refuses to eatIl protocollo che prevede di sottoporre il paziente ad una dieta di eliminazione (DE) seguita da una dieta di provocazione rappresenta la procedura standard per diagnosticare reazioni avverse al cibo (AFR, adverse food reaction) nei cani, ma l’esecuzione di tale protocollo potrebbe rivelarsi difficile in alcune circostanze. Questo studio ha indagato l'accuratezza di un test sulla saliva che rileva la presenza di IgA e IgM alimento-specifiche e di un test ELISA da siero p...
Venerdì, 01 Marzo 2019

Leptospiruria persistente nella specie canina

  • Un potenziale rischio zoonotico per i proprietari; solo la claritromicina è stata efficace nei soggetti in cui la doxiciclina e l’enrofloxacina avevano fallito
Leptospira Biflexa AntigenPer il trattamento dei cani con leptospirosi, si raccomanda la terapia con doxiciclina in quanto questa sembrerebbe essere dotata della capacità di eliminare l'agente patogeno da tutti i tessuti, compresi i tubuli renali.Riuscire a debellare la Leptospira dai tubuli renali interrompe la leptospiruria e impedisce la trasmissione dell'infezione. Questo lavoro descrive 5 casi di cani con pregressa leptospirosi in cui la leptospiruria persisteva nonostante il ...

Lunedì, 17 Dicembre 2018

Risposta anticorpale al vaccino contro la panleucopenia felina

  • Soggetti già vaccinati dovrebbero essere controllati per il titolo anticorpale prima di essere nuovamente sottoposti alla vaccinazione
vaxSecondo studi pubblicati, una percentuale variabile tra il 25,0% e il 92,8% dei gatti adulti hanno anticorpi contro il virus della panleucopenia felina (FPV, feline panleukopenia virus), presupponendo una loro probabile protezione contro l'infezione sostenuta da questo virus. Tuttavia, non è noto come gatti adulti sani, con diversi titoli anticorpali, reagiscano alla vaccinazione anti-FPV. Gli scopi dello studio erano quello di misurare i titoli anticorpali in gatti adulti sani entro un periodo di 28 ...

Lunedì, 10 Dicembre 2018

Prevalenza di Coxiella burnetii in allevamenti di capre da latte endemici

  • Calo delle rese di latte del 17%; si consiglia l’identificazione precoce e l’eliminazione dei soggetti positivi
goat 506003 1280 2 642x336Questo studio analizza la prevalenza dell'infezione da C. burnetii in capre da latte in un allevamento endemico. Il primo obiettivo era quello di determinare la prevalenza dello "spargimento" di C. burnetii al momento del parto e quantificare la concentrazione di equivalenti genomici (EG) presenti in ciascun campione positivo. Il secondo obiettivo era quello di determinare la percentuale di soggetti positivi che si comportavano da “spargitori” persistent...

Venerdì, 07 Dicembre 2018

Immunità umorale indotta dal vaccino del cimurro e della parvovirosi

  • L’efficacia del vaccino dipende principalmente dall’immunità materna, ma è influenzata anche da altri fattori; la determinazione del titolo anticorpale è l’unico strumento per valutarla
0001 129987653Il Canine Distemper Virus (CDV) e il Canine Parvovirus (CPV) sono agenti eziologici responsabili di infezioni associate ad un elevato tasso di mortalità. Questi virus infettano cani non vaccinati, ma anche cani che sono stati sottoposti a protocolli di vaccinazione incompleti. La vaccinazione svolge un ruolo importante nel ridurre il tasso di mortalità, nel prevenire l’infezione e nel controllare la diffusione del virus. Tuttavia, l'efficacia della vaccinazione potrebbe essere ...

Lunedì, 03 Dicembre 2018

Interferone omega nel gatto con calicivirosi

  • L’interferone ω riduce significativamente la gravità della gengivo-stomatite inibendo la proliferazione del Calicivirus
T1701F01Fig01Uno studio prospettico ha valutato l’efficacia clínica della somministrazione SC di interferone-omega ricombinante felino (rFeIFN-ω, recombinant feline interferon-omega) alla dose di 1 M unita/Kg per il trattamento della gengivite-stomatite cronica felina in gatti infetti da calicivirus felino (FCV, feline calicivirus). Sono stati inclusi un totale di 17 gatti positivi al FCV, di cui 13 sono stati trattati con somministrazioni SC di rFeIFN-ω (gruppo ω), i restanti 4 gatti so...

Lunedì, 26 Novembre 2018

Il ruolo delle capre come serbatoio per l'herpesvirus bovino di tipo 1

  • Questo studio dimostra un potenziale ruolo di serbatoio delle capre, del quale va tenuto conto nei piani di controllo ed eradicazione dell’IBR
cppL'herpesvirus bovino di tipo 1 (BoHV1) è l’agente causale di una infezione respiratoria, la rinotracheite infettiva bovina (IBR, infectious bovine rhinotracheitis), che esercita un impatto economico significativo nell’allevamento di questa specie. Le pecore e le capre sono meno sensibili all'infezione, anche se il loro ruolo nella trasmissione inter-specifica (ossia, tra le specie) in condizioni di campo è soggetto a controversie. L'obiettivo di questo studio era quello di indagare quale fosse l...

Pagina 1 di 118

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.