Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7040 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Microbiologia/Immunologia/Malattie infettive

Microbiologia/Immunologia/Malattie infettive (1713)

Mercoledì, 19 Febbraio 2020

Leishmaniosi felina

Scritto da

  • Studio retrospettivo spagnolo che descrive diagnosi, trattamento e outcome in 16 gatti
catleishLa leishmaniosi è una malattia trasmessa da vettori e, nei paesi europei, è causata da Leishmania infantum. Nelle aree endemiche, i gatti sono considerati serbatoi secondari dell'infezione.L'obiettivo di questo studio retrospettivo condotto in Spagna era quello di descrivere i riscontri clinici, la diagnosi, il trattamento e l'outcome di 16 gatti con leishmaniosi felina....

Mercoledì, 19 Febbraio 2020

Leishmaniosi in un furetto

Scritto da

  • In Spagna la prima segnalazione di una infezione da Leishmania infantum in un furetto
ImmagineUn furetto domestico da compagnia (Mustela putorius furo) è stato portato in visita per la comparsa di una lesione papulare a livello della pinna auricolare destra. L’esame istopatologico era indicativo di una dermatite piogranulomatosa cronica; all’interno del citoplasma dei macrofagi e delle cellule giganti multinucleate sono stati osservati microrganismi ovali compatibili con Leishmania spp. o Histoplasma spp. La diagnosi di infezione da Leishmania infantum è stata effettuata mediante...

Lunedì, 17 Febbraio 2020

Neospora caninum nelle vacche

Scritto da

  • Una potenziale causa di disturbi riproduttivi nelle vacche da latte
holsteinfireisiL'infezione da Neospora caninum è stata segnalata in un gran numero di ospiti intermedi (tra cui i ruminanti, i conigli, i topi, ecc.), ma la neosporosi come grave malattia clinica è emersa prevalentemente nei cani e nei bovini, con una diffusione su scala mondiale. Nelle vacche infette sono stati segnalati aborti e altri problemi di infertilità, causando grandi perdite economiche agli allevatori.Lo scopo di questo studio era quello di valutare la sieroprevalenza di N. caninum...

Venerdì, 07 Febbraio 2020

Leishmaniosi: ruolo degli immunocomplessi

Scritto da

  • Le concentrazioni di immunocomplessi circolanti sono correlate alla progressione della malattia
leishimmcTra gli animali domestici, i cani sono il principale serbatoio della Leishmania infantum. Quando l’infezione non è controllata, si assiste ad una imponente risposta immunitaria di tipo umorale, che però non è efficace nel combattere il parassita. Precedenti studi hanno suggerito che quando il rapporto antigene/anticorpo è caratterizzato da una moderata prevalenza degli antigeni rispetto agli anticorpi si può assistere alla formazione di immunocomplessi circolanti (ICC). La deposizione...

Venerdì, 07 Febbraio 2020

Microbiota nasale dei suinetti

Scritto da

  • Eterogeneità degli isolati di Moraxella e ruolo patogeno
moraxellaPrecedenti studi hanno dimostrato che il genere Moraxella è comunemente presente nel microbiota nasale dei suini.In questo studio sono stati ottenuti 51 isolati di Moraxella da tamponi nasali di suinetti di età compresa tra le 3 e le 4 settimane che, all’analisi (ERIC)-PCR (enterobacterial repetitive intergenic consensus-PCR), corrispondevano a 26 profili diversi. L'intero sequenziamento del gene rRNA 16S ha permesso l'identificazione a livello di specie degli isolati di Moraxella. La ma...

Lunedì, 03 Febbraio 2020

A proposito del nuovo coronavirus cinese

Scritto da

  • Il contributo del professore Giovanni Di Guardo
coronacinaRiceviamo con preghiera di pubblicazione il contributo di Giovanni Di Guardo (UniTE) sul coronavirus 2019 nCoV.I prestigiosi Centers for Disease Control and Prevention (CDC) di Atlanta hanno dichiarato già da diversi anni che le “malattie infettive emergenti” sarebbero causate per il 60-70% da agenti biologici a dimostrato o sospetto potenziale zoonosico, vale a dire capaci di attuare il cosiddetto “salto di specie” da animale a uomo. Non costituirebbe un’eccezione alla sopra ci...

Mercoledì, 22 Gennaio 2020

Aminosidina in corso di leishmaniosi

Scritto da

  • Smentita la sua nefrotossicità e ototossicità
leishmaniosisLa leishmaniosi canina causata da Leishmania infantum è una diffusa malattia zoonotica. Sebbene l'aminosidina costituisca un’opzione terapeutica efficace, le attuali raccomandazioni terapeutiche non ne promuovono l'uso, principalmente a causa dei rischi legati alla potenziale nefrotossicità e ototossicità di questo farmaco.Lo scopo di questo studio randomizzato, in cieco, controllato era quello di valutare la nefrotossicità e l'ototossicità della combinazione aminosidina-allop...

Mercoledì, 15 Gennaio 2020

Leishmaniosi canina: vaccinazione ed immunocomplessi

Scritto da

  • Riduzione degli immunocomplessi circolanti in seguito alla vaccinazione
leishmaniosisI cani domestici costituiscono il serbatoio principale di Leishmania infantum e svolgono un ruolo chiave nella trasmissione all'uomo. Lo strumento principale per controllare la diffusione dell'infezione è l’utilizzo di un vaccino sicuro ed efficace, poiché l'immunizzazione efficace dei cani potrebbe ridurre significativamente l'incidenza della leishmaniosi viscerale umana (VL, visceral leishmaniosis) e rappresenta la strategia di controllo più conveniente. I fattori che determin...

Mercoledì, 18 Dicembre 2019

West Nile in Austria

Scritto da

  • Descrizione dei primi 7 casi confermati di infezione da virus West Nile in un paese al confine con l’italia
viral encephalomyelitis encephalitisIn questo studio sono state riportate le caratteristiche dei primi sette casi equini confermati di malattia neuro-invasiva da virus West Nile in Austria. I casi si sono verificati tutti durante la stagione estiva o autunnale e, in particolare, 2 di questi nel 2016, 3 nel 2017 e 2 nel 2018.Tutti i cavalli hanno mostrato deficit dell'andatura e 6 su 7 cavalli hanno mostrato fascicolazioni e/o tremori, di cui gli autori forniscono registrazi...

Lunedì, 25 Novembre 2019

Campylobacter negli allevamenti da latte

Scritto da

  • Come migliorare la qualità della sorveglianza di questa infezione zoonosica
hj608 wellie socksGli animali da allevamento, quelli domestici e la fauna selvatica possono essere tutti portatori intestinali di specie di Campylobacter termotolleranti. In quanto serbatoi, questi animali possono a loro volta contaminare l'ambiente e i prodotti alimentari, diventando così pericolosi per l’uomo.Lo scopo di questo studio era quello di studiare le strategie di campionamento applicate per la sorveglianza del Campylobacter negli allevamenti di bovini da latte e per identifica...

Pagina 3 di 123

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.