Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6496 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Neurologia

Neurologia (178)

Mercoledì, 17 Aprile 2019

Relazione tra stenosi lombosacrale e vertebre transizionali nel gatto

  • La presenza di vertebre transizionali lombosacrali è un fattore di rischio per lo sviluppo di stenosi lombosacrali
cat slsNella specie canina è stata dimostrata la relazione tra la presenza di vertebre transizionali lombosacrali e lo sviluppo di stenosi lombosacrali.Lo scopo di questo studio era quello di indagare la relazione tra la presenza di vertebre transizionali lombosacrali e la stenosi lombosacrale nella specie felina....

Mercoledì, 03 Aprile 2019

Fenobarbitale transdermico nei gatti sani

  • La somministrazione transdermica in gel PLO si associa a concentrazioni sieriche rilevabili, ma inferiori a quelle considerate terapeutiche
transdermals 680x1024Lo scopo di questo studio era quello di determinare la sicurezza della somministrazione transdermica del fenobarbitale e verificare il raggiungimento di concentrazioni sieriche idonee nei gatti sani. Gli autori ipotizzano che la somministrazione transdermica consenta il raggiungimento di concentrazioni sieriche terapeutiche (15-45 μg/mL) con solo minimi effetti collaterali a breve termine.Lo studio ha coinvolto gatti ritenuti sani sulla base dell’esame fisico, dell...

Mercoledì, 20 Marzo 2019

Levetiracetam transdermico nel gatto

  • Questa formulazione costituisce un’alternativa valida per gatti non collaborativi alle terapie orali
transdermalLa somministrazione orale ripetuta di farmaci anticonvulsivanti può essere complicata per i proprietari di gatti, con conseguenti ripercussioni sulla compliance, sul controllo delle crisi e sulla qualità di vita del gatto. Il levetiracetam (LEV) ha diverse proprietà che si prestano alla somministrazione per via transdermica.In questo trial clinico prospettico sono stati inclusi 6 gatti sani di proprietà e di peso ≤5 Kg con gli obiettivi di determinare se il LEV in forma di crema li...

Venerdì, 15 Marzo 2019

Solfato di magnesio nella sindrome di “headshaking” del cavallo

  • L’infusione endovenosa di MgSO4 ha ridotto significativamente il comportamento di headshaking nei cavalli affetti
headshakingLa sindrome di “headshaking” mediata dal trigemino è conseguente ad una riduzione della soglia di sensibilizzazione del nervo trigemino ed è responsabile di un apparente dolore facciale. Il magnesio può avere una funzione neuroprotettiva sulla soglia di sensibilizzazione delle fibre nervose e, potenzialmente, potrebbe attenuare i sintomi conseguenti al dolore neuropatico.L’obiettivo di questo studio prospettico crossover randomizzato era quello di indagare come si modificasse il...

Venerdì, 01 Marzo 2019

Crisi epilettiche reattive nella specie felina

  • La causa più comune di crisi epilettiche reattive nel gatto è l’intossicazione con permetrina, fipronil e pesticidi
seizureLe crisi epilettiche sono un sintomo clinico che richiede la necessità di sottoporre il paziente ad una valutazione neurologica.Questo studio retrospettivo ha esaminato 789 gatti con crisi epilettiche allo scopo di determinare le cause comuni di crisi epilettiche reattive (CER) nei gatti....

Lunedì, 12 Novembre 2018

Empiema spinale epidurale in quattro gatti

  • Condizione rara ma, con opportuno trattamento, l’outcome è favorevole
empiemaIn questo case series sono stati riesaminati i dati relativi alla presentazione clinica, diagnosi, trattamento e outcome di 4 casi di empiema spinale epidurale felino.I gatti in questione presentavano una mielopatia a localizzazione toracolombare non deambulante. Due gatti sono stati sottoposti a mielografia e due a risonanza magnetica....

Mercoledì, 31 Ottobre 2018

Sindrome della vacca a terra: analisi del liquido cerebrospinale

  • Outcome peggiore quando la conta totale delle cellule nucleate e la concentrazione proteica sono al di sopra dei valori soglia stabiliti
vacca a terraRecentemente sono stati pubblicati i valori soglia della conta totale delle cellule nucleate (CTCN) e della concentrazione proteica nel liquido cerebrospinale (LCS) delle vacche con “sindrome della vacca a terra” (SVT) che suggeriscono una lesione al midollo spinale.L’obiettivo di questo studio retrospettivo era quello di determinare la sopravvivenza a breve e a lungo termine delle vacche con SVT sottoposte all'analisi del LCS utilizzando i valori soglia riportati. Il secondo o...

Lunedì, 29 Ottobre 2018

Mieloencefalite protozoaria equina: ruolo delle proteine di fase acuta

  • Le proteine di fase acuta non sono di alcun supporto alla sierologia nella diagnosi di mieloencefalite protozoaria equina
MPELa diagnosi antemortem di mieloencefalite protozoaria si basa sulla dimostrazione della presenza di anticorpi intratecali. Dal momento che questo test può associarsi ad una bassa specificità, alcuni sostengono che, in associazione alla sierologia, possano essere d’ausilio le proteine di fase acuta.L’obiettivo di questo studio era quello di verificare se le concentrazioni sieriche di proteina C-reattiva (CRP) o di sieroamiloide A (SAA) fossero più elevate in corso di mieloencefalite protozoaria eq...

Mercoledì, 24 Ottobre 2018

Presunta neuroglicopenia nel cavallo

  • In 90 cavalli è stata documentata una presunta neuroglicopenia secondaria a grave ipoglicemia
imagesPer neuroglicopenia si intende una carenza di glucosio nel cervello con conseguente disfunzione neuronale che può portare a morte se non trattata. La presunta neuroglicopenia non è stata ancora descritta nel cavallo.Uno studio retrospettivo ha voluto documentare i segni neurologici dei cavalli con presunta neuroglicopenia conseguente a grave ipoglicemia....

Venerdì, 28 Settembre 2018

Sintomi neurologici dopo la riduzione chirurgica dello shunt portosistemico congenito

  • La presenza di encefalopatia epatica e l’età più avanzata aumentano la probabilità di sviluppare sintomi neurologici e convulsioni
canine porto fig 1 cropL’obiettivo di questo studio di coorte retrospettivo era quello di definire quali siano l’incidenza, l’outcome e i fattori di rischio che predispongono all’insorgenza di segni neurologici e di crisi convulsive dopo la riduzione chirurgica di un singolo shunt portosistemico congenito nella specie canina.Sono state raccolte le cartelle cliniche di 253 cani con shunt portosistemico congenito, dalle quali sono stati ricavati i dati relativi al segnalamento e a...

Pagina 1 di 13

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.