Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7133 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 359

Oftalmologia

Oftalmologia (122)

Lunedì, 25 Giugno 2018

Cheratite da microfilaria nel cane

Scritto da

  • Una nuova diagnosi differenziale da tenere in considerazione nei cani con cheratite
cheratite microfilariaGli agenti parassitari sono riconosciuti come causa di cheratite, ma la cheratite parassitaria non è una diagnosi comune negli animali domestici. Lo scopo di questo studio era quello di descrivere i reperti clinici e istopatologici in sette cani con cheratite cronica causata da microfilarie....

Mercoledì, 20 Dicembre 2017

Neurite ottica: aspetti in 96 cani

  • Possibile una sindrome clinica caratterizzata da neurite ottica isolata, distinta dalla MUE multifocale e con pari incidenza
Schermata 2017 12 19 alle 10.23.31Uno studio ha caratterizzato gli aspetti oculari e neurologici, le cause e l’esito del trattamento della neurite ottica nel cane. Si identificavano 96 casi (20 unilaterali, 76 bilaterali) in 38 maschi e 58 femmine di età media di 6,1± 3,0 anni (range 0,5-13). Si visitavano 74 cani per perdita della vista e 42 per altre anomalie neurologiche. Gli aspetti fundoscopici includevano sollevamento della testa d...

Lunedì, 20 Novembre 2017

Cheratite da microfilarie in sette cani

  • Opacità corneali superficiali e iperemia congiuntivale. Lesioni cutanee associate
filaLa diagnosi di cheratite parassitaria non è frequente negli animali domestici. Uno studio ha descritto gli aspetti clinici e istopatologici della cheratite cronica causata da microfilarie in 7 cani. Tutti i cani presentavano opacità corneali superficiali di vario grado a carico delle regioni perilimbare e centrale della cornea, e altre aree opache in forma di depositi cristallini e vascolarizzazioni corneali. Le lesioni erano bilaterali e associate a un’iperemia congiuntivale da lieve a ...

Venerdì, 13 Ottobre 2017

Trattamento di un’ulcera corneale cronica in un Ara giacinto

  • Risoluzione mediante debridement, cheratomia radiale e adesivo tissutale
Schermata 2017 10 13 alle 09.39.18Un Ara giacinto (Anodorhynchus hyacinthinus) femmina di 26 anni veniva sottoposta a esame oftalmico per la presenza di un’ulcera corneale cronica dell’occhio destro. All’esame si osservava un’ulcera corneale assiale superficiale di 5 × 4 mm con margini epiteliali indefiniti.Durante gli esami di controllo multipli effettuati nel corso di 4 mesi, l’ulcera veniva trattata mediante debridement con bast...

Lunedì, 03 Aprile 2017

Epidemiologia della congiuntivite batterica nel cincillà

  • Predominante Pseudomonas aeruginosa. Consigliabili formulazioni antibiotiche contenenti gentamicina o polimixina B per la terapia topica empirica
Schermata 2017 04 03 alle 09.26.45Uno studio retrospettivo ha rivisto le cartelle cliniche di 49 cincillà con diagnosi di congiuntivite batterica per valutare l’anamnesi, i segni clinici, i risultati degli esami diagnostici, il trattamento e l’esito della condizione. Inoltre, si determinava statisticamente l’associazione tra segni clinici e tipo di batteri coinvolti.Il 61,5% dei batteri isolati erano Gram-negativi e le specie batteriche più comun...

Mercoledì, 11 Gennaio 2017

Cisti uveali nel gatto: 36 casi

  • Reperto raro e nella maggior parte dei casi asintomatico. Razza Burmese presente con maggiore frequenza e con prevalenza relativamente alta
uveaUno studio retrospettivo ha analizzato le cisti uveali nei gatti domestici identificandone prevalenza, predisposizione, localizzazione, presunta eziologia e conseguenze. Si analizzava il database di due cliniche di riferimento. Si identificavano 36 casi. I dati venivano confrontati con la popolazione felina non affetta esaminata degli oftalmologi delle due cliniche nello stesso periodo di 10 anni.Erano colpiti 36 gatti su un totale della popolazione esaminata di 501...

Lunedì, 28 Novembre 2016

Esenterazione transpalpebrale nel bovino: 115 casi

  • Dovuta a carcinoma squamoso nell’80% dei casi. Complicazioni nel 13% delle procedure.
Schermata 2016 11 28 alle 08.37.32Uno studio ha descritto le indicazioni per l’esenterazione oculare unilaterale e le complicazioni associate alla procedura in 115 bovini. L’età mediana alla presentazione era di 6 anni (0,2-30 anni). L’indicazione prevalente (80,9%) per la procedura era il carcinoma squamocellulare (SCC). I bovini di età > 5 anni avevano una probabilità maggiore di essere sottoposti a esenterazione dovuta a SCC ri...

Mercoledì, 26 Ottobre 2016

Parametri oftalmici nel pappagallo

  • I valori mediani dei principali test diagnostici in Amazona amazonica e Amazona aestiva
amazUno studio ha valutato i parametri oftalmici di Amazona amazonica e Amazona aestiva in cattività in Brasile. La mediana ± S-IQR del test rosso fenolo (PRT) era di 21,9 ± 2,3 mm/15 s e 12,6 ± 2,6 mm/15 s, del test PPTT di 14,9 ± 1,6 mm/min e 13,1 ± 1,4 mm/min e della pressione intraoculare di 8,3 ± 1,1 mm Hg e 9,7 ± 1,7 mm Hg rispettivamente per A. amazonica e A. aestiva.La sensibilità corneale era di 0,50 ± 0,25 cm per A. amazonica e 1,...

Mercoledì, 05 Ottobre 2016

5-fluorouracile topico per il carcinoma squamoso corneale del cane

  • Efficace in un soggetto trattato in monoterapia per 2 cicli di 2 settimane
scc1Uno studio ha valutato l’utilizzo del 5-fluorouracile all’1% topico come monoterapia per il carcinoma squamocellulare (SCC) corneale del cane. Si visitava un Carlino maschio castrato di 12 anni con una massa corneale destra ben demarcata, centrale, di 3 mm di diametro, rosata e rilevata. Si effettuava una biopsia incisionale utilizzando una lama beaver #64 dopo anestesia topica senza sedazione. L’esame istopatologico della biopsia consentiva una diagnosi definit...

Mercoledì, 14 Settembre 2016

Panoftalmite da coronavirus sistemico in un furetto

Scritto da

  • Lesioni oculari associate a piogranulomi multifocali in un soggetto con FRSCV
7001Un furetto (Mustela putorius furo) femmina sterilizzata di 15 mesi veniva visitata per la presenza di letargia e dimagrimento da 2 settimane. All’esame clinico, si notava un’area di opacizzazione focale di 2 mm di diametro nella cornea sinistra. Inoltre, l’animale si presentava poco attivo, in condizioni corporee mediocri e disidratato. Gli esami ematologici ed ematochimici rivelavano una grave anemia non rigenerativa, iperproteinemia, ipoalbuminemia e lieve iperfosfatemia e ipercloremia...

Pagina 3 di 9

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.