Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7473 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Oncologia

Oncologia (446)

Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Prevalenza del carcinoma squamocellulare nella specie bovina

Scritto da

  • La localizzazione oculare era la più frequente
squamocellulare vaccaLo scopo degli autori dello studio era di indagare l’incidenza del carcinoma squamocellulare e l'outcome dopo il trattamento chirurgico nelle vacche. Lo studio ha incluso sei vacche con carcinoma squamocellulare (confermato in 5 bovini e sospettato in 1). Tutti i bovini sono stati sottoposti a esame clinico e test aggiuntivi per confermare la diagnosi. Sono stati registrati razza, età, sesso, localizzazione della neoplasia e trattamento. In un quest...

Venerdì, 14 Gennaio 2022

Terapia antinfiammatoria nei gatti affetti da cancro

Scritto da

  • Studio su 21 gatti che hanno ricevuto meloxicam in associazione a toceranib
meloxicamI farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) sono usati raramente nei gatti a causa delle ripercussioni che possono avere sulla funzionalità renale; tuttavia, studi recenti hanno dimostrato la tollerabilità del meloxicam a basse dosi. Il toceranib fosfato è usato per trattare diversi tumori felini ed è ben tollerato. Gli autori di questo studio miravano a determinare la tollerabilità e le caratteristiche degli eventi avversi della combinazione di toceranib e meloxicam a bas...

Lunedì, 06 Dicembre 2021

Terapia topica per il melanoma nel cavallo

  • Valutare l'effetto e la sicurezza di BA e NVX-207 applicati localmente sulla lesione tumorale
Melanoma CavalloL'acido betulinico naturale (betulinic acid, BA) e il suo derivato NVX-207 inducono apoptosi nelle cellule di melanoma equino in vitro. Dopo l'applicazione topica, è possibile raggiungere elevate concentrazioni di queste sostanze nella cute di cavalli sani. L'obiettivo di questo studio era quello di valutare l'effetto e la sicurezza di BA e NVX-207 applicati localmente in cavalli con tumori melanocitari.Nel presente studio longitudinale, prospetti...

Venerdì, 03 Dicembre 2021

Caratteristiche del carcinoma delle paratiroidi del cane

Scritto da

  • 96% dei cani mostravano iperrcalcemia alla diagnosi
paratiroide caneL’obiettivo degli autori dello studio era valutare l’incidenza e l’outcome dei cani con carcinoma paratiroideo (PTC) trattati con escissione chirurgica; altro intento degli autori era quello di descrivere, nella stessa popolazione, l'incidenza e l’entità dell’ipocalcemia postoperatoria, la durata dell'ospedalizzazione, la durata della supplementazione di calcio e il tempo di sopravvivenza.In questo studio retrospettivo multicentrico sono stati inclusi...

Venerdì, 05 Novembre 2021

Utilizzo della nimustina nel linfoma del gatto

Scritto da

  • Studio retrospettivo su eventi avversi e outcome in 9 gatti
linfoma gattoLa nimustina, simile alla lomustina, è un agente alchilante della famiglia delle nitrosouree. Ci sono state alcune segnalazioni riguardanti il ​​trattamento con lomustina per i gatti con neoplasie. Tuttavia, le informazioni sul trattamento con nimustina per i gatti affetti da malattie tumorali sono limitate.L’obiettivo degli autori di questo studio era valutare retrospettivamente gli eventi avversi e gli outcome clinici dei gatti con neo...

Venerdì, 29 Ottobre 2021

Adenoma tiroideo bilaterale in un alpaca

  • L’ablazione chimica si è dimostrata efficace nel ridurre le dimensioni della massa senza apparenti effetti avversi
AlpacaUn alpaca maschio castrato di 7 anni (Vicugna pacos) è stato portato in visita per la valutazione di masse cervicali ventrali, bilaterali e solide, presenti da 3 anni. L'esame ecografico, la valutazione radiografica, i reperti istopatologici e la risonanza magnetica hanno confermato che la diagnosi di adenomi tiroidei bilaterali. Sulla massa sinistra è stato eseguito un trattamento medico conservativo mediante ablazione chimica unilaterale, utilizzando formalina al ...

Mercoledì, 29 Settembre 2021

Chemioterapia adiuvante in corso di emangiosarcoma nel cane

Scritto da

  • I cani che sviluppano monocitosi nel postoperatorio hanno una prognosi peggiore
chemio dogLa chemioterapia a base di doxorubicina dopo splenectomia rimane l’approccio terapeutico standard per l'emangiosarcoma canino, ma la prognosi è generalmente sfavorevole.L’obiettivo degli autori dello studio era determinare l'outcome clinico dei pazienti trattati con chemioterapia a base di carboplatino dopo splenectomia rispetto ai protocolli che prevedono la somministrazione di doxorubicina. Un obiettivo secondario era quello di determinare se la co...

Lunedì, 06 Settembre 2021

Caratteristiche del linfoma cutaneo nella specie felina

Scritto da

  • L'età media alla diagnosi era di 12 anni e vi era una prevalenza del sesso maschile
linf catL'obiettivo principale di questo studio era quello di caratterizzare la presentazione clinica del linfoma cutaneo nella specie felina. Gli obiettivi secondari includevano determinare se, il trattamento o la risposta iniziale al trattamento, influenzasse la sopravvivenza complessiva dei pazienti e capire se, le caratteristiche della malattia come l'immunofenotipo, le dimensioni delle cellule o la presenza di epiteliotropismo, influenzassero la risposta al trattamen...

Venerdì, 23 Luglio 2021

Caratteristiche del carcinoma squamocellulare cutaneo del coniglio

Scritto da

  • I conigli chiari e quelli che vivevano in ambiente chiuso erano più predisposti a sviluppare il tumore
coniglio squamocellI conigli domestici (oryctolagus cuniculi) possono essere affetti da una varietà di neoplasie cutanee, incluso il carcinoma a cellule squamose (SCC). Manca, nella letteratura dei conigli domestici, una revisione dettagliata della malattia macroscopica e microscopica, unitamente alla risposta al trattamento.È stato pertanto condotto uno studio retrospettivo su 39 casi di SCC nei conigli da compagnia, nel tentativo di caratterizzare meglio la...

Venerdì, 18 Giugno 2021

Timoma del coniglio: trattamento e dati sulla sopravvivenza

Scritto da

  • I pazienti sottoposti a terapia steroidea avevano una sopravvivenza maggiore rispetto ai conigli che non effettuavano alcun trattamento
timoma coniglioI timomi vengono diagnosticati con relativa frequenza nei conigli da compagnia (Oryctolagus cuniculus domesticus). Attualmente, tuttavia, le conoscenze sul trattamento e sui tempi di sopravvivenza per i conigli affetti da questa neoplasia sono limitate. Gli obiettivi di questo studio erano quelli di valutare i tempi di sopravvivenza dei conigli con timoma altamente sospetto o confermato, sottoposti a diverse opzioni di trattamento rispetto ...

Pagina 1 di 32

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

0
Shares
0
Shares