Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6960 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 359

Ortopedia

Ortopedia (392)

Venerdì, 24 Febbraio 2017

Uno strumento per la biopsia lamellare dello zoccolo equino

  • Tessuto di quantità e qualità adeguate per l’esame istologico e buona tollerabilità con un nuovo “lamellotomo”
lamel1La maggior parte degli studi sperimentali e clinici sulla laminite sono stati condotti utilizzando cadaveri equini. Uno studio ha inteso validare l’efficacia di un nuovo strumento sviluppato specificamente per la biopsia lamellare nel cavallo. Si includevano 9 cavalli adulti. In sedazione e dopo anestesia perineurale del nervo digitale, si effettuava l’assottigliamento del tessuto cheratinizzato e si prelevava un campione dallo strato lamellare dorsale utilizzando uno strumento chiam...

Mercoledì, 15 Febbraio 2017

Plasma ricco di piastrine autologo per il consolidamento di una frattura ossea in un asino

  • Efficace in un caso di ritardo di guarigione ossea della diafisi tibiale in un soggetto giovane
Schermata 2017 02 15 alle 11.00.31Un’asina di 9 mesi veniva visitata per una frattura diafisaria comminuta della tibia destra. Si effettuava un’osteosintesi chirurgica con viti a trazione multiple e una placca di neutralizzazione per la ricostruzione anatomica dell’osso. Nonostante una buona ripresa della deambulazione, alla valutazione radiografica di follow-up erano evidenti un ritardato consolidamento osseo e una lacuna ossea.

Venerdì, 10 Febbraio 2017

Placche di bloccaggio e compressione per le fratture ulnari del cavallo

  • Tecnica affidabile con ritorno all'utilizzo precedente nella maggior parte dei casi, in uno studio
ulnaUno studio retrospettivo ha descritto l’esito, gli aspetti clinici e le complicazioni associate all’uso delle placche di bloccaggio e compressione (LCP) per diversi tipi di fratture ulnari in 18 cavalli.Si includevano i soggetti che erano stati sottoposti a riparazione di una frattura ulnare utilizzando almeno una LCP. Presentavano fratture soltanto ulnari 15 cavalli su 18 mentre 3 soggetti presentavano fratture dell’ulna e del radio prossimale.Tutti i 18 cavalli venivano dimessi. Si o...

Lunedì, 06 Febbraio 2017

OA del ginocchio canino: correlazione con gli esami diagnostici

  • Buon accordo diagnostico tra effusione sinoviale e osteofitosi
oaL’osteoartrite (OA) è una patologia degenerativa cronica delle cartilagini articolari e dell’osso subcondrale che causa dolore e inibisce il movimento. La rottura del legamento crociato craniale determina danni articolari e sviluppo di OA. La diagnosi di osteoartrite inizia con l’esame clinico, radiografico ed ecografico, benché quest’ultimo non sia molto utilizzato nel cane a questo scopo.Uno studio ha stabilito la correlazione tra i risultati dell’esame ortopedico, radiografico ed ...

Venerdì, 27 Gennaio 2017

Dermatite digitale bovina: efficacia di un protocollo standardizzato per il bagno podale

  • Negli allevamenti con elevata prevalenza di DD, design appropriato e gestione ottimizzata dei bagni riducono la prevalenza di lesioni attive
grI bagni podali costituiscono il più comune approccio al controllo della dermatite digitale (DD) a livello di mandria negli allevamenti da latte intensivi. Tuttavia, le notevoli variazioni di design e di protocollo dei bagni podali suggeriscono una divergenza tra le pratiche di management basate sulle evidenze e la loro implementazione in allevamento. Uno studio ha valutato l’efficacia di un protocollo standardizzato di bagno podale nel ridurre la prevalenza di lesioni DD attive nelle bovine d...

Giovedì, 19 Gennaio 2017

Patologie podali bovine: effetti su produzione, fertilità, longevità e costi

  • Ridotta produzione lattea, maggiori intervalli interparto e abbattimento prematuro responsabili di più della metà dei costi
piedeUno studio ha inteso (1) stimare l’associazione tra diversi gradi di gravità delle patologie podali e produzione, performance di fertilità e longevità nelle bovine da latte in Spagna e (2) quantificare l’impatto economico di queste condizioni a livello di animale e mandria. I dati comprendevano 108.468 pareggi effettuati tra il 2012 e il 2014 da 25 diversi maniscalchi in 804 mandrie da latte Holstein. Le patologie podali considerate erano le 3 più frequenti nelle mandrie da latte s...

Giovedì, 12 Gennaio 2017

Fratture del radio del cavallo: prognosi di sopravvivenza fino alle dimissioni

  • Buona dopo riduzione a cielo aperto e fissazione interna nei cavalli giovani, sfavorevole negli adulti. Infezioni del campo operatorio correlate a fallimenti catastrofici dell’impianto
Fratture del radio del cavallo: prognosi di sopravvivenza fino alle dimissioniUno studio ha determinato la sopravvivenza fino alle dimissioni dei cavalli con fratture del radio (escludendo la frammentazione osteocondrale della porzione distale del radio e le fratture da stress) e i fattori di rischio che influenzavano la sopravvivenza fino alle dimissioni delle fratture sottoposte a trattamento conservativo e chirurgico. Si includevano 54 cavalli. I fattori di rischio valutati erano: età, configurazione della frattura, ...

Mercoledì, 11 Gennaio 2017

Fratture omerali nelle manze da latte: fisiopatologia

  • Probabile osteoporosi per insufficiente deposizione ossea durante la crescita. Malnutrizione, riassorbimento osteoclastico per la lattazione e carenza di rame tra le possibili cause
omeroUno studio ha indagato la fisiopatologia delle fratture omerali nelle manze da latte alla prima lattazione. Si analizzava l’omero fratturato e quello controlaterale non fratturato di 10 manze di 2 anni di età soppresse. Si prelevavano anche gli omeri di 10 manze da latte non affette della stessa età e inviate al macello. L’analisi degli omeri era effettuata mediante tomografia computerizzata (CT) e 4 sezioni della diafisi e della metafisi inferiore (D1-4) venivano analizzate con plug...

Venerdì, 16 Dicembre 2016

Perfusione regionale dell’arto equino: tourniquet per 10 o 30 minuti?

  • Non osservate differenze significative nella concentrazione sinoviale di amikacina tra i due protocolli
img 1854 med 2Uno studio ha determinato la concentrazione dell’amikacina solfato (AS) nel liquido sinoviale del cavallo dopo perfusione endovenosa regionale dell’arto (IVRLP) mantenendo il tourniquet in sede per 10 minuti o per 30 minuti. Si includevano 7 cavalli adulti sani che venivano sottoposti a due procedure IVRLP in uno studio crossover randomizzato. Si effettuava la IVRLP iniettando 2 g di AS diluiti in 60 ml di soluzione fisiologica allo 0,9% nell...

Mercoledì, 30 Novembre 2016

Lesioni ossee cistiche subcondrali tibiali e femorali concomitanti nel cavallo

  • Prognosi negativa per il ritorno all’attività atletica dei soggetti affetti
cistSi visitavano 4 cavalli per segni di zoppia cronica posteriore. Tre soggetti avevano un’anamnesi di zoppia da > 6 mesi; la durata specifica non era nota per il quarto soggetto. All’esame inziale era presente zoppia di un arto posteriore di grado da 3 a 4 (scala da 1 a 5) in tutti i soggetti. L’esame radiografico del ginocchio dell’arto affetto rivelava aree di radiotrasparenza subcondrali o lesioni ossee cistiche subcondrali (SCL) del condilo femorale medi...

Pagina 4 di 28

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.