Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7045 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 359

Ortopedia

Ortopedia (396)

Mercoledì, 12 Aprile 2017

Miopatia da accumulo di polisaccaridi nel cavallo

  • Gruppo di malattie con aspetti patologici simili, eziologia diversa e patogenesi più complessa di quanto inizialmente ritenuto
Miopatia da accumulo di polisaccaridi nel cavalloLa miopatia da accumulo di polisaccaridi (PSSM) è stata descritta per la prima volta nel 1992 in cavalli di razze correlate ai Quarter, Appaloosa e Paint che manifestavano segni clinici di rabdomiolisi da sforzo. La patologia è caratterizzata da accumulo eccessivo di glicogeno e amilopectina resistente alla diastasi nei muscoli scheletrici. Il riscontro di una mutazione del gene della glicogeno-sintasi 1 (GYS1) in alcuni ma non in tutti i cavalli affetti dalla malattia h...

Lunedì, 27 Marzo 2017

Cellule staminali per la miopatia del semitendinoso del cane

  • Riduzione della lesione muscolare e miglioramento o ripristino dell’andatura in 11 cani poliziotto
mioLa miopatia del muscolo semitendinoso è stata trattata con numerose procedure chirurgiche e non chirurgiche, con recidiva della zoppia entro 2-9 mesi. Uno studio ha valutato retrospettivamente 11 casi di miopatia del semitendinoso diagnosticati in 8 cani da lavoro della polizia trattati con cellule staminali mesenchimali derivate dal tessuto adiposo.Al follow up a breve termine (< 6m), l’ecografia e la valutazione dell’andatura rivelavano una riduzione media delle dimensioni complessiv...

Lunedì, 27 Marzo 2017

Displasia osteocondrale dell’anca in un puledro

  • Condizione bilaterale associata a osteoartrite secondaria. Probabile un fattore predisponente genetico
Schermata 2017 03 17 alle 10.37.57Le patologie dell’articolazione coxofemorale non sono frequenti nel cavallo. La maggior parte dei casi si presenta in forma unilaterale e solitamente sono di origine traumatica. Uno studio descrive un puledro frisone con cifosi toracolombare clinicamente evidente associata a stazione con sposamento del peso e passo accorciato in entrambi gli arti posteriori. Si effettuava l’esame clinico generale e della...

Venerdì, 24 Febbraio 2017

Lussazione traumatica del gomito nel cane: esito a lungo termine

  • Buono o eccellente nella maggior parte dei casi con riduzione a cielo chiuso seguita da stabilizzazione chirurgica in caso di insuccesso
Lelbowe linee guida esistenti circa il trattamento ottimale della lussazione traumatica del gomito nel cane sono limitate e mancano informazioni sull’esito funzionale a lungo termine. Uno studio retrospettivo descrive le tecniche di riduzione e stabilizzazione di una serie di lussazioni traumatiche del gomito e riporta l’esito clinico e il follow-up a lungo termine basato su un questionario. Si rivedevano le lussazioni traumatiche del gomito di 37 cani trattati in 5 centri di referenza.La c...

Venerdì, 24 Febbraio 2017

Uno strumento per la biopsia lamellare dello zoccolo equino

  • Tessuto di quantità e qualità adeguate per l’esame istologico e buona tollerabilità con un nuovo “lamellotomo”
lamel1La maggior parte degli studi sperimentali e clinici sulla laminite sono stati condotti utilizzando cadaveri equini. Uno studio ha inteso validare l’efficacia di un nuovo strumento sviluppato specificamente per la biopsia lamellare nel cavallo. Si includevano 9 cavalli adulti. In sedazione e dopo anestesia perineurale del nervo digitale, si effettuava l’assottigliamento del tessuto cheratinizzato e si prelevava un campione dallo strato lamellare dorsale utilizzando uno strumento chiam...

Mercoledì, 15 Febbraio 2017

Plasma ricco di piastrine autologo per il consolidamento di una frattura ossea in un asino

  • Efficace in un caso di ritardo di guarigione ossea della diafisi tibiale in un soggetto giovane
Schermata 2017 02 15 alle 11.00.31Un’asina di 9 mesi veniva visitata per una frattura diafisaria comminuta della tibia destra. Si effettuava un’osteosintesi chirurgica con viti a trazione multiple e una placca di neutralizzazione per la ricostruzione anatomica dell’osso. Nonostante una buona ripresa della deambulazione, alla valutazione radiografica di follow-up erano evidenti un ritardato consolidamento osseo e una lacuna ossea.

Venerdì, 10 Febbraio 2017

Placche di bloccaggio e compressione per le fratture ulnari del cavallo

  • Tecnica affidabile con ritorno all'utilizzo precedente nella maggior parte dei casi, in uno studio
ulnaUno studio retrospettivo ha descritto l’esito, gli aspetti clinici e le complicazioni associate all’uso delle placche di bloccaggio e compressione (LCP) per diversi tipi di fratture ulnari in 18 cavalli.Si includevano i soggetti che erano stati sottoposti a riparazione di una frattura ulnare utilizzando almeno una LCP. Presentavano fratture soltanto ulnari 15 cavalli su 18 mentre 3 soggetti presentavano fratture dell’ulna e del radio prossimale.Tutti i 18 cavalli venivano dimessi. Si o...

Lunedì, 06 Febbraio 2017

OA del ginocchio canino: correlazione con gli esami diagnostici

  • Buon accordo diagnostico tra effusione sinoviale e osteofitosi
oaL’osteoartrite (OA) è una patologia degenerativa cronica delle cartilagini articolari e dell’osso subcondrale che causa dolore e inibisce il movimento. La rottura del legamento crociato craniale determina danni articolari e sviluppo di OA. La diagnosi di osteoartrite inizia con l’esame clinico, radiografico ed ecografico, benché quest’ultimo non sia molto utilizzato nel cane a questo scopo.Uno studio ha stabilito la correlazione tra i risultati dell’esame ortopedico, radiografico ed ...

Venerdì, 27 Gennaio 2017

Dermatite digitale bovina: efficacia di un protocollo standardizzato per il bagno podale

  • Negli allevamenti con elevata prevalenza di DD, design appropriato e gestione ottimizzata dei bagni riducono la prevalenza di lesioni attive
grI bagni podali costituiscono il più comune approccio al controllo della dermatite digitale (DD) a livello di mandria negli allevamenti da latte intensivi. Tuttavia, le notevoli variazioni di design e di protocollo dei bagni podali suggeriscono una divergenza tra le pratiche di management basate sulle evidenze e la loro implementazione in allevamento. Uno studio ha valutato l’efficacia di un protocollo standardizzato di bagno podale nel ridurre la prevalenza di lesioni DD attive nelle bovine d...

Giovedì, 19 Gennaio 2017

Patologie podali bovine: effetti su produzione, fertilità, longevità e costi

  • Ridotta produzione lattea, maggiori intervalli interparto e abbattimento prematuro responsabili di più della metà dei costi
piedeUno studio ha inteso (1) stimare l’associazione tra diversi gradi di gravità delle patologie podali e produzione, performance di fertilità e longevità nelle bovine da latte in Spagna e (2) quantificare l’impatto economico di queste condizioni a livello di animale e mandria. I dati comprendevano 108.468 pareggi effettuati tra il 2012 e il 2014 da 25 diversi maniscalchi in 804 mandrie da latte Holstein. Le patologie podali considerate erano le 3 più frequenti nelle mandrie da latte s...

Pagina 4 di 29

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.