Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7045 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 359

Ortopedia

Ortopedia (396)

Mercoledì, 23 Novembre 2016

Lesioni dei processi spinosi dorsali toracolombari nel cavallo sportivo

  • Frequenti e più gravi nelle regioni toracica craniale, toracica media-caudale e lombare media
colonnaL’impingement dei processi spinosi dorsali (DSP) (kissing spine) è una comune causa di dolore e ridotta performance nel cavallo sportivo, tuttavia le informazioni riguardanti le differenze regionali di prevalenza e gravità delle lesioni ossee dei DSP nella colonna toracolombare equina sono limitate. Uno studio ha ipotizzato che la gravità delle lesioni aumentasse con l’età e l’altezza del cavallo e che le lesioni gravi fossero prevalenti nella regione ...

Venerdì, 18 Novembre 2016

Prevalenza dell’osteocondrosi della testa dell’omero nel Grande bovaro svizzero e nel Border Collie

  • Percentuali nel range medio-alto, in uno studio svizzero
OCDL’osteocondrosi (OC) è comune nei cani di grossa taglia. Secondo le linee guida degli Swiss Kennel Club, l’articolazione della spalla è inclusa nello screening radiografico per le malattie articolari del Grande bovaro svizzero (GSM) e del Border Collie (BC) rispettivamente dal 1993 e dal 2003.Uno studio ha stimato la prevalenza complessiva di OC della testa omerale nelle 2 razze in Svizzera, sulla base dei dati raccolti dal Comitato nazionale svizzero sulla displ...

Venerdì, 18 Novembre 2016

Il pareggio terapeutico causa stress e dolore significativi nelle bovine con zoppia acuta

  • Necessario un adeguato protocollo analgesico in questi soggetti
Wooden Bovi Bond BlockUno studio ha analizzato gli effetti a breve termine sulla risposta di stress endocrina, metabolica e comportamentale del pareggio terapeutico nelle bovine con zoppia acuta (n=21) affette da lesioni del piede non in stadio avanzato, confrontandoli con quelli del pareggio di routine effettuato in bovine di controllo non affette da zoppia (n=21). I controlli venivano incrociati con i casi per ordine di parto e stadio di lattazione.Le...

Lunedì, 14 Novembre 2016

Poliartrite erosiva immunomediata: aspetti clinico-patologici

  • Colpite più frequentemente le articolazioni carpali dei cani di taglia piccola ed età media
artrUno studio retrospettivo ha valutato gli aspetti clinici e patologici dei cani con poliartrite erosiva immunomediata (IMPA). Si includevano 13 cani con IMPA erosiva e 66 con IMPA non erosiva.Si classificavano i casi come affetti da IMPA erosiva se la revisione delle radiografie rivelava la presenza di lisi ossea in più articolazioni. Tutti gli strisci diretti disponibili di campioni di liquido sinoviale venivano sottoposti a valutazione citologica. Si effettuava la ...

Mercoledì, 02 Novembre 2016

OCD del puledro: effetto di dieta e stabulazione

  • Maggiore probabilità di sviluppo di lesioni OCD nei puledri nutriti con concentrato, in uno studio
ocdL’osteocondrosi dissecante (OCD) è una patologia ortopedica dello sviluppo causata da un difetto dell’ossificazione encondrale nelle placche epifisarie e nella cartilagine articolare. Ciò può portare alla formazione di frammenti osteocondrali intrarticolari, fissurazioni o cisti ossee subcondrali nella cartilagine di accrescimento. Lo sviluppo dell’osteocondrosi è influenzato da complesse interazioni di differenti fattori. Tra questi, l’effetto delle condiz...

Mercoledì, 19 Ottobre 2016

Pedaina: eliminazione dei ceppi virulenti di D. nodosus dai piedi ovini

  • Efficace un protocollo basato su pareggio, bagni podali settimanali, PCR specifica e isolamento o abbattimento dei soggetti refrattari
sheepfootproblemslamenessfoottrimmingfootrot MainLa pedaina virulenta causata da Dichelobacter nodosus è una malattia endemica in tutto il mondo, associata a dolore grave, riduzione del benessere animale e perdite economiche. La competitive real-time PCR per la differenziazione del ceppo aprV2 virulento dal ceppo aprB2 benigno di Dichelobacter nodosus fornisce uno strumento diagnostico oggettivo, rapido e sensibile per la sorv...

Mercoledì, 12 Ottobre 2016

Lesioni podali ovine: accordo inter-osservatore

  • Affidabile la diagnosi di gran parte delle più comuni lesioni del piede, in uno studio
dermaLa diagnosi delle lesioni podali nella pecora è solitamente basata sull’esame clinico del piede. La correttezza della diagnosi è importante per l’efficacia del trattamento, della prevenzione e del controllo delle cause infettive e non infettive di zoppia. Uno studio ha valutato il livello di accordo inter-osservatore nell’esame clinico delle lesioni podali ovine.Otto osservatori con esperienza, addestramento e occupazione variabili effettuavano l’esame de...

Venerdì, 07 Ottobre 2016

Zoppia posteriore del cavallo: effetto compensatorio

  • La redistribuzione compensatoria del carico può evidenziarsi con una zoppia anteriore ipsilaterale, secondo una valutazione oggettiva
lame1Uno studio retrospettivo ha caratterizzato e descritto la redistribuzione compensatoria del carico conseguente alla zoppia posteriore unilaterale nel cavallo. Si includevano 37 cavalli di proprietà. Si rivedevano le cartelle cliniche per identificare i soggetti con zoppia posteriore unilaterale che rispondevano positivamente (mediante valutazione oggettiva) all’anestesia diagnostica locale durante la valutazione della zoppia e che erano stati valutati prima e dop...

Mercoledì, 05 Ottobre 2016

Artrodesi del gomito in un’aquila testa bianca

  • Viti a trazione e chiodi endomidollari efficaci in un soggetto con impossibilità di flessione dell’articolazione
acquUn’aquila testa bianca (Haliaeetus leucocephalus) femmina adulta di età sconosciuta subiva una frattura dell’omero destro ma a seguito della riparazione chirurgica veniva giudicata non rilasciabile per l’incapacità di volare accompagnata da una grave incapacità di sostenere l’ala. Dopo il ricollocamento in una voliera pubblica, l’aquila sviluppava ripetutamente ferite auto-inflitte dovute alla stazione sull’ala dislocata. Data l’impossibilità di mant...

Venerdì, 16 Settembre 2016

Lesioni ossee periarticolari toracolombari del cavallo

Scritto da

  • Più gravi nei soggetti più anziani e tra C7-T3 e T15-S1
vert2Uno studio ha valutato la sede e la gravità delle lesioni ossee delle articolazioni sinoviali intervertebrali (SIA) della colonna equina dalla giunzione cervicotoracica a quella lombosacrale. Si ipotizzava che il numero e la gravità delle lesioni aumentassero con l’età e l’altezza del cavallo e che le lesioni gravi fossero prevalenti in sedi caudali a T16.Le vertebre da C7 a S1 di 56 soggetti venivano esportate mediante dissezione e disarticolazione. In ogni ...

Pagina 5 di 29

SCIVAC Rimini Web

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.