Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6252 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Ostetricia/ginecologia

Ostetricia/ginecologia (17)

Mercoledì, 05 Dicembre 2018

Marker ormonali e metabolici nelle scrofe con sindrome della disgalassia postparto

  • La CgA salivare, ma anche il cortisolo e l’8-epi-PGF2α sierica, sembrerebbero essere indicatori diagnostici precoci della sindrome
5b90e9593f32eLa sindrome della disgalassia postparto (SDP) delle scrofe è difficile da diagnosticare e la patogenesi è oscura. I cambiamenti ormonali associati alla malattia sono spesso difficili da distinguere da quelli riscontrati nel normale periodo di transizione dalla gestazione all’allattamento. Questo studio si è posto l’obiettivo di indagare i cambiamenti metabolici e ormonali correlati alla SDP con lo scopo di identificare potenziali biomarker nelle scrofe affette da tale sindrom...

Venerdì, 11 Novembre 2016

Effetti dell’assistenza precoce al parto sistematica nella bovina da latte

Scritto da

  • Non osservati effetti negativi su natimortalità, vigore e trasferimento dell’immunità passiva, in uno studio
CalfIl periodo perinatale è un momento critico per le bovine da latte. La coretta gestione del parto ha un’importanza critica per ridurre le perdite periparto ed assicurare la salute della prole. Generalmente, si raccomanda di lasciar partorire le bovine senza assistenza, quando possibile, tuttavia sono stati pubblicati pochi studi che supportino o rifiutino questa linea guida generale. Per valutare l’effetto dell’assistenza precoce al parto, uno studio clinico ha...

Venerdì, 19 Settembre 2014

Tumori uterini della cagna: aspetti radiografici ed ecografici

  • L’ecografia è utile per identificare le neoplasie di corpo e cervice; più complessa la dimostrazione dell'origine dai corni uterini
Tumori uterini della cagna: aspetti radiografici ed ecograficiUno studio retrospettivo ha descritto gli aspetti radiografici ed ecografici dei tumori uterini confermati istologicamente in 9 cagne intere. L’esame radiografico rivelava un'opacità riferibile ai tessuti molli localizzata tra la vescica e il colon in 6 cagne su 7 con tumori del corpo e/o della cervice uterina e un'opacità riferibile ai tessuti molli nell'addome medio-ventrale in due cagne con tumori dei corni uterini. L'esame ecografico rivelava la prese...

Lunedì, 14 Aprile 2014

Adenocarcinoma endometriale in quattro gatte di età inferiore a un anno

  • Sono rare nella gatta le neoplasie uterine di origine epiteliale e colpiscono in genere femmine anziane
 Adenocarcinoma endometriale in quattro gatte di età inferiore a un annoLe neoplasie uterine di origine epiteliale sono rare nella gatta e sono descritte più frequentemente nelle femmine anziane, tuttavia, nel corso di meno di 2 anni, venivano inviati al laboratorio di istologia dell'Università di Vila Real, in Portogallo, 4 campioni post-ovarioisterectomia provenienti da diversi ambulatori veterinari, per i quali veniva emessa diagnosi di adenocarcinoma endometriale felino. Atipicamente, tutte le gatte avevano età in...

Mercoledì, 15 Gennaio 2014

Esito della chirurgia della piometra nella cagna

  • Leucopenia, modificazioni della temperatura corporea, depressione e pallore delle mucose tra gli indicatori clinici di complicazioni
Esito della chirurgia della piometra nella cagnaUno studio retrospettivo ha descritto le complicazioni della piometra nella cagna analizzando gli indicatori clinici associati a peritonite e/o prolungato ricovero postoperatorio. Si includevano 365 cagne con diagnosi di piometra, di cui 315 trattate chirurgicamente mediante ovarioisterectomia, 9 trattate con terapia medica e 32 soppresse senza trattamento. La complicazione più comune osservata nelle cagne trattate chirurgicamente era la peritonite (40 cagne), seguita da i...

Lunedì, 29 Ottobre 2007

Piometra: l’immunostimolazione è necessaria?

  • Valori ematologici e immunologici nella norma dopo isterectomia e terapia antibiotica
Piometra: l’immunostimolazione è necessaria?La terapia immunostimolante non è necessaria per migliorare i parametri ematologici e immunologici della cagna affetta da piometra. E’ invece sufficiente l’isterectomia associata al trattamento antibiotico. Lo sostiene uno studio pubblicato sul Journal of Small Animal Practice. In 13 cagne affette da piometra si effettuava un prelievo ematico prima dell’isterectomia e sette giorni dopo, per valutare la conta leucocitaria totale e differenziale,l’attività neutrofili...

Venerdì, 19 Gennaio 2007

Previsione ecografica della data del parto

  • Diametro interno della cavità corionica e diametro biparietale ugualmente accurati
Previsione ecografica della data del partoUno studio ha confrontato l’accuratezza di due misurazioni ecografiche, il diametro interno della cavità corionica e il diametro biparietale, per la previsione della data del parto nelle cagne di taglia piccola e media. Le due misurazioni ecografiche venivano effettuate in relazione alle diverse fasi della gestazione delle cagne. Si calcolava il valore medio dei risultati ottenuti per ciascuna struttura e si otteneva la data prevista del parto applicando le equazioni derivate...

Venerdì, 16 Giugno 2006

La cecità nel cane e nel gatto

  • Esame oftalmologico, esame neurologico e test comportamentali per distinguere la natura della condizione
La cecità nel cane e nel gattoContinuando le sue relazioni sui problemi visivi del cane e del gatto nella sessione di Oftalmologia del 53° Congresso SCIVAC (Rimini, 19-21 maggio 2006), Ron Ofri (Università di Gerusalemme, Israele) ha affrontato il tema della cecità. Durante l'esame clinico di un animale colpito da cecità, è importante identificare le modalità di insorgenza del problema, ossia se la cecità sia comparsa improvvisamente o in modo graduale. Inoltre, è importante determinare se il soggetto abbia sub...

Venerdì, 20 Gennaio 2006

Modificazioni mammarie dopo MMA nel suino

  • Più frequenti le modificazioni ecografiche e patologiche dopo MMMA e nelle pluripare
Modificazioni mammarie dopo MMA nel suinoLe scrofe affette da sindrome MMA (Mastite Metrite Agalassia) sviluppano spesso recidive dopo la gravidanza successiva. Uno studio ha valutato le modificazioni ecografiche e patologiche della ghiandola mammaria nelle scrofe con MMA recidivante. In un allevamento di suini da riproduzione con elevata prevalenza di malattia del post-parto, le scrofe a fine svezzamento di diversi gruppi di parto con anamnesi precedente positiva (n = 663) o negativa (n = 1125) per MMA recidivante ve...

Venerdì, 13 Gennaio 2006

Linee guida diagnostiche per l'aborto bovino

  • Curate dall'Izs delle Venezie, tracciano il corretto approccio medico-sanitario all'aborto infettivo nella specie bovina
Linee guida diagnostiche per l'aborto bovinoUna linea guida on line per la diagnosi di aborto infettivo bovino. Si chiama LGinVET 1 ed è stata messa a punto dall'Istituto Zooprofilattico delle Venezie (IzsVe) con l'obiettivo di indicare le procedure diagnostiche appropriate per i casi di aborto infettivo nelle specie bovine. Il provvedimento rientra in un più ampio programma di sanità animale che si propone di raccogliere indicazioni sanitarie e di fissare linee guida di controllo e prevenzione a sostegno dell’at...

Pagina 1 di 2

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.