Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6611 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Otorinolaringoiatria

Otorinolaringoiatria (65)

Lunedì, 21 Gennaio 2019

Trattamento dell'aspergillosi senonasale nel cane

  • La senoscopia frontale con irrigazione delle placche fungine e applicazione di clotrimazolo è una procedura minimamente invasiva, efficace e con lievi effetti collaterali
asperI protocolli di trattamento ad oggi raccomandati prevedono generalmente la trapanazione dei seni frontali o l'applicazione di una soluzione antifungina instillata nel seno frontale in condizioni di anestesia generale. Entrambe queste procedure sono associate ad una certa morbidità e all’insorgenza di complicazioni.L’obiettivo di questo studio era quello di valutare un protocollo di trattamento topico minimamente invasivo per l’aspergillosi senonasale nella specie canina....

Venerdì, 18 Gennaio 2019

Otite media nella specie felina

  • In molti casi la terapia medica, quando opportunamente gestita, consente di evitare l’approccio chirurgico
18 104000Lo scopo di questo studio retrospettivo era quello di analizzare l’outcome, in caso di gestione chirurgica o medica, di gatti con otite media (OM) non causata da un polipo nasofaringeo.Lo studio ha incluso un totale di 16 gatti, di cui 1 è stato sottoposto ad ablazione totale del condotto auricolare, 5 hanno subito un intervento di osteotomia ventrale e 11 sono stati gestiti con terapia medica. In quest’ultimo caso sono stati impiegati prodotti topici, antibiotici per via sistemica o un...

Venerdì, 23 Novembre 2018

Microbiota auricolare in cani sani e in cani atopici

  • Differente composizione del microbiota del canale auricolare, con differenze simili a quelle già descritte a livello cutaneo
dog itching smNella specie canina, il microbiota cutaneo è stato valutato utilizzando tecniche microbiologiche relativamente nuove, e alcuni studi hanno evidenziato una differenza nella composizione delle popolazioni batteriche tra cani sani e soggetti con dermatite atopica canina (DAc). Nonostante l'otite esterna sia un problema comune in corso di DAc, poco è stato segnalato nello specifico riguardo al microbiota del condotto auricolare di questi cani.L’obiettivo di questo studio era quello...

Lunedì, 05 Novembre 2018

Tecniche di campionamento in corso di otite esterna nel cane

  • La tecnica del tubo di gomma costituisce un’alternativa al classico tampone di cotone e consente il prelievo in profondità, dalla porzione orizzontale del canale auricolare
tubo gommaL'otite esterna nel cane è una problematica comune. L’esame citologico dell'essudato auricolare è un utile test diagnostico per impostare e monitorare il trattamento dell'otite esterna. La tecnica generalmente utilizzata per la raccolta di campioni citologici prevede l’impiego di un tampone con punta in cotone inserito nella porzione verticale del canale auricolare. Recentemente è stato proposto un metodo alternativo che consiste nell’aspirare l'essudato in profondità, dalla porz...

Lunedì, 05 Novembre 2018

Analisi del micobiota auricolare in cani con otite esterna

  • In corso di otite, i funghi del genere Malassezia diventano predominanti, riducendo la varietà del micobiota auricolare
otite esternaL'otite esterna è una comune patologia ad eziologia multifattoriale che nel cane raggiunge una prevalenza del 10-20%. Nell’uomo è stato osservato che, in condizioni di malattia, la diversità del micobiota (ossia della popolazione fungina) cutaneo aumenta, diversamente nei cani atopici è stata identificata una riduzione della varietà del micobiota cutaneo quando confrontati con i cani sani.L’obiettivo di questo studio era quello di confrontare la composizione del micobiota au...

Lunedì, 18 Giugno 2018

Complicanze intracraniche di otite media/interna nel gatto

  • In caso di malattia vestibolare centrale è sempre opportuno sospettare una complicazione di un’otite medio/interna anche quando l’esame otoscopico è normale
otiteUno studio retrospettivo ha descritto le caratteristiche cliniche associate a complicazioni intracraniche secondarie ad otite media/interna (OMI) in 19 gatti, ha analizzato i risultati delle colture batteriologiche al fine di fornire delle indicazioni sulla selezione della terapia antibiotica empirica e, infine, ha riportato i dati relativi all’outcome sia in caso di gestione medica che in caso di gestione chirurgica.Nel 61% dei gatti non erano riferiti precedenti problemi di otite e nel 47% dei c...

Mercoledì, 09 Maggio 2018

Sialocele rinofaringeo nei cani brachicefali

  • L’asportazione mediante pinze da biopsia o tramite laser a diodi costituiscono due tecniche non invasive, veloci ed efficaci
brachiUno studio retrospettivo si è posto l’obiettivo di descrivere le caratteristiche cliniche, la diagnosi, il trattamento chirurgico e l’outcome in 11 cani brachicefali con sialocele nasofaringeo (NPS, nasopharyngeal sialoceles).La diagnosi di NPS era basata sull'identificazione endoscopica, usando la tecnica di retroflessione, di masse cistiche nasofaringee contenenti materiale mucoso simile alla saliva. A supporto della diagnosi, nello stesso contesto, sono state effettuate biopsie delle masse...

Mercoledì, 02 Maggio 2018

Patologie primarie associate ad otiti da Pseudomonas nel cane

  • Allergie, neoformazioni, endocrinopatie e malattie autoimmuni sono le patologie primarie più spesso associate ad otiti da Pseudomonas
otiteUno studio retrospettivo ha valutato le cause primarie, l’età di insorgenza ed il tempo trascorso dalla diagnosi iniziale di otite allo sviluppo di un’otite sostenuta da Pseudomonas.Lo studio ha incluso cani con otite da Pseudomonas diagnosticata sulla base della presenza dei segni clinici e dell’esame colturale....

Lunedì, 26 Febbraio 2018

Complicazioni della sacculectomia laringea nei cani brachicefali

Scritto da

  • Maggiore morbilità rispetto alla sola correzione delle narici e stafilectomia, secondo uno studio
Schermata 2018 02 22 alle 09.05.18Uno studio ha valutato l’effetto della sacculectomia sulla frequenza di complicazioni postoperatorie immediate nei cani con sindrome brachicefalica o sindrome ostruttiva delle vie aeree superiori. Si suddividevano i cani in due gruppi: 1) correzione delle narici e stafilectomia e 2) correzione delle narici, stafilectomia e sacculectomia laringea.Le complicazioni venivano classificate come lievi, moderate o...

Mercoledì, 20 Dicembre 2017

Rinostomia laterale per la rinosinusite cronica del coniglio

Scritto da

  • Un’alternativa tecnicamente più semplice e con meno complicazioni postoperatorie rispetto ad altri approcci descritti
Schermata 2018 01 24 alle 08.31.20Due conigli di proprietà venivano visitati per segni cronici di patologia delle vie respiratorie superiori. I segni clinici erano presenti da 3-4 settimane e includevano scolo nasale mucopurulento, tumefazione mascellare destra, dacriocistite ricorrente e starnuti intermittenti. Uno dei due soggetti era stato trattato con lavaggio del dotto nasolacrimale e somministrazione di antibiotici topici e si...

Pagina 1 di 5

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.