Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 7192 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Altro

Altro (552)

Venerdì, 19 Marzo 2021

Analisi urinaria dei lamantini dei Caraibi

Scritto da

  • Valutazione dei reperti dell'esame chimico-fisico delle urine in 32 lamantini dei Caraibi
trichechusGli autori dello studio hanno voluto descrivere i dati dell'analisi di campioni di urina prelevati liberamente dai lamantini delle Antille (Trichechus manatus manatus) in centri di soccorso e grandi acquari caraibici.I campioni di urina sono stati ottenuti mediante cattura libera durante l'esame fisico o mediante l'uso di procedure di condizionamento operante. L'analisi delle urine consisteva in valutazioni macro e microscopiche, analisi biochimiche con strisc...

Mercoledì, 03 Febbraio 2021

Determinazione della concentrazione di cortisolo nel pelo dei bovini

Scritto da

  • Valutare l’effetto della crescita e del parto sulle concentrazioni di cortisolo nel pelo dei bovini
CattleL’obiettivo del presente studio era quello di valutare l’effetto della crescita e del parto sulle concentrazioni di cortisolo nel pelo dei bovini.Sono stati raccolti campioni di plasma, saliva e peli (bianchi e neri da spalle e fianchi) da vitelli a 6 e 24 settimane di età e da vacche da latte in asciutta (1 e 2 mesi prima del parto) e durante l'allattamento (10, 50, 150, e 250 giorni dopo il parto)....

Venerdì, 25 Settembre 2020

Ipocolesterolemia nel cane e nel gatto

Scritto da

  • L'ipocolesterolemia era un'alterazione poco frequente ma associata alla mortalità
cane e gatto ipocolestL’obiettivo principale di questo studio era valutare la prevalenza dell'ipocolesterolemia e i tassi di mortalità ad essa associati, in una popolazione di cani e gatti afferenti ad un ospedale universitario. L'obiettivo secondario era identificare le patologie connesse all'ipocolesterolemia.Sono state quindi revisionate retrospettivamente le cartelle cliniche per un periodo di 5 anni al fine di determinare la gravità dell'ipocolesterolemia e il tasso di mort...

Mercoledì, 16 Settembre 2020

Utilizzo della cefovecina nel cane e nel gatto

Scritto da

  • Il trattamento con cefovecina viene ritenuto talvolta eccessivo e poco indicato
dog caLa cefovecina è una cefalosporina di terza generazione a lunga durata d'azione comunemente usata in medicina veterinaria. Le cefalosporine di terza generazione sono antimicrobici di fondamentale importanza che dovrebbero essere utilizzati solo dopo test colturali e di sensibilità. Gli autori in questo studio riportano le indicazioni comuni per l'uso della cefovecina nei cani e nei gatti e la frequenza dei test colturali e di sensibilità.E’ stato eseguito uno studio trasversale utilizzand...

Venerdì, 11 Settembre 2020

Metodi di misurazione della temperatura corporea a confronto nelle cavie domestiche

Scritto da

  • La misurazione rettale viene considerato un metodo sicuro ed efficace per la valutazione della temperatura corporea nella cavia domestica
cavia temperaturaLa temperatura corporea è un parametro fondamentale per la salute. Le alterazioni della temperatura possono indicare alcune patologie infettive o infiammatorie, influenzare le decisioni nella gestione clinica e fungere da indicatore prognostico per il recupero del paziente. Storicamente, le misurazioni della temperatura rettale sono state utilizzate in piccoli animali da compagnia. Tuttavia, vi è un crescente interesse per metodi meno invasivi per determinare la temper...

Mercoledì, 09 Settembre 2020

Indagine sulle preferenze dei proprietari di cani di razze brachicefale

Scritto da

  • I proprietari di cani brachicefali sono propensi a scegliere di nuovo la stessa razza in futuro
french bulldog pug mix frugLe razze brachicefale sono in progressivo aumento a livello internazionale, con drammatici aumenti di popolarità contrapposti a problemi di salute comuni e gravi legati alla razza. L'aspetto fisico è un fattore determinante che attrae i proprietari di cani di razze brachicefale. Tuttavia, non è ancora noto se i proprietari di questi cani siano disposti a scegliere nuovamente la stessa razza canina in futuro e se possano rimanere fedeli alla stessa ...

Venerdì, 10 Luglio 2020

Batteri lattici nel latte di vacca

Scritto da

  • Il foraggio utilizzato per l’alimentazione contribuisce solo in minima parte alla loro presenza nel latte
mungiI batteri lattici (LAB, lactic acid bacteria) presenti nel latte possono essere responsabili di difetti organolettici del formaggio.Gli autori di questo studio hanno valutato la prevalenza e quantità dei LAB nel latte in base al tipo di foraggio con cui erano state alimentate le vacche da latte, al fine di individuare quali alimenti siano maggiormente a rischio per lo sviluppo di LAB durante la produzione di formaggio....

Mercoledì, 08 Luglio 2020

Rame e ferro nei suinetti

Scritto da

  • Indagine sulle prestazioni di crescita e sulle caratteristiche ematologiche
piglets copperL’obiettivo di questo studio era quello di indagare gli effetti che la supplementazione di rame e la somministrazione di ferro esercitano sulla crescita dei suinetti.Lo studio ha coinvolto un totale di 144 suinetti. Le variabili analizzate erano: la taglia dei soggetti (grande o piccola), quante dosi di ferro (100 mg IM) avevano ricevuto (solo alla nascita oppure sia alla nascita che allo svezzamento), quantità di rame aggiunto alla dieta (14,2 o 250 ppm). Il guadagno medio gior...

Mercoledì, 01 Luglio 2020

Shunt portosistemico nella specie felina

Scritto da

  • Case series sull’impiego dell'embolizzazione percutanea mediante spirale in 4 gatti
percutembolIn questo case series viene descritto l’impiego dell’embolizzazione percutanea mediante spirale (PTCE, percutaneous transvenous coil embolization) in 4 gatti con shunt portosistemico (PSS, portosystemic shunt).I 4 soggetti avevano tutti tra i 6 e i 9 mesi d’età; 3 di loro erano stati visitati per la presenza di sintomi neurologici tra cui atassia, head pressing, disorientamento e ottundimento del sensorio, mentre un gatto era stato visitato per un'ostruzione uretrale causata da un...

Venerdì, 20 Marzo 2020

Folati e cobalamina nei suinetti post-svezzamento

Scritto da

  • L’analisi dei loro metaboliti fa supporre una ridotta disponibilità di folati e cobalamina nelle prime settimane di vita
postmweapigI folati (vitamina B9) e la cobalamina (vitamina B12) svolgono un ruolo importante nel metabolismo degli aminoacidi, nella sintesi dell'acido nucleico e nel trasferimento del gruppo metile. Due enzimi intracellulari, la metionina sintasi e la metilmalonil-CoA mutasi, sono rispettivamente folati e/o cobalamina-dipendenti. A livello cellulare, la carenza di folati e cobalamina porta all'accumulo di omocisteina sierica (HCY) e la carenza di cobalamina porta ad un aumento delle concentrazion...

Pagina 1 di 40

VET Channel

eveditoria Editoria Scientifica

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.