Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6680 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Altro

Altro (541)

Mercoledì, 08 Novembre 2017

Prevenzione del tail biting: misure a confronto

Scritto da

  • Necessaria una combinazione di misure preventive per ridurre il rischio al livello dei suini caudectomizzati
Schermata 2017 11 08 alle 09.53.41Uno dei problemi dell’allevamento intensivo del suino sono le lesioni della coda causate dal tail biting (morsicatura della coda), spesso affrontato dagli allevatori con la caudectomia. Tuttavia, il taglio della coda non è una misura preventiva ottimale per questa condizione e sarebbero preferibili alternative. Uno studio ha indagato l’effetto relativo di tre possibili misure preventive delle lesioni de...

Schermata 2017 11 02 alle 09.37.30Due studi presentati al meeting annuale dell’American College of Allergy, Asthma and Immunology (ACAAI) indicano alcuni effetti protettivi dell’esposizione dei bambini al cane. Il primo studio mostra che i bambini nati in una casa in cui è presente un cane durante la gravidanza ricevono una protezione dall’eczema allergico, effetto protettivo che diminuisce entro i 10 anni di età. Il secondo studio m...

Venerdì, 03 Novembre 2017

Valutazione del polimorfismo della beta caseina bovina nel Nord Italia

Scritto da

  • Uno studio descrive un metodo rapido ed economico con elevata sensibilità e specificità
Schermata 2017 11 03 alle 08.04.47La beta-caseina bovina A1 è una delle più comuni varianti nelle razze bovine da latte ed è considerata un fattore di rischio dell’intolleranza al latte e di altre importanti malattie dell’uomo, a causa del suo peptide bioattivo beta casomorfina-7 (BCM7) prodotto durante la digestione del latte A1 crudo o processato ma non del latte A2. Uno studio ha messo a punto un metodo rapido ed economico per iden...

Lunedì, 09 Ottobre 2017

Opinione pubblica circa la separazione precoce della vacca dal vitello

Scritto da

  • Opposizione considerevole alla pratica in un’ampia parte del campione di cittadini americani e tedeschi analizzati
Schermata 2017 10 09 alle 09.46.24Uno dei frequenti argomenti di interesse pubblico inerenti la qualità della vita degli animali d’allevamento riguarda la comune pratica di separare la vacca dal vitello immediatamente dopo la nascita. La letteratura scientifica disponibile fornisce alcune evidenze a sostegno di tale pratica (tra cui la mancata formazione di un legame stretto e quindi la minore risposta di stress al momento della vera sepa...

Mercoledì, 20 Settembre 2017

Miopatia atipica equina: acilcarnitina per la stima di sopravvivenza

Scritto da

  • Elevata sensibilità e specificità nella previsione del rischio di decesso nei soggetti affetti, in uno studio
Schermata 2017 09 20 alle 08.59.29La miopatia atipica (AM) equina è causata dall’intossicazione da ipoglicina A ed è caratterizzata da un elevato tasso di fatalità. La stima predittiva della sopravvivenza nei cavalli affetti da AM è necessaria per evitare sofferenze inutili ad animali con scarsa probabilità di sopravvivenza e focalizzare la terapia di supporto invece sui cavalli con una possibile prognosi favorevole di sopravvivenza.U...

Venerdì, 15 Settembre 2017

L’atrofia timica come marker dei trattamenti illeciti con glucocorticoidi nei vitelli

Scritto da

  • Validità di due parametri istologici timici per l’identificazione dell’uso improprio del desametazone
Schermata 2017 09 13 alle 11.27.13I glucocorticoidi, utilizzati per un’ampia gamma di patologie grazie alle loro proprietà terapeutiche, sono anche usati illegalmente come promotori di crescita negli allevamenti animali, nonostante l’Unione Europea ne regolamenti l’uso per proteggere la salute del consumatore dagli effetti avversi dei residui negli alimenti.  Uno studio ha inteso stabilire l’applicabilità di due parametri isto...

Mercoledì, 21 Giugno 2017

Empatia verso animali e proprietari nei medici veterinari italiani

Scritto da

  • Donne più empatiche dei maschi. In aumento l’attenzione verso i proprietari al crescere degli anni di attività professionale
vetL’empatia gioca un ruolo importante nelle relazioni interpersonali e determina anche le relazioni tra l’uomo e le specie animali, influenzando il trattamento e la cura degli animali. I veterinari hanno un ruolo chiave per il benessere animale e, soprattutto quelli che si occupano di piccoli animali, devono prendersi cura dei pazienti animali così come del cliente umano, mostrando sensibilità ed empatia verso entrambi. Tuttavia, l’empatia nei veterinari ha rice...

Venerdì, 16 Giugno 2017

Terapia assistita dai cani per adulti con disabilità intellettuali

Scritto da

  • Miglioramenti significativi in numerosi domini cognitivi
Agencie for disabled adults 1024x680In uno studio, si assegnavano a caso 39 adulti con ,disabilità intellettuali da gravi a profonde a un gruppo sperimentale (n = 21) o a un gruppo di controllo (n = 18). Il gruppo sperimentale che partecipava a un intervento di trattamento assistito dai cani per un periodo di 20 settimane, mostrava miglioramenti significativi in numerosi domini cognitivi, tra cui attenzione al movimento (BAB-AM), gioco e...

ulceSi diagnosticavano ulcerazioni del carapace sulla base dell’aspetto clinico in 60 tartarughe. Si effettuava in anestesia generale il courettage chirurgico delle lesioni utilizzando una micro-fresatrice. Prima dell’applicazione del materiale restaurativo si applicava una pasta di idrossido di calcio sulle lesioni courettate. Si riempivano completamente le lesioni con un’amalgama d’argento a indurimento rapido.Le tartarughe trattate venivano mantenute in conte...

Lunedì, 12 Giugno 2017

Subottimale la randomizzazione nei trial veterinari

Scritto da

  • Indispensabile una maggior aderenza alle linee guida CONSORT per accrescere la qualità delle evidenze pubblicate in medicina veterinaria
Journal 640x320Uno studio ha valutato i meccanismi di randomizzazione in letteratura veterinaria analizzando gli studi definiti come “randomizzati” pubblicati in 5 principali riviste veterinarie nel corso del 2013. Tre ricercatori valutavano alla cieca (1) se la generazione delle sequenze random fosse in realtà non-random e (2) se fossero riportati il metodo (CONSORT item 8A) e (3) il tipo (CONSORT item 8B) di randomizzazione.Gli autori degli studi venivano contattati via email p...

Pagina 3 di 39

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.