Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6463 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Altro

Altro (534)

Lunedì, 16 Febbraio 2015

Sclerosi multipla: crescere con un animale ha un effetto protettivo?

  • Significativo il possesso di un gatto, in uno studio. Che però sottolinea i dati ancora contrastanti circa l'associazione tra esposizione ai pet e rischio di malattia
Sclerosi multipla: crescere con un animale ha un effetto protettivo?Tra i proposti fattori in grado di influenzare il rischio di sclerosi multipla nell'uomo, è inclusa anche la cosiddetta ipotesi igienica, secondo la quale l’aumento di alcune malattie (soprattutto autoimmuni) nei paesi industrializzati potrebbe essere associato alla riduzione dell'esposizione ai patogeni nell'infanzia come conseguenza di migliori standard igienici. Uno studio caso-controllo che ha valutato l'influenza di diverse esposizioni ambientali...

Venerdì, 13 Febbraio 2015

La “pet therapy” migliora il benessere emotivo dei pazienti oncologici

  • Una sperimentazione clinica documenta per la prima volta i benefici delle visite assistite da animali in pazienti umani sottoposti a radioterapia e chemioterapia
 La “pet therapy” migliora il benessere emotivo dei pazienti oncologici La “pet therapy” con l’utilizzo dei cani migliora il benessere emotivo di alcuni pazienti affetti da tumore, secondo i risultati di uno studio clinico che per la prima volta ha documentato i benefici offerti dalle visite assistite da animali (AAV) su pazienti adulti con neoplasie sottoposti a terapia mutimodale. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Community and Supportive Oncology. La ricerca, condotta presso il centro medico Mount...

Venerdì, 06 Febbraio 2015

Trattamento del dolore nei suini: atteggiamento di veterinari e allevatori

  • Approccio complessivamente positivo anche se complicato dalla difficoltà di riconoscimento e controllo dell’algia in questa specie
Trattamento del dolore nei suini: atteggiamento di veterinari e allevatoriUno studio condotto tra gli allevatori e i veterinari inglesi ne ha indagato l'atteggiamento verso il dolore e l'utilizzo di antidolorifici nei suini. Si chiedeva ai partecipanti all'indagine di indicare quali farmaci antinfiammatori fossero soliti prescrivere ai suini, quanto spesso li somministrassero e il grado di dolore che associavano a particolari condizioni. Lo studio rilevava che i veterinari utilizzavano svariati farmaci antinfiammatori p...

Mercoledì, 19 Novembre 2014

Mortalità del suino pesante durante il trasporto e nella stalla di sosta

  • Maggior rischio nella stagione calda e per viaggi di più di due ore. Importanti alcune condizioni al macello, quali indice di densità, finestre, luci e sistema di raffreddamento
Mortalità del suino pesante durante il trasporto e nella stalla di sostaUno studio basato su dati raccolti nel corso di 5 anni ha valutato l'effetto del mese, del macello di destinazione (differente per indice di densità, aperture, luminosità e dispositivi di raffreddamento), della durata del viaggio e dell’indice di temperatura-umidità (THI) sulla mortalità dei suini da macello pesanti (peso vivo circa 160 kg) durante il trasporto e lo stazionamento nelle stalle di sosta. Si ottenevano i dati su 24.098 viaggi e 3....

Lunedì, 20 Ottobre 2014

Benessere della capra da latte: indicatori basati sugli animali in allevamento

  • Alcuni parametri devono essere ulteriormente analizzati e strutturati prima di essere inclusi in uno schema di valutazione del benessere valido, affidabile e praticabile
Benessere della capra da latte: indicatori basati sugli animali in allevamentoUno studio ha rivisto gli indicatori di benessere basati sugli animali per lo sviluppo di uno schema di valutazione del benessere della capra da latte valido, affidabile e praticabile in allevamento. Gli indicatori venivano considerati alla luce dei quattro principi accettati (alimentazione corretta, stabulazione adeguata, buona salute e comportamento appropriato), suddivisi in 12 criteri sviluppati dallo European Welfare Quality program. Lo stu...

Mercoledì, 08 Ottobre 2014

Profilo urinario del prednisolone nei bovini trattati con dosi terapeutiche

  • Efficacia della determinazione simultanea di prednisolone, prednisone, 20β-diidroprednisolone, cortisolo e cortisone urinari per confermare l'origine esogena del corticosteroide
Profilo urinario del prednisolone nei bovini trattati con dosi terapeuticheIl prednisolone è stato il primo glucocorticoide ad essere stato sintetizzato ed è ancora ampiamente utilizzato nel bovino. E’impiegato illegalmente per mascherare varie malattie prima della vendita dell'animale e, a dosaggi minori e per periodi prolungati, per il miglioramento della resa alimentare e delle caratteristiche della carcassa. Poiché è stata rilevata la presenza occasionale di prednisolone a livelli traccia in campioni urinari di ...

Mercoledì, 08 Ottobre 2014

Conservazione del sangue di furetto per la trasfusione

  • In soluzione anticoagulante CPDA, non dovrebbe essere utilizzato oltre il giorno 7 di refrigerazione a 4°C, secondo uno studio
Conservazione del sangue di furetto per la trasfusioneNel furetto, la trasfusione ematica è stata descritta per il trattamento dell'anemia associata all'estro e per la terapia d'emergenza di traumi, anemia iatrogena (in genere indotta da chirurgia), anemia emolitica autoimmune e aplasia eritrocitaria pura. Attualmente non sono comuni le banche del sangue di furetto, contrariamente a quanto avviene per la conservazione del sangue canino e felino. Uno studio ha determinato la durata di conservazione del sangue di furetto ...

Mercoledì, 08 Ottobre 2014

Prevalenza delle patologie osservate nel gatto

  • Malattie parodontali, infestazioni da pulci, obesità e lesioni traumatiche le condizioni più prevalenti in uno studio inglese
Prevalenza delle patologie osservate nel gattoUna migliore comprensione della prevalenza assoluta e relativa delle patologie feline comuni può essere di sostegno al clinico per l'effettuazione della diagnosi differenziale e può inoltre aiutare a definire le priorità nelle strategie riproduttive, di ricerca e di controllo sanitario. Nell'ambito del progetto VetCompass, uno studio effettuato in Inghilterra ha analizzato i dati relativi alle cliniche veterinarie di base per stimare la prevalenza delle malattie comuni nel ...

Venerdì, 03 Ottobre 2014

Sensibilizzazione agli allergeni animali nei veterinari

  • Rischio elevato. Più comune verso cavallo, canarino e bovino
Sensibilizzazione agli allergeni animali nei veterinariGli allergeni animali presenti nell'ambiente e l'esposizione ad essi nei luoghi di lavoro possono causare sensibilizzazione. Uno studio ha analizzato la frequenza di sensibilizzazione agli allergeni animali e i sintomi nei veterinari e negli addetti agli animali da laboratorio. Mediante test allergologico cutaneo (skin prick test) è stata valutata la sensibilizzazione a 15 allergeni di mammiferi e uccelli nelle persone professionalmente a contatto con gli animali (n ...

Lunedì, 21 Luglio 2014

Cause di morte nei cani della provincia di Roma

Scritto da

  • Malattie infettive e avvelenamenti in testa alla classifica. Studio retrospettivo su quasi 900 soggetti
Cause di morte nei cani della provincia di RomaIl cane condivide con l'uomo numerose malattie zoonosiche e alcuni importanti fattori determinanti delle sindromi degenerative e dei tumori. Per questo motivo, la sorveglianza sistematica delle patologie dei piccoli animali effettuata attraverso la raccolta e l'analisi dei rilievi autoptici può essere utile per la salute pubblica. Uno studio retrospettivo ha descritto le cause di morte dei cani residenti nella provincia di Roma esaminando i dati diagnostici di 870 cani invia...

Pagina 6 di 39

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.