Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6454 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Mercoledì, 02 Aprile 2014

Biopsia del muscolo cricoaritenoideo laterale per la neuropatia laringea ricorrente equina

  • Un metodo ecoguidato per identificare le modificazioni delle fibre muscolari prima che si manifestino i segni clinici
Vota questo articolo
(0 Voti)
Biopsia del muscolo cricoaritenoideo laterale per la neuropatia laringea ricorrente equinaLa diagnosi di neuropatia laringea ricorrente (RLN) dipende attualmente dal riconoscimento della patologia nel cavallo clinicamente affetto. La biopsia dei muscoli laringei intrinseci potrebbe fornire un metodo per identificare le modificazioni della composizione delle fibre muscolari che si verificano nella RLN prima che si manifestino i segni clinici. Uno studio descrittivo longitudinale ha sviluppato una tecnica di biopsia ecoguidata del muscolo cricoaritenoideo laterale (CALM) di sinistra valutandone l’efficacia e la sicurezza in vivo.

Si sottoponevano a biopsia ecoguidata del CALM sinistro 6 cavalli in stazione. Si ottenevano campioni muscolari con uno strumento utilizzato per la biopsia mammaria. Si effettuavano numerosi esami endoscopici, ecografici e clinici prima e per 8 settimane dopo la biopsia per valutare i traumi iatrogeni. Si valutavano i preparati istologici di sezioni trasversali di campioni muscolari rappresentativi per determinare il numero totale di fibre muscolari ottenute con ciascuna biopsia.

Non si osservavano complicazioni immediate della procedura e in tutti i casi si ottenevano campioni di CALM sinistro. I campioni avevano un peso medio di 0,043 g (range = 0,023–0,077 g) e contenevano 3418 fibre in sezione traversale (range = 711–7143). Il grado endoscopico laringeo non variava significativamente tra prima della biopsia e alla fine delle 8 settimane di follow-up. Il CALM sinistro aveva un’ecogenicità significativamente maggiore rispetto al destro nel corso dello studio, ma non vi erano differenze tra l’ecogenicità del CALM pre-biopsia e al termine dello studio.

La biopsia ecoguidata del CALM è sicura e ben tollerata e fornisce un metodo mininvasivo per ottenere campioni muscolari nel cavallo sano, concludono gi autori. Questa nuova tecnica potrebbe trovare applicazione nel contesto clinico e di ricerca.


“Ultrasound-guided biopsy of the cricoarytenoideus lateralis muscle: Technique and safety in horses” H. D. O'Neill1, E. A. Ballegeer, H. L. De Feijter-Rupp, J. A. Stick, F. J. Derksen and N. E. Robinson. Equine Veterinary Journal. Volume 46, Issue 2, pages 244–248, March 2014


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Biopsia del muscolo cricoaritenoideo laterale per la neuropatia laringea ricorrente equinaLa diagnosi di neuropatia laringea ricorrente (RLN) dipende attualmente dal riconoscimento della patologia nel cavallo clinicamente affetto. La biopsia dei muscoli laringei intrinseci potrebbe fornire un metodo per identificare le modificazioni della composizione delle fibre muscolari che si verificano nella RLN prima che si manifestino i segni clinici. Uno studio descrittivo longitudinale ha sviluppato una tecnica di biopsia ecoguidata del muscolo cricoaritenoideo laterale (CALM) di sinistra valutandone l’efficacia e la sicurezza in vivo.

Si sottoponevano a biopsia ecoguidata del CALM sinistro 6 cavalli in stazione. Si ottenevano campioni muscolari con uno strumento utilizzato per la biopsia mammaria. Si effettuavano numerosi esami endoscopici, ecografici e clinici prima e per 8 settimane dopo la biopsia per valutare i traumi iatrogeni. Si valutavano i preparati istologici di sezioni trasversali di campioni muscolari rappresentativi per determinare il numero totale di fibre muscolari ottenute con ciascuna biopsia.

Non si osservavano complicazioni immediate della procedura e in tutti i casi si ottenevano campioni di CALM sinistro. I campioni avevano un peso medio di 0,043 g (range = 0,023–0,077 g) e contenevano 3418 fibre in sezione traversale (range = 711–7143). Il grado endoscopico laringeo non variava significativamente tra prima della biopsia e alla fine delle 8 settimane di follow-up. Il CALM sinistro aveva un’ecogenicità significativamente maggiore rispetto al destro nel corso dello studio, ma non vi erano differenze tra l’ecogenicità del CALM pre-biopsia e al termine dello studio.

La biopsia ecoguidata del CALM è sicura e ben tollerata e fornisce un metodo mininvasivo per ottenere campioni muscolari nel cavallo sano, concludono gi autori. Questa nuova tecnica potrebbe trovare applicazione nel contesto clinico e di ricerca.


“Ultrasound-guided biopsy of the cricoarytenoideus lateralis muscle: Technique and safety in horses” H. D. O'Neill1, E. A. Ballegeer, H. L. De Feijter-Rupp, J. A. Stick, F. J. Derksen and N. E. Robinson. Equine Veterinary Journal. Volume 46, Issue 2, pages 244–248, March 2014


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Letto 874 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.