Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6457 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 26 Luglio 2013

Tenosinoviotomia per la sepsi del tendine flessore del dito nel cavallo

  • Trattamento adeguato come procedura di salvataggio, in uno studio su nove casi
Vota questo articolo
(0 Voti)
Tenosinoviotomia per la sepsi del tendine flessore del dito nel cavalloUno studio ha descritto una tecnica di tenosinoviotomia per il trattamento della sepsi della guaina del tendine flessore del dito (DFTS) in 9 cavalli, descrivendone l’esito a lungo termine. I soggetti venivano posti in decubito laterale con l’arto affetto in posizione superiore. Si effettuava un’incisione lineare subito lateralmente al mesotendine, iniziando 5 cm prossimalmente agli apici delle ossa sesamoidee prossimali ed estendendosi 2 cm distalmente alla biforcazione del tendine flessore superficiale del dito (SDFT). L’incisione interessava la cute, il tessuto sottocutaneo, il legamento anulare palmare/plantare e il DFTS. Si effettuava inoltre la tenotomia della branca laterale distale del SDFT. La sede operatoria veniva accuratamente curettata, lavata e bendata, consentendo la guarigione per seconda intenzione.

Il tempo chirurgico medio era di 32 minuti (intervallo, 10-64 minuti). Si somministravano antibiotici sistemici postoperatori (intervallo, 11-46 giorni; media, 23 giorni). Il tempo medio di ospedalizzazione era di 11 giorni (intervallo, 0-49 giorni). Il follow-up era disponibile per 7 soggetti (70%). Un anno dopo l’intervento, 5 soggetti (71%) effettuavano il lavoro previsto e 2 (29%) erano stati soppressi. Tra i 5 sopravvissuti, 3 tornavano alla corsa, 1 veniva ritirato come fattrice e 1 era una fattrice. Tutti i proprietari erano soddisfatti dell’aspetto estetico della sede operatoria.

Il drenaggio aperto mediante tenosinoviotomia effettuato come procedura di salvataggio costituisce un trattamento adeguato per la sepsi del DFTS, concludono gli autori.


“Tenosynoviotomy for sepsis of the digital flexor tendon sheath in 9 horses” Turlough P Mc Nally; Donnie E Slone; Faith E Hughes; Timothy M Lynch. Vet Surg. January 2013; 42 (1): 114-8.



Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tenosinoviotomia per la sepsi del tendine flessore del dito nel cavalloUno studio ha descritto una tecnica di tenosinoviotomia per il trattamento della sepsi della guaina del tendine flessore del dito (DFTS) in 9 cavalli, descrivendone l’esito a lungo termine. I soggetti venivano posti in decubito laterale con l’arto affetto in posizione superiore. Si effettuava un’incisione lineare subito lateralmente al mesotendine, iniziando 5 cm prossimalmente agli apici delle ossa sesamoidee prossimali ed estendendosi 2 cm distalmente alla biforcazione del tendine flessore superficiale del dito (SDFT). L’incisione interessava la cute, il tessuto sottocutaneo, il legamento anulare palmare/plantare e il DFTS. Si effettuava inoltre la tenotomia della branca laterale distale del SDFT. La sede operatoria veniva accuratamente curettata, lavata e bendata, consentendo la guarigione per seconda intenzione.

Il tempo chirurgico medio era di 32 minuti (intervallo, 10-64 minuti). Si somministravano antibiotici sistemici postoperatori (intervallo, 11-46 giorni; media, 23 giorni). Il tempo medio di ospedalizzazione era di 11 giorni (intervallo, 0-49 giorni). Il follow-up era disponibile per 7 soggetti (70%). Un anno dopo l’intervento, 5 soggetti (71%) effettuavano il lavoro previsto e 2 (29%) erano stati soppressi. Tra i 5 sopravvissuti, 3 tornavano alla corsa, 1 veniva ritirato come fattrice e 1 era una fattrice. Tutti i proprietari erano soddisfatti dell’aspetto estetico della sede operatoria.

Il drenaggio aperto mediante tenosinoviotomia effettuato come procedura di salvataggio costituisce un trattamento adeguato per la sepsi del DFTS, concludono gli autori.


“Tenosynoviotomy for sepsis of the digital flexor tendon sheath in 9 horses” Turlough P Mc Nally; Donnie E Slone; Faith E Hughes; Timothy M Lynch. Vet Surg. January 2013; 42 (1): 114-8.



Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Letto 2033 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.