Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6457 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Lunedì, 06 Maggio 2013

Patologie osteocondrali giovanili del cavallo: effetto di genetica e ambiente

  • Forte influenza dell’attività fisica sulle manifestazioni e il decorso naturale della malattia, in uno studio
Vota questo articolo
(0 Voti)
Patologie osteocondrali giovanili del cavallo: effetto di genetica e ambienteLe patologie osteocondrali giovanili (JOCC) hanno un impatto importante sugli equini e includono molte patologie muscoloscheletriche del cavallo giovane, la principale delle quali è l’osteocondrosi (OC). Il progetto Breeding, Osteochondral Status and Athletic Career (BOSAC) è il primo ampio studio longitudinale esaustivo su questa malattia condotto in tre razze di cavalli da corsa (Thoroughbred, trottatori Standardbred e Warmblood) monitorati nel loro ambiente naturale e allevati in condizioni di campo comuni. Lo studio BOSAC ha utilizzato un protocollo radiografico in campo associato a un sistema validato di classificazione della gravità, fornendo risultati radiografici ponderati come misura primaria.

Il decorso naturale di varie JOCC differiva in relazione all’articolazione e alla condizione coinvolta. Anche geneticamente si riscontravano notevoli differenze, con un’ereditabilità moderata nelle articolazioni tarsocrurale e metacarpofalangea/metatarsofalangea e virtualmente nulla per l’OC femoropatellare.

Era presente una forte influenza dell’anamnesi di attività fisica (come condizione ambientale) sulla manifestazione e sul decorso naturale di JOCC. Nella classe di età minore (< 6 mesi) la mancanza di esercizio o l’esercizio irregolare avevano un effetto negativo, così come l’esposizione a un esercizio eccessivo. Nella categoria yearling, l’effetto negativo più importante sembravano essere i traumi intrinseci (associati all’esercizio). In termini di funzione più tardiva, nei trottatori da corsa poteva essere dimostrata l’associazione tra un basso punteggio radiografico e una bassa performance.


“The Normandy field study on juvenile osteochondral conditions: Conclusions regarding the influence of genetics, environmental conditions and management, and the effect on performance” van Weeren PR, Denoix JM. Vet J. 2013 Apr 29. [Epub ahead of print]


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Patologie osteocondrali giovanili del cavallo: effetto di genetica e ambienteLe patologie osteocondrali giovanili (JOCC) hanno un impatto importante sugli equini e includono molte patologie muscoloscheletriche del cavallo giovane, la principale delle quali è l’osteocondrosi (OC). Il progetto Breeding, Osteochondral Status and Athletic Career (BOSAC) è il primo ampio studio longitudinale esaustivo su questa malattia condotto in tre razze di cavalli da corsa (Thoroughbred, trottatori Standardbred e Warmblood) monitorati nel loro ambiente naturale e allevati in condizioni di campo comuni. Lo studio BOSAC ha utilizzato un protocollo radiografico in campo associato a un sistema validato di classificazione della gravità, fornendo risultati radiografici ponderati come misura primaria.

Il decorso naturale di varie JOCC differiva in relazione all’articolazione e alla condizione coinvolta. Anche geneticamente si riscontravano notevoli differenze, con un’ereditabilità moderata nelle articolazioni tarsocrurale e metacarpofalangea/metatarsofalangea e virtualmente nulla per l’OC femoropatellare.

Era presente una forte influenza dell’anamnesi di attività fisica (come condizione ambientale) sulla manifestazione e sul decorso naturale di JOCC. Nella classe di età minore (< 6 mesi) la mancanza di esercizio o l’esercizio irregolare avevano un effetto negativo, così come l’esposizione a un esercizio eccessivo. Nella categoria yearling, l’effetto negativo più importante sembravano essere i traumi intrinseci (associati all’esercizio). In termini di funzione più tardiva, nei trottatori da corsa poteva essere dimostrata l’associazione tra un basso punteggio radiografico e una bassa performance.


“The Normandy field study on juvenile osteochondral conditions: Conclusions regarding the influence of genetics, environmental conditions and management, and the effect on performance” van Weeren PR, Denoix JM. Vet J. 2013 Apr 29. [Epub ahead of print]


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Letto 751 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.