Dall'11 aprile 2003 sono stati pubblicati 6454 articoli

AGGIORNAMENTO SCIENTIFICO PERMANENTE IN MEDICINA VETERINARIA

Venerdì, 31 Maggio 2013

Durina: i casi clinici italiani

  • Dimagrimento, eruzioni cutanee ed edemi negli otto casi di morbo coitale maligno osservati dal 2011 nel nostro paese
Vota questo articolo
(0 Voti)
Durina: i casi clinici italianiNel 2011, Trypanosoma equiperdum, responsabile del morbo coitale maligno o durina, è ricomparso in Italia 10 anni dopo la sua prima comparsa. Ad oggi sono stati osservati 8 cavalli infetti, 6 con infezione naturale e 2 con infezione sperimentale. L’indagine degli aspetti clinici ha confermato la presenza dei 3 stadi descritti in letteratura: stadio 1 (lesioni genitali), stadio 2 (segni cutanei) e stadio 3 (segni nervosi). I segni clinici più comuni nei cavalli dello studio erano un evidente dimagrimento, eruzioni cutanee edematose ed edemi dell’addome, delle mammelle e degli arti posteriori. Tre soggetti presentavano segni neurologici (ptosi del labbro inferiore e atassia).

In alcuni animali l’infezione era paucisintomatica o asintomatica. Non si osservava ipertermia mentre era presente una notevole anemia. L’aumento dei titoli anticorpali non sempre corrispondeva ai segni clinici. I risultati positivi della PCR sul sangue o sui tessuti (cute, tamponi oculari) spesso corrispondevano a uno stadio avanzato della malattia.

La durina è una malattia con aspetti variabili; data la sua bassa prevalenza e le manifestazioni croniche, può essere difficile porre una diagnosi rapida in un cavallo positivo, concludono gli autori.


“Reemergence of Dourine in Italy: Clinical Cases in Some Positive Horses” Michele Podaliri Vulpiani, Andrea Carvelli, Daniele Giansante, Filomena Iannino, Daniela Paganico, Nicola Ferri. Journal of Equine Veterinary Science. Volume 33, Issue 6 , Pages 468-474, June 2013

Morbo Coitale Maligno in Italia (IZS Teramo)


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Durina: i casi clinici italianiNel 2011, Trypanosoma equiperdum, responsabile del morbo coitale maligno o durina, è ricomparso in Italia 10 anni dopo la sua prima comparsa. Ad oggi sono stati osservati 8 cavalli infetti, 6 con infezione naturale e 2 con infezione sperimentale. L’indagine degli aspetti clinici ha confermato la presenza dei 3 stadi descritti in letteratura: stadio 1 (lesioni genitali), stadio 2 (segni cutanei) e stadio 3 (segni nervosi). I segni clinici più comuni nei cavalli dello studio erano un evidente dimagrimento, eruzioni cutanee edematose ed edemi dell’addome, delle mammelle e degli arti posteriori. Tre soggetti presentavano segni neurologici (ptosi del labbro inferiore e atassia).

In alcuni animali l’infezione era paucisintomatica o asintomatica. Non si osservava ipertermia mentre era presente una notevole anemia. L’aumento dei titoli anticorpali non sempre corrispondeva ai segni clinici. I risultati positivi della PCR sul sangue o sui tessuti (cute, tamponi oculari) spesso corrispondevano a uno stadio avanzato della malattia.

La durina è una malattia con aspetti variabili; data la sua bassa prevalenza e le manifestazioni croniche, può essere difficile porre una diagnosi rapida in un cavallo positivo, concludono gli autori.


“Reemergence of Dourine in Italy: Clinical Cases in Some Positive Horses” Michele Podaliri Vulpiani, Andrea Carvelli, Daniele Giansante, Filomena Iannino, Daniela Paganico, Nicola Ferri. Journal of Equine Veterinary Science. Volume 33, Issue 6 , Pages 468-474, June 2013

Morbo Coitale Maligno in Italia (IZS Teramo)


Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Letto 1549 volte

Questo sito web utilizza cookie propri e di terze parti. Se chiudi il banner ne accetti l'utilizzo.